Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 30-05-2018 15:11
in Attualità | Visto 4.413 volte
 

Pronti, VIA

Nuovo centro commerciale di via Capitelvecchio: è online l'istanza di Valutazione di Impatto Ambientale di Finpengo Spa. Martedì 12 giugno il progetto sarà presentato al pubblico in sala consiliare in municipio a Bassano

Pronti, VIA

Un rendering del futuro centro commerciale, tratto dalla relazione illustrativa di progetto

Un nuovo edificio che ospiterà una grande struttura commerciale con una superficie di vendita complessiva di 7900 mq nel settore alimentare e non alimentare.
La nuova struttura sarà costituita da più esercizi commerciali, di cui uno del settore alimentare di circa 1900 mq di superficie di vendita e da aree esterne comprendenti una piazza coperta centrale, strade di accesso, marciapiedi, rampe di accesso all'interrato e aree verdi. Il progetto prevede infine di dotare la grande struttura di parcheggi sia di superficie che interrati per complessivi 420 posti auto.
Eccolo qui, l'identikit del futuro complesso commerciale che prenderà forma nella proprietà Finpengo di via Capitelvecchio a Bassano, altresì nota come “area ex Morassutti” o più semplicemente “Area Pengo”. L'iter amministrativo del progetto urbanistico - dopo il via libera del consiglio comunale che ha recepito la variante di “ristrutturazione e rigenerazione urbana” dell'area a seguito di specifico accordo Pubblico/Privato - prosegue secondo gli step normati dalla legge ed è arrivato alla fase di approvazione dell'istanza di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) presso il Servizio Via del Settore Ambiente della Provincia di Vicenza.
È stata pubblicata sul sito web della Provincia, ed è anche disponibile nell'albo pretorio online del Comune di Bassano, la comunicazione dell'Amministrazione provinciale riguardante l'istanza presentata dalla società Finpengo S.p.A. relativamente alla “apertura di una nuova grande struttura di vendita della tipologia centro commerciale” i cui impatti “interessano il territorio dei Comuni di Bassano del Grappa e Cassola”.
“L'intervento - scrive nell'atto la società proponente - ha l'obiettivo di riqualificare l'intera area di proprietà, confermando la destinazione totalmente commerciale, con grandi superfici di vendita mediante opere di ristrutturazione, demolizione e ricostruzione, a volumetria edilizia inalterata, senza cioè nessun incremento volumetrico rispetto ai manufatti esistenti, anzi con una riduzione effettiva e marcata delle superfici legittime presenti.” “Il proponente - continua testualmente l'istanza - dichiara che i possibili principali impatti ambientali previsti dalla realizzazione dell'intervento riguarderanno: la viabilità, il suolo e sottosuolo, l'ambiente idrico, il paesaggio e le risorse naturali.”
Nell'atto Finpengo fornisce indicazione “di tutte le autorizzazioni, intese, pareri, concerti, nulla osta o atti di assenso necessari alla realizzazione e all'esercizio del progetto in questione”, di cui è stato chiesto il rilascio “in sede di provvedimento autorizzatorio unico”. Ed è una lista piuttosto lunga: autorizzazione allo scarico dei reflui (Consorzio Bonifica Brenta), parere igienico sanitario (Ulss 7), parere Comando Provinciale Vigili del Fuoco, assenso al piano di utilizzo dei materiali da scavo (Arpav), nulla osta circolazione viabilità interna (Ufficio Viabilità del Comune di Bassano del Grappa), dichiarazioni/autocertificazioni varie del committente entro inizio lavori e a fine lavori, autorizzazione commerciale.
Gli atti dell'istanza sono consultabili presso il Servizio VIA della Provincia di Vicenza, presso Palazzo Godi-Nievo in contrà Gazzolle 1 a Vicenza, e sono pubblicati nel sito web della Provincia. C'è di tutto e di più: documentazioni, atti, tavole, valutazione di impatto acustico, valutazione dei flussi di traffico e quant'altro.
Particolarmente interessante, per i non addetti ai lavori, è la relazione illustrativa di progetto nella quale sono contenuti i rendering progettuali di anteprima del centro commerciale che sarà, alcuni dei quali li ripubblichiamo in questo articolo.
Il progetto e lo studio di impatto ambientale saranno comunque presentati al pubblico martedì 12 giugno alle ore 18 presso la sala consiliare del municipio di Bassano.
Il pubblico interessato, inoltre, presa visione del progetto e delle relative documentazioni, può presentare delle osservazioni concernenti la Valutazione di Impatto Ambientale al Servizio VIA dell'Amministrazione provinciale entro sessanta giorni dalla pubblicazione dell'avviso sul sito della Provincia.
Nel frattempo, su tutta questa vicenda pende ancora il ricorso al Tar presentato dalla Confcommercio mandamentale di Bassano del Grappa per l'annullamento della delibera di consiglio comunale di approvazione definitiva della variante urbanistica dell'area, per la presunta irregolarità dell'atto deliberativo rispetto alla nuova normativa regionale sull'insediamento di grandi strutture di vendita.
Ma questa, egregi lettori, è un'altra storia.

Ultimora

Editoriali

Tronco ferroviario

Tronco ferroviario

Alessandro Tich | 44 giorni fa

Il "Tich" nervoso Quando, per non piangere, non ci resta ogni tanto che ridere

Più visti