Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 20-04-2015 23:54
in Cronaca | Visto 2.380 volte
 

Scoppio per fuga di gas, anziana grave

E' accaduto in serata in una abitazione al civico 91 di via Gaidon a San Giuseppe di Cassola. Flora Battocchio, 91 anni, investita da una fiammata, versa in prognosi riservata al Centro Grandi Ustionati di Padova

Scoppio per fuga di gas, anziana grave

Foto Alessandro Tich

E’ ricoverata in gravi condizioni al Centro Grandi Ustionati dell’Azienda Ospedaliera di Padova - con ustioni riportate su oltre il 50% del corpo, compresi il volto e gli arti superiori e inferiori - Flora Battocchio, 91 anni, vedova, che abita da sola in una villetta al civico 91 di via Gaidon a San Giuseppe di Cassola, di fronte al campo da rugby.
L’anziana donna, ieri sera poco dopo le 20.30, è stata investita da una fiammata scaturita da un’esplosione all’interno della sua abitazione, per una fuga di gas.
La deflagrazione, che ha demolito gli infissi del soggiorno, è stata udita dall’intero isolato e subito è scattato l’allarme. Sul posto sono accorsi i Vigili del Fuoco del vicino distaccamento di Bassano, un’ambulanza del Suem, la Polizia di Stato - titolare dei rilievi sull’accaduto - e i Carabinieri.
I Vigili del Fuoco, con gli autorespiratori, sono entrati nell’abitazione e hanno trovato la donna, dolorante, in mezzo a una coltre di fumo e l’hanno portata fuori di casa.
Via Gaidon per un tratto di 300 metri è stata chiusa al traffico per permettere i primi soccorsi, lo spegnimento dei focolai e la messa in sicurezza dell’abitazione, di cui sono state aperte tutte le finestre perché satura di gas metano. Operazioni che si sono protratte fino a mezzanotte.
Sul posto è accorso anche il figlio della 91enne, Nicola Silvestri, che risiede a Cittadella e che assiste la madre durante la giornata. Flora Battocchio, che è rimasta cosciente, è stata traportata al Pronto Soccorso del San Bassiano ma - vista la gravità delle lesioni - è stata immediatamente trasferita nel reparto Grandi Ustionati di Padova.
La villetta è stata dichiarata inagibile e sottoposta a sequestro, per le condizioni di pericolo, dal Commissariato di Pubblica Sicurezza.
Secondo i primi rilievi della Polizia, l’incidente sarebbe stato causato da una distrazione dell’anziana che, in procinto di andare a letto, avrebbe inavvertitamente aperto - invece di chiuderla - la manopola del gas, saturando l’ambiente della cucina.
A seguito di un innesco (forse l’accensione di una luce) è partito lo scoppio e la fiammata è divampata verso il soggiorno. In quel momento la 91enne si trovava nel corridoio: circostanza che in parte ha attutito i devastanti effetti della lingua di fuoco. Ma per le ustioni riportate e l’avanzata età, la donna - le cui condizioni restano preoccupanti - versa in prognosi riservata.