Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 10-08-2013 16:02
in Politica | Visto 2.461 volte
 

Gli “occhi puntati” della Donazzan

L'assessore veneto, dopo il contributo per il progetto di rivitalizzazione del centro storico: “Bassano merita il massimo della mia attenzione perché sta soffrendo più di altre città questa crisi e le scelte sbagliate dell'Amministrazione”

Gli “occhi puntati” della Donazzan

Elena Donazzan: "Noi abbiamo creduto al centro storico di Bassano, ora non vogliamo che venga imbalsamato come un museo sempre chiuso"

“Ho seguito personalmente il percorso in Regione della valorizzazione dei nostri centri storici con la collega Isi Coppola perché ritengo che si debba tornare a far battere il cuore delle nostre città per far riprendere l'economia e per difendere i tanti posti di lavoro rappresentati dagli esercizi commerciali della nostra tradizione.”
E' il commento dell'assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan all'importante contributo (200mila euro, massima cifra erogabile) assegnato dalla Regione Veneto - come riportato in un nostro articolo di ieri - al progetto “Bassano nel cuore”, promosso in partenariato dal Comune di Bassano, da Confcommercio Bassano e dalla Pro Bassano per la rivitalizzazione del centro storico di Bassano del Grappa e la riqualificazione delle sue attività commerciali.
Una dichiarazione - che Donazzan ha trasmesso oggi in redazione - nella quale l'amministratrice regionale, prendendo spunto proprio dal contributo concesso alla nostra città, rivolge dure parole all'attuale Amministrazione comunale di Bassano.
“Bassano del Grappa - afferma l'esponente del Pdl - merita il massimo della nostra attenzione e della mia in particolare perché sta soffrendo più di altre città questa crisi e le scelte sbagliate dell'Amministrazione con troppi negozi chiusi, con un impoverimento che si vede immediatamente e a cui non dobbiamo arrenderci. Ecco che il massimo del contributo assegnabile, 200mila euro, dovranno essere utilizzati al meglio, perché in questo periodo di difficoltà per le risorse regionali abbiamo fatto un notevole sforzo.”
“L'Amministrazione locale - rimarca Donazzan - sappia che saremo con gli occhi puntati affinché le risorse servano a far rivivere il centro storico, a farlo frequentare nuovamente da chi se ne é andato progressivamente a causa di una politica di gestione del centro completamente sbagliata. Noi abbiamo creduto al centro storico di Bassano del Grappa con questo contributo, ora non vogliamo che venga imbalsamato come un museo sempre chiuso.”
Dichiarazioni finalizzate al buon fine del contributo regionale o segnali di fumo in vista dell'imminente campagna elettorale per le comunali?
Pubblicato da monegatostefano il 10 ago 2013 16:55 | Segnala abuso
Difficile, molto difficile, dare torto all'assessore Bassanese. L'aver permesso di portare a casa una così cospicua somma per la promozione e rivitalizzazione della città è un bel segnale che va nella giusta direzione: ora sta ai nostri amministratori spenderli nel migliore dei modi. Anche se preferirei, visti i pochi mesi rimasti di legislatura e i risultati ottenuti finora, che lo facesse il prossimo sindaco .....
Pubblicato da uncommerciante il 10 ago 2013 17:08 | Segnala abuso
Speriamo che per cuore di bassano non intendano solo il tronco principale del centro via jacopo da ponte e le due piazze. Spero che abbiano un occhio di riguardo anche per tutte le vie paralelle del centro dove si trovano molti negozi.
Pubblicato da occhirossi11 il 10 ago 2013 17:51 | Segnala abuso
Permesso cosa? Era forse un bando con criteri discrezionali? Con tutto il cuore spero tanto che questo modo di intendere la cosa pubblica sia raso al suolo con le prossime elezioni...
