Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 27-03-2019 12:43
in Attualità | Visto 1.075 volte
 

El Vernillo

Trasferta a San Sebastian, in Spagna, dell'assessore comunale e candidato sindaco assieme al sindaco Poletto. All'incontro europeo “Making City” presentato il progetto Smart City Pedemontana

El Vernillo
Un sorriso per la stampa, por favor.
Nella affollata foto di gruppo di tutti i congresistas partecipanti all'incontro, El Vernillo - con la sua oramai inconfondibile montatura degli occhiali blanca - posa in prima fila, primo da destra. Poteva anche confondersi in mezzo a tutti gli altri, ma in questo momento di preludio alla campagna elettorale la visibilità vuole la sua parte.
C'è anche il sindaco uscente Riccardo Poletto, ma è seminascosto nella penombra della quartultima fila sopra le scale e per individuarlo bisogna aguzzare la vista come per le illustrazioni della serie “Dov'è Wally?”. La foto, inviata alle redazioni dall'ufficio stampa del Comune di Bassano, arriva dalla Spagna. Precisamente da San Sebastian, nei Paesi Baschi. Qui infatti si è svolto un nuovo incontro comune delle città partner di “Making City”, il progetto europeo di cui fa parte anche il Comune di Bassano del Grappa. “L’iniziativa internazionale, che si svilupperà per cinque anni - spiega il comunicato stampa dell'Amministrazione comunale -, ha come obiettivo principale l’energia sostenibile con un focus particolare sui PED (Positive Energy District), zone autonome dal punto di vista energetico. Il percorso di innovazione, elaborato e proposto dai leader progettuali (Groningen in Olanda e Oulu in Finlandia), sarà testato anche in sede locale, su particolari zone cittadine che per caratteristiche morfologiche e climatiche, produttive e residenziali, potranno rappresentare appunto dei potenziali distretti PED.”
Nell'occasione, l'assessore Angelo Vernillo e l'arch. Giorgio Strappazzon, coordinatore del progetto, hanno presentato al consesso il progetto Smart City Pedemontana: l'iniziativa di sviluppo “intelligente” di una nuova “città di area vasta” lanciata tre anni fa dallo stesso Strappazzon e dall'ex sindaco di Bassano Gianni Tasca, figura di riferimento dell'associazione “Politica in regola” che ha visto in passato tra i suoi attivisti anche l'attuale candidato sindaco della coalizione di centrosinistra. In particolare, in terra spagnola i referenti del Comune di Bassano hanno presentato il tema della gestione della sicurezza e del controllo del territorio in ambito sovracomunale.
“Un argomento importante e molto apprezzato - commenta la nota stampa dell'Amministrazione comunale -, che costituisce la base di partenza necessaria per ragionare in termini di digitalizzazione, disponibilità e utilizzo dei dati.”
Il prossimo appuntamento del gruppone di “Making City” è previsto a Groningen, a metà maggio, “per proseguire nella prima fase di condivisione, sviluppare una capacità progettuale comune ed efficace, programmare interventi concreti”.
Nel frattempo il progetto della Smart City, dopo il suo “debutto” internazionale, è destinato a riecheggiare anche nel fatidico mese di campagna precedente al voto del 26 maggio. L'argomento è stato difatti citato dallo stesso Vernillo tra i “must” del prossimo mandato amministrativo nel suo discorso di investitura a candidato sindaco sul sagrato della pieve di Santa Maria in Colle.
Hasta la vista España, ora è il momento di pensare alla City prima ancora che alla Smart.