Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 29-08-2012 18:16
in Attualità | Visto 2.600 volte

Tribunale a tutto Diesel

Renzo Rosso si schiera a fianco del Comitato per la difesa del Tribunale di Bassano del Grappa e domani in conferenza stampa ne spiegherà le ragioni

Tribunale a tutto Diesel

Tutti lo cercano, tutti lo vogliono. E lui, quando si tratta di perorare una causa a favore di Bassano, sua città di adozione, non si nega.
Ha prestato recentemente il suo volto per sostenere la campagna della delegazione bassanese del FAI (Fondo Ambiente Italiano) per far votare la chiesa di San Giovanni al concorso nazionale “I luoghi del cuore”.
Ora lo stile informale di Renzo Rosso, fondatore e patron dell'impero Diesel, si schiera a fianco dei colletti bianchi degli avvocati bassanesi a difesa del Tribunale cittadino, soppresso dal Decreto legislativo del governo che ridisegna, a suon di tagli, la geografia giudiziaria.
Un contatto casual, ma non casuale. Tra le azioni che cuociono nella ribollente pentola del Comitato spontaneo per la salvaguardia del Tribunale e della Procura di Bassano del Grappa c'è infatti anche il progetto di affidare ad alcuni testimonial bassanesi, conosciuti in tutta Italia, un messaggio di sostegno al mantenimento della sede giudiziaria in grado di raggiungere, per effetto e per riverbero mediatico, le stanze dei bottoni della capitale, Ministero della Giustizia in primis.
L'iniziativa è ancora in cantiere, ma intanto Renzo Rosso risponde per primo all'appello del Comitato e domani ne spiegherà le ragioni in una conferenza stampa indetta a margine dell'importante manifestazione a difesa del Tribunale convocata alle 10 a Palazzo Sturm dallo stesso Comitato spontaneo, in accordo con l'Amministrazione comunale e con l'Ordine degli Avvocati di Bassano.
Mr Diesel vs Severino? Staremo a sentire. Il Tribunale di Bassano è pronto anche ad indossare i jeans, pur di non restare in braghe di tela.

Pubblicità

Canova

Più visti