Pubblicato da rosbif il 10 ago 2013 19:21 | Segnala abuso
Desso i se fà vanti tutti!! Merito mio, merito mio, merito mio!! Tutti desso voe far savere che i gà partecipà al bando e i vorrà sicuramente far parte de a commission che i spendarà. Mah, secondo mi cambiarà qualcosa con e prossime elession. Un consiglio: spetè spendere i schei desso che tanto no fasì in tempo a spenderli tutti.
Pubblicato da mkultra il 10 ago 2013 20:00 | Segnala abuso
L’assessore Donazzan si lamenta dei 200.000 euro dati dalla Regione al comune di Bassano per il centro storico?E i fondi Erogati dall’assessorato al lavoro all’ IRIGEM ,solo un ente di formazione (QUASI 400.000 EURO SU 1183.000 EROGATI IN TOTALE) con il decreto del 13 luglio 2013 n.516? www.regione.veneto.it/c/document_library/get_file?uuid=0113d592-8a29-4003-85a3-729df96e92e3&groupId=60642 Contabilita’ e controllo di gestione 40.560 euro Gestione contaqbile e bilancio 39.606 euro Graphic Design 38.652 euro Web design 41.514 euro Strategie commerciali e servizi orientati al cliente 38.652 euro Amministrazione e contabilita’ d’ufficio 40.560 euro Graphic Comunication 39.606 euro Web developer 40.560 euro Gestione delle vendite e attivita’ commerciali 39.606 euro Disegno cad 2d e 3d 38 652 euro TOTALE 397.968 EURO
Pubblicato da mkultra il 10 ago 2013 20:00 | Segnala abuso
Se l’assessore Donazzan e’ tanto curiosa di sapere quanto saranno produttivi i 200.000 euro erogati dalla Regione Veneto al Comune di Bassano, io sono curioso di sapere quanto produttivi saranno i 400.000 euro erogati all’IRIGEM e quanti posti di lavoro porteranno i corsi finanziati.
Pubblicato da mkultra il 10 ago 2013 20:05 | Segnala abuso
Anche noi cittadini non vorremmo vedere i 400.000 euro erogati dal decreto occupazione imbalsamati assessore Donazzan.Ci faccia sapere quindi quanti posti di lavoro usciranno dai corsi IRIGEM finanziati. Assunzioni a tempo indeterminato naturalmente,visto l'importanza della cifra erogata
Pubblicato da donchisciotte il 10 ago 2013 23:54 | Segnala abuso
Irigem? E' forse quell'ente tutt'uno con quella TV locale dove danno notizie per pensionati in cerca di brivido da far tremare le dentiere?
Pubblicato da mkultra il 11 ago 2013 10:00 | Segnala abuso
Senza voler stabilire relazioni tra aziende, lasciate alla conoscenza di chi legge che causano guai al direttore a quanto pare vista la permalosita' di alcuni , e' sufficiente indicare la disparita' di finanziamento tra la serie di corsi Irigem e la quota regionale per il progetto Bassano nel Cuore..Parliamo di una citta' da una parte e di un ente di formazione dall'altro .Peraltro pur avendo stima per il web e per la sua importanza sono abbastanza scettico sul ritorno in posti di lavoro . Insomma io avrei visto le partite invertite.Meglio i 400 mila per il centro si Bassano ,naturalmente se spesi per ridar vita ai negozi chiusi magari affidandoli a giovani per una attivita' a prezzo calmierato
Pubblicato da mkultra il 11 ago 2013 10:02 | Segnala abuso
Non c'e' nessuna intenzione di discutere la legittimita' dei fondi assegnati ad Irigem ma solo esprimere un punto di vista sull'impiego
Pubblicato da riccardopoletto il 11 ago 2013 12:25 | Segnala abuso
Quoto Occhirossi: è ora di finirla con i contributi che vengono assegnati grazie al "santolo" nel posto giusto, che sia di dx o di sx, vorrei sperare che i soldi siano arrivati perché ci sono bisogni reali e si sono presentati progetti meritevoli. Altrimenti in questo paese il merito non prenderà mai il posto della raccomandazione, o peggio della corruzione.
