Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 05-03-2018 11:53
in Politica | Visto 1.732 volte
 

Cappotto di fine inverno

Grazie ai voti della Lega il centrodestra sbanca il collegio uninominale di Bassano del Grappa, con oltre il 50% dei consensi. Eletti Ghedini al Senato e Racchella alla Camera

Cappotto di fine inverno

Matteo Salvini (fonte immagine: espresso.repubblica.it)

Siamo a fine inverno, fa ancora freddo e il centrodestra fa cappotto.
Anzi, lo fa in particolare la Lega (non più Lega Nord) che nel collegio uninominale di Bassano del Grappa trascina la coalizione in un trionfo senza appello, superiore al 50% dei voti complessivi. I dati ufficiali trasmessi dal Ministero dell'Interno tramite la Prefettura parlano chiaro. All'uninominale 06 di Bassano per il Senato, il candidato della coalizione di centrodestra Niccolò Ghedini si è imposto con il 51,98% dei consensi, pari a 178.948 voti su 353.488 votanti, schede non valide (9.237 in tutto) a parte.
L'esponente di Forza Italia “doppia” abbondantemente il risultato della candidata all'uninominale al Senato del Movimento 5 Stelle Barbara Guidolin, classificata seconda dallo spoglio delle schede con 83.230 voti pari al 24,17%. Addirittura quasi triplicati nel collego senatoriale bassanese i voti del centrodestra rispetto alla coalizione di centrosinistra, il cui candidato all'uninominale e senatore uscente del PD Giorgio Santini si è fermato a 62.044 voti ovvero al 18,02%.
A tutte le altre liste, da Liberi e Uguali con l'1,92% in giù, sono rimaste solo le briciole.
Ma altrettanto espliciti, rispetto alla vittoria del centrodestra in questo come in altri collegi, sono i dati riferiti alla suddivisione dei voti all'interno della coalizione.
A Bassano, sempre per l'uninominale al Senato, la Lega ha conquistato da sola 123.998 voti pari al 36,02% dei consensi complessivi nel collegio. Forza Italia è molto più indietro, con appena un terzo dei consensi rispetto al partito di Salvini: 37.221 voti e 10,81 di percentuale. Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni registra il 3,92% con 13.525 voti e la “quarta gamba” Noi con l'Italia-UDC non supera la fatidica soglia del 3% con l'1,22% (4.204 voti).
Il cappotto del centrodestra aggiunge ancora un bottone al collegio uninominale per la Camera: qui Germano Racchella, ex sindaco di Cartigliano, candidato della coalizione in quota Lega, stacca imperiosamente il biglietto per Roma con un altrettanto indiscutibile 52,39% dei consensi pari a 95.572 voti complessivi su 87.439 votanti, 5.016 schede non valide a parte. Anche in questo caso il candidato del centrodestra ha ottenuto oltre il doppio dei voti del Movimento 5 Stelle, la cui candidata Sabrina Fanton si è attestata al 22,84% con 41.676 voti.
Sonora batosta per il centrosinistra, che presentava all'uninominale la senatrice bassanese uscente del PD Rosanna Filippin, che non è andata oltre il 18,40% dei consensi con 33.575 voti. Al quarto posto, ma solo per onor di cronaca, Mauro Beraldin di Liberi e Uguali che con 3.898 voti ha raccolto appena il 2,13%. Tutti gli altri, da Casapound Italia in giù, non superano l'1%.
Rispetto al Senato, il contributo della Lega alla vittoria del centrodestra all'unoniminale a Bassano per la Camera, nel quale hanno votato anche gli elettori tra i 18 e i 25 anni, è ancora più evidente. Il simbolo di Salvini ha ottenuto da solo 68.390 voti, pari al 37,49% dei consensi complessivi di collegio. Alla Camera la Lega addirittura quadruplica i voto rispetto a Forza Italia che 17.608 voti si è fermata al 9,65%. Più indietro ancora Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni (7.822 voti, 4,28%) e Noi con l'Italia-UDC (1.752 voti, 0,96%).
La griglia dei candidati eletti nel nostro collegio non è ancora completa: mancano ancora gli esiti dei listini proporzionali. Ma il dato politico che emerge è inequivocabile.
E sarà oggetto dei nostri prossimi editoriali.