Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 31-07-2012 13:36
in Attualità | Visto 2.216 volte

Tribunale, superate le 10mila firme

Prosegue senza sosta l'azione del Comitato per la salvaguardia del Tribunale di Bassano. L'avv. Nereo Merlo: “Un grazie dalla città e dagli avvocati, che si sentivano soli in una battaglia che a tutti i costi si voleva far apparire corporativa"

Tribunale, superate le 10mila firme

Il banchetto delle firme a sostegno del Tribunale questa mattina in piazza LIbertà (foto Alessandro Tich)

Si sono collocati puntualmente anche questa mattina, all'angolo dell'edicola di piazza Libertà, con il loro banchetto per la raccolta delle firme a sostegno del Tribunale.
Gli avvocati del Comitato spontaneo per la salvaguardia del Tribunale e della Procura di Bassano del Grappa hanno continuato a ricevere adesioni e proseguiranno con la loro azione rivolta alla cittadinanza fino a prima di Ferragosto: in attesa delle notizie ufficiali da Roma alle quali già adesso si guarda - facendo ovviamente tutti i debiti scongiuri - con un pizzico di sano ottimismo.
E intanto le firme raccolte al banchetto, ma anche nei bar e nei negozi della città, hanno superato quota 10mila: un segnale di come la questione del Tribunale non sia più un'emergenza avvertita dai soli addetti ai lavori.
“Oltre diecimila firme raccolte in due sole settimane - commenta in una nota l'avv. Nereo Merlo, toga in prima linea nella battaglia a difesa degli uffici giudiziari - è un risultato esaltante, che contemporaneamente incoraggia e fa riflettere;
 è una risposta così unanime e consapevole da infondere in chi ha dedicato tempo ed energie a questa iniziativa un senso di ammirazione e di appartenenza.”
“La volontà forte di essere vivi, di partecipare direttamente, di farsi ascoltare, si é vista chiara e forte - prosegue l'avvocato - e suscita un grazie, grazie davvero:
 grazie dal Tribunale che, se sarà mantenuto, lo dovrà anche alla sua gente, che si é stretta a sua difesa animata da spirito civico e ragioni di equità;
 grazie dalla città stessa, che si e' riconosciuta in una popolazione, con il suo circondario, matura e capace di "muoversi" unita, a difesa della sua dignità e del suo diritto a non regredire, in tempi in cui chi non cresce e non rimane al passo é perduto;
 grazie dagli avvocati, che si sentivano soli in una battaglia che a tutti i costi si voleva far apparire retriva e corporativa, e tale, invece, non era mai stata. E' stato per loro il successo più grande l'aver potuto far capire che la battaglia era di tutti, e per tutti.”

“E un grazie, grazie davvero, anche da me, “motore” organizzativo di questa iniziativa - conclude l'avv. Merlo -, nella speranza, ogni giorno di più, che il nostro Tribunale possa restare qui, in Via Marinali, a Bassano del Grappa.”


Più visti