Pubblicato da kaiob il 11 ago 2013 16:20 | Segnala abuso
scusatemi alcune domande questi finanziamenti ogni anno arrivano con che risultati? da quanti anni? con che specifica casuale o concorso? e le scuole pubbliche di rosa ricevono anche loro qualcosa?
Pubblicato da pietrodallaserra il 12 ago 2013 11:02 | Segnala abuso
Dalla Scuola con DIS-amore. Questa signora dell'Istruzione: se tace la dimentichiamo; se reagisce si annulla nel passato.
Pubblicato da antipatico il 12 ago 2013 11:52 | Segnala abuso
Mi risulta che gli allievi dei corsi Irigem ricevano una borsa di studio di circa 3 euro per ora frequentata. Frequenza obbligatoria , test d'ingresso non facili . E' frequentata più spesso da ragazzi , non certo figli dei ceti alti , neppure borghesi , non certo raccomandati o che accettano raccomandazioni, senza neppure amici o amici degli amici. Gli insegnati sono generalmente precari , forse sottopagati , ma lo stesso hanno un ottimo spirito e comunque sono aggiornati e pratici. Dato che i progetti sono stati selezionati dai funzionari regionali , credo che costoro abbiano valutato che gli utili dell'imprenditore siano nei parametri del giusto compenso , dato che a costoro ( i funzionari ) non manca competenza nel conoscere costi d'insegnamento , amministrazione , quelli della borsa di studio e di quanto altro. Voci mi dicevano che Irigem avrebbe chiuso . La soluzione migliore ? Poi un politico si presta a dare una mano , magari spiegando semplicemente il funzionamento della macchina burocratica . Inoltre non ha fatto finire i finanziamenti da fuori campanile , che male c'è ? Se qualcuno sa far meglio vada avanti. A me , il tutto , non sembra una cattiva cosa , ma di certo mi sbaglio .
Pubblicato da monegatostefano il 12 ago 2013 14:42 | Segnala abuso
Mah.... Se uno non si interessa ..... non va bene. Se uno si interessa .... non va bene. Spiace invece notare che negli ultimi 4 anni ci si è attivati pochissimo per reperire risorse e contributi da fuori Bassano: sarebbero stati un valore aggiunto alla scarsità di risorse interne e ad una mancata programmazione strutturale necessaria per adeguarsi ai mutati scenari economico/amministrativi. Si sono gestiti bilanci asfittici e prospettive sempre più difficili con l'ordinaria amministrazione, confidando solo in risorse straordinarie e irripetibili ( etra, donazioni, icp....). Credo invece che non si possa prescindere dal far squadra ( ove e quando possibile) per la nostra Città. Tutto il resto sono sterili polemiche, che lascio, non da oggi, alle diatribe e agli scontri interni della fu maggioranza.
Pubblicato da stratos58 il 12 ago 2013 15:02 | Segnala abuso
PPPffffffff ..... BBBrrrrr ...... Ma è iniziata la campagna elettorale per le Amministrative 2014 ?
Pubblicato da monegatostefano il 12 ago 2013 15:40 | Segnala abuso
..... da un pezzo. Non hai visto negli ultimi mesi le divisioni e le polemiche interne alla ex maggioranza ? E aspetta l'autunno .....
Pubblicato da donchisciotte il 12 ago 2013 15:58 | Segnala abuso
Monego, me ofrito 'sto spriss si o no? Finsea de parlare de'i altri, varda casa tua che fenomeni che te ghè.
Pubblicato da stratos58 il 12 ago 2013 16:28 | Segnala abuso
Hihihihi ..... che cadono le foglie in autunno ?
