Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 10-08-2013 16:02
in Politica | Visto 2.529 volte
 

Gli “occhi puntati” della Donazzan

L'assessore veneto, dopo il contributo per il progetto di rivitalizzazione del centro storico: “Bassano merita il massimo della mia attenzione perché sta soffrendo più di altre città questa crisi e le scelte sbagliate dell'Amministrazione”

Gli “occhi puntati” della Donazzan

Elena Donazzan: "Noi abbiamo creduto al centro storico di Bassano, ora non vogliamo che venga imbalsamato come un museo sempre chiuso"

“Ho seguito personalmente il percorso in Regione della valorizzazione dei nostri centri storici con la collega Isi Coppola perché ritengo che si debba tornare a far battere il cuore delle nostre città per far riprendere l'economia e per difendere i tanti posti di lavoro rappresentati dagli esercizi commerciali della nostra tradizione.”
E' il commento dell'assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan all'importante contributo (200mila euro, massima cifra erogabile) assegnato dalla Regione Veneto - come riportato in un nostro articolo di ieri - al progetto “Bassano nel cuore”, promosso in partenariato dal Comune di Bassano, da Confcommercio Bassano e dalla Pro Bassano per la rivitalizzazione del centro storico di Bassano del Grappa e la riqualificazione delle sue attività commerciali.
Una dichiarazione - che Donazzan ha trasmesso oggi in redazione - nella quale l'amministratrice regionale, prendendo spunto proprio dal contributo concesso alla nostra città, rivolge dure parole all'attuale Amministrazione comunale di Bassano.
“Bassano del Grappa - afferma l'esponente del Pdl - merita il massimo della nostra attenzione e della mia in particolare perché sta soffrendo più di altre città questa crisi e le scelte sbagliate dell'Amministrazione con troppi negozi chiusi, con un impoverimento che si vede immediatamente e a cui non dobbiamo arrenderci. Ecco che il massimo del contributo assegnabile, 200mila euro, dovranno essere utilizzati al meglio, perché in questo periodo di difficoltà per le risorse regionali abbiamo fatto un notevole sforzo.”
“L'Amministrazione locale - rimarca Donazzan - sappia che saremo con gli occhi puntati affinché le risorse servano a far rivivere il centro storico, a farlo frequentare nuovamente da chi se ne é andato progressivamente a causa di una politica di gestione del centro completamente sbagliata. Noi abbiamo creduto al centro storico di Bassano del Grappa con questo contributo, ora non vogliamo che venga imbalsamato come un museo sempre chiuso.”
Dichiarazioni finalizzate al buon fine del contributo regionale o segnali di fumo in vista dell'imminente campagna elettorale per le comunali?

Editoriali

La tromba del giudizio

La tromba del giudizio

Alessandro Tich | 72 giorni fa

Il "Tich" nervoso Dalla vicenda Monegato, e in prospettiva elezioni amministrative a Bassano, considerazioni a ruota libera sull'uso politico dei social