Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-06-2020 15:04
in Politica | Visto 1.050 volte

O così o PD

Replica del Partito Democatico di Bassano del Grappa al comunicato dell'assessore al Sociale Mavì Zanata. “Cosa sa l'assessore al Sociale del sociale a Bassano? A leggere il suo comunicato stampa davvero poco”

O così o PD

La casa di riposo 'Villa Serena' (fonte immagine: isacc.it)

Con riferimento al comunicato trasmesso nei giorni scorsi dall'assessore al Sociale di Bassano del Grappa Mavì Zanata (si legga il nostro articolo “O così o Mavì”), riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, trasmesso in redazione dal Circolo di Bassano del Grappa del partito Democratico:

COMUNICATO

L'ASSESSORE ZANATA, LE CASE DI RIPOSO ED IL SOCIALE A BASSANO

La proposta dell'assessore Zanata di nominare un Direttore Sanitario per risolvere il problema delle RSA cittadine è un'idea talmente buona che era stata proposta in consiglio comunale proprio dalle minoranze con prima firmataria la capogruppo PD Paola Bertoncello.

Alla dott.ssa Zanata facciamo però presente che il sindaco ha già risposto con un netto no, in quanto la figura del Direttore Sanitario non sarebbe compatibile con l’organigramma delle RSA, aggiungendo poi che era imminente la nomina di un “Coordinatore medico”, che ad oggi peró stiamo ancora aspettando.
Quindi non solo la proposta dell’assessore arriva dopo quella delle minoranze, ma ha già anche una risposta da parte del sindaco. Speriamo che almeno tra di loro comincino a parlare visto che non vogliono ascoltare le minoranze.

Andiamo poi al punto sui dati raccolti nelle case di riposo:
secondo l’assessore Zanata si sarebbe arrivati (“ahimè”) in ritardo. Per quanto i vertici delle RSA siano organi indipendenti, sono comunque oggettivamente legate al Comune per nomina politica diretta, e per questo l’assessore avrebbe dovuto chiedere e richiedere dati e numeri del contagio nelle RSA cittadine, fino a quando non fossero stati sulla sua scrivania e successivamente comunicati alla cittadinanza bassanese.
Sottolineiamo che, in consiglio comunale, il sindaco ha parlato di “dati nella media” mentre Villa Serena risulta tra le peggiori RSA del Veneto.

Ma cosa sa l'assessore al Sociale del sociale a Bassano? A leggere il suo recente comunicato stampa davvero poco:

“Si citano progetti come SAD ed educativa domiciliare, Facciamoci compagnia, il Punto d’ascolto... tutti progetti che erano già presenti prima dell’arrivo dell’assessore Zanata” dichiara Paola Bertoncello, capogruppo PD in consiglio comunale, che continua: “senza parlare dei nuovi progetti citati che sono tutti nel programma “La famiglia al centro”. L’assessore parla di nuove iniziative come fossero sue, ma esistevano già. Lei le sta semplicemente portando avanti. Una pratica ben consolidata in questa amministrazione. Qui però si va oltre, se si considera che l’idea di aprire un servizio telefonico e di riaprire il centro delle famiglia sono state proposte dalle minoranze, da me, in consiglio comunale... ora sono diventati “grande lavoro di questa amministrazione. Tutto questo ci da il senso di quanto in realtà sia stato fatto quest’anno.”

“Oltre a prendersi meriti delle passate amministrazioni, l’assessore Zanata parla dei buoni pasto come di una vittoria di questa amministrazione... peccato che fossero fondi del governo lasciati ai comuni per l’emergenza COVID-19” le parole di Domenico Riccio, Responsabile della Comunicazione del PD di Bassano, che prosegue “quindi per rispondere all’assessore: sì, sembra davvero poco quello che sta facendo”.

Libertà è Parola

Libertà è Parola - Intervista ad Angelica Bizzotto

Stasera raccontiamo la storia di questa giovane bassanese con un’enorme passione per il cinema che l’ha portata a studiare alla University of...

Più visti