Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 03-05-2021 17:42
in Attualità | Visto 7.240 volte

WCnet

Video-denuncia del PD di Bassano sulle condizioni di degrado dei tre bagni pubblici di piazzale Cadorna, Prato e via Marinali. “Sporchi, inaccessibili e spesso col materiale che servirebbe a pulire lasciato lì a marcire”

WCnet

Le condizioni del bagno pubblico di piazzale Cadorna-viale De Gasperi (fermo immagine dal video del PD di Bassano)

Benvenuti, egregi lettori, alle ultime notizie di WCnet. Non si tratta di un nuovo portale dedicato alle news su water e sanitari, ma molto più semplicemente di un canale informativo dedicato alle condizioni dei bagni pubblici a Bassano del Grappa.
A “lanciarlo”, per così dire, è il circolo cittadino del Partito Democratico che ha realizzato a tale riguardo un video di denuncia (complimenti al cameraman, ci vuole pelo sullo stomaco per fare certe riprese) che testimonia la situazione di degrado e di incuria in cui versano i tre servizi igienici pubblici del centro storico e immediati dintorni: piazzale Cadorna (tratto nord di viale De Gasperi, quello dove si fermano le corriere dei turisti), Prato Santa Caterina ai piedi della scalinata Gerhard Ott e il mitico bagno pubblico di via Marinali.
Nel video il segretario cittadino del PD Luigi Tasca segnala i problemi evidenziati dalle immagini e lancia due richieste “ad Elena Pavan e alla sua maggioranza”.
La prima è quella di “intensificare i turni di pulizia”, mentre la seconda è quella di “rendere i bagni accessibili ai disabili”. “Una situazione indecorosa - sottolinea Tasca - per i turisti e per i cittadini bassanesi.”
“Bagni pubblici: pessima gestione - commenta un comunicato stampa trasmesso in redazione dal PD di Bassano -. Dopo numerose segnalazioni di cittadini, giustamente preoccupati, abbiamo deciso di controllare la situazione dei bagni pubblici sparsi per la città. Tre luoghi che sono punti focali non solo della vita bassanese, ma anche del turismo della nostra città.”
Come se non bastasse, le riprese effettuate nel WC in Prato mostrano anche, in un locale cosparso dei soliti graffiti, una scopa e un secchio usati, lasciati tranquillamente in loco.
Da qui la denuncia lanciata all'amministrazione comunale sui bagni pubblici: “Sporchi, inaccessibili e spesso col materiale che servirebbe a pulire lasciato lì a marcire”.
Tasca ammonisce “di tenere lontano dalla portata di tutti (e dalla vista) i prodotti che servirebbero per le pulizie”. “Bagni lasciati sporchi in un periodo in cui, causa Covid, andrebbero sanificati e disinfettati anche più spesso dei normali turni di pulizia - conclude la nota stampa del Partito Democratico cittadino -. Una situazione che si protrae da diverse settimane, è giunto il momento che l’amministrazione faccia il suo lavoro.”
Le immagini parlano da sole: in quella che continua a bearsi come la sedicente città turistica di Bassano del Grappa, questo è uno dei biglietti da visita che presentiamo a chi viene da fuori. L'auspicio è che il governo cittadino raccolga l'appello, benché lanciato dalla parte politica avversa, e si prenda carico della regolare pulizia e sanificazione dei bagni della città aperti al pubblico: la vera amministrazione si vede nel momento del bisogno.

Più visti