Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 05-03-2013 13:28
in Attualità | Visto 3.296 volte

ZTL serale. Finco: “Giù le mani da Bassano”

Il consigliere leghista sposa “le fortissime critiche dei commercianti” e chiede alla giunta Cimatti di “fermare ogni ulteriore danno alla città a solo un anno dal voto”. “Il Comune si fermi prima che i buchi fatti divengano voragini”

ZTL serale. Finco: “Giù le mani da Bassano”

Nicola Finco: "Se il Comune ha deciso, con l'estensione della ZTL dalle 19 alle 6, di ammazzare del tutto la vita cittadina, non ci troverà complici" (foto: archivio Bassanonet)

Chiediamo venia ai nostri lettori, perché è da un po' di tempo - e cioè da subito dopo le feste di Natale - che non scriviamo di lui. Ma siccome i suoi comunicati non giungono alla nostra redazione, ci capita spesso di dimenticarlo.
Giammai fosse: anche perché è giusto che la comunità dei nostri numerosi utenti venga a conoscenza della forte presa di posizione di Nicola Finco - consigliere regionale e comunale della Lega Nord - sul dibattutissimo tema dell'allargamento alle ore serali dei giorni feriali della ZTL in Centro Storico, annunciato dalla giunta comunale di Bassano.
Un argomento molto caldo - vista anche l'infinità di commenti postati al riguardo sul nostro portale - che il rappresentante del Carroccio affronta in un'ottica già pre-elettorale, dichiarando di unirsi “alle fortissime critiche dei commercianti alla decisione della Giunta Cimatti di vietare il traffico veicolare in centro dalle 19 alle 6 del mattino”.
“ZTL serale a Bassano: il Comune si fermi - ammonisce Finco in un intervento affidato all'home page del suo sito internet - prima che i buchi divengano voragini.”
“Se il Comune ha deciso, con l’estensione della ZTL a Bassano anche dalle 19 alle 6, di ammazzare del tutto la vita cittadina, non ci troverà complici - dichiara il consigliere leghista -. Chiediamo al sindaco e alla Giunta, dato che per fortuna manca solo un anno al voto, di fermare ogni ulteriore danno alla città e al commercio, visti i fallimenti di cui sono stati autori dal 2009.”
“Nell’ultimo anno, complice sia la crisi ma anche la politica sbagliata dell’amministrazione, hanno chiuso esercizi commerciali, il museo non funziona, il turismo è sparito, non vengono più organizzate manifestazioni ed eventi di spessore che potrebbero costituire una sicura attrattiva in centro storico - prosegue l'esponente di minoranza a Bassano e di maggioranza in Regione -. Nessuno nega il fatto che la crisi abbia contribuito a questa situazione, ma non ne è la sola causa. C’è chi avrebbe, in 4 anni, potuto favorire lo sviluppo dell’economia cittadina ed invece ha solo lasciato macerie.”
“Questa amministrazione - conclude Finco - era stata eletta sotto il paradigma della ‘concertazione’, del ‘dialogo’ e con un fantomatico ‘Progetto città’, ma il confronto con le categorie nell’occasione della Ztl serale (e non solo) è stato nullo o proprio inesistente. Perciò chiedo, approssimandosi la fine del mandato, che la Giunta eviti scelte drastiche e penalizzanti per la città, limitandosi all’ordinaria amministrazione prima che i buchi fatti divengano voragini. Giù le mani da Bassano!”.

Più visti