Pubblicato da ml69 il 12 ago 2013 17:09 | Segnala abuso
Forse l'inapli costava meno del'irigem . Monegato , Con tutti questi soldi extra che sono entrati è stato risparmiato qualche cosa o come sempre sono stati spesi tutti ? Se vuoi mi rispondo da solo :-)
Pubblicato da occhirossi11 il 12 ago 2013 19:21 | Segnala abuso
Monegato Stefano invece di sbefanare concentrati a trovare e sostenere un candidato giovane e credibile che ne avete bisogno perchè se puntate sulla Donazzan farete un gran bel buco nell'acqua: alla gente di Bassano da fastidio essere "comandata" da una di Pove, se vi girate a Solagna con Secco peggio che andar di notte, con Finco apriti cielo... come vedi non hai molto da perderti via a guardare in casa di altri: non siete credibili!
Pubblicato da frizz1967 il 12 ago 2013 21:43 | Segnala abuso
Quoto occhirossi
Pubblicato da stratos58 il 12 ago 2013 23:06 | Segnala abuso
Ostrega, con una riga e mezza ho "demolito" il centro destra di Bassano .....
Pubblicato da ml69 il 13 ago 2013 00:36 | Segnala abuso
Stratos 58, Non è che hai fatto molta fatica è paragonabile al lupo con la casetta di paglia di uno dei 3 porcellini . Sia la dx che la sx potrebbero aprire una ditta di autodemolizioni ,
Pubblicato da stratos58 il 13 ago 2013 08:38 | Segnala abuso
Infatti, gentile ML69 ....ho scritto una riga e mezza, non un poema.
Pubblicato da ml69 il 13 ago 2013 12:17 | Segnala abuso
Stratos 58, Il famoso colpo secco :-)
Pubblicato da monegatostefano il 13 ago 2013 12:31 | Segnala abuso
Donchi, te ghè rason, ma io non so niente, nesun dei mii me ciama, non conto un ..... belin. E par el spris son casa fin sabo, ciamame. Ml69: le entrate extra son servite solo per non avere il commissario, non per altro. Occhirossi: NOMI ! Io preferirei una persona di area, conosciuta, stimata, che ama Bassano, che sappia un po' di amministrazione. L'ho già chiesto a due, ma niente. Spero si trovi qualcuno che possa riunire fin dal 1° turno tutta quella società civile moderata che è la stragrande maggioranza dei Bassanesi e, sicuramente dopo questa spenta prima amministrazione di sinistra, non avrebbe alcuna difficoltà a vincere fin dal 1° turno. Ma trovarlo, ad oggi, non è facile, e si corre il rischio di lasciare la città altri 5 anni ad un sinistro minestrone rimescolato trito e ritrito del quale, scusami, non credo abbiamo proprio bisogno. Si faccia tutti due passi indietro, si crei una coalizione coesa e forte, si trovi un nome sul quale far confluire le migliori energie per rilanciare la città. Sicuramente un personaggio al di fuori di questa giunta, che ha deluso anche chi la votò 4 anni fa. Figuriamoci gli altri.
Pubblicato da occhirossi11 il 13 ago 2013 13:55 | Segnala abuso
Prima del nome prepara un programma credibile che possa attirare una persona senza tessera politica, che ama Bassano, ma che sia dinamica e sappia tenere bene in mano le redini del comune senza delegare troppo (intendo dire che non si deresponsabilizzi dietro le deleghe) e che abbia il coraggio di spostare in cantina quei due/tre dirigenti che fanno solo danni
Pubblicato da acj55 il 13 ago 2013 18:23 | Segnala abuso
Bassano non sta comunicando un appeal turistico, non ha un suo logo turistico, segnaletica turistica, un portale web turistico, lo sportello IAT non è segnalato dalla stazione FS e dai parcheggi, dallo IAT si esce con materiale turistico non dedicato e confezionato "Vicenzaè". 2013: non ho ancora sentito esporre in questi termini una visione del divenire economico del centro storico e non ho mai assistito alla presentazione di un piano strategico che ne tratteggi un nuovo orizzonte (visione).

Più visti