Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 02-01-2013 13:32
in Politica | Visto 2.703 volte

Fratelli, e sorelle, d'Italia

Elezioni politiche: Elena Donazzan, assessore regionale, è tra i nomi più papabili per la nomina a capolista del neo-partito “Fratelli d'Italia”, di ispirazione ex An, che ha tra i suoi leader La Russa e Meloni

Fratelli, e sorelle, d'Italia

Ignazio La Russa e Elena Donazzan alla "Festa della Libertà" a Rossano Veneto nel 2010 (foto Alessandro Tich - archivio Bassanonet)

Alla Camera dei Deputati, e tra le file di Alleanza Nazionale, era già stata eletta una volta. Correva l'anno 2006: ma all'epoca Elena Donazzan, già assessore regionale della giunta Galan, preferì rinunciare all'incarico da parlamentare e tenersi la poltrona a Venezia.
Ora la storia potrebbe ripetersi, complice lo sfaldamento delle varie anime del Pdl.
L'attuale assessore della giunta Zaia, ancora in quota Pdl - e fortemente critica, negli ultimi tempi, nei confronti dello stesso Popolo della Libertà (si rilegga: notizie.bassanonet.it/politica/12087.html) - è indicata infatti tra i nomi più papabili per la nomina a capolista, alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio, per la lista “Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale”: il nuovo movimento, uscito dalla costola del Pdl e di ispirazione “ex An”, che annovera tra i suoi leader gli ex ministri Ignazio La Russa e Giorgia Meloni.
Per il momento si tratta soltanto di una accreditata ipotesi, supportata tuttavia dalle ottime “entrature” dell'assessore povese nei confronti dei fondatori del neo-partito, al cui evento di presentazione “Le primarie delle idee”, svoltosi a Roma lo scorso 16 dicembre, è stata uno dei relatori sul palco.
E' nota da tempo, del resto, la vicinanza politica dell'assessore regionale con La Russa - giunto a Bassano, su invito della stessa, nell'ultima campagna elettorale per le comunali e intervenuto alla “Festa della Libertà” nel 2010 a Rossano Veneto a fianco dell'accoppiata Elena Donazzan-Morena Martini - e con la stessa Meloni.
Una comunanza di idee, nel segno dei valori della An che fu, che potrebbe trovare il suo suggello in un'investitura della Donazzan in un ordine di lista blindato per “Fratelli d'Italia”: il cui logo elettorale, non a caso, ricorda molto il vecchio logo di Alleanza Nazionale.
Ci sarà dunque anche l'attuale assessore veneto all'Istruzione, Formazione e Lavoro tra i bassanesi in corsa per uno scranno parlamentare a Roma?
Lo sapremo presto.

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti