Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 01-08-2011 17:55
in Manifestazioni | Visto 3.643 volte

La Partita a Scacchi di Marostica diventa “Patrimonio d'Italia”

La rievocazione storica ottiene il riconoscimento del nuovo marchio promosso dal ministro del Turismo Brambilla

La Partita a Scacchi di Marostica diventa “Patrimonio d'Italia”

Il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, la presidente della Pro Marostica Cinzia Battistello e l'assessore comunale al Turismo di Marostica Simone Bucco

La Partita a Scacchi di Marostica riconosciuta ufficialmente tra le “punte di diamante” della cultura turistica del Belpaese.
Giovedì 28 luglio a Roma il ministro del Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, ha presentato il nuovo marchio “Patrimonio d'Italia”, riservato alle eccellenze nazionali che contribuiscono a valorizzare l’immagine del nostro Paese, a promuovere importanti flussi turistici e a rivestire il ruolo di ambasciatori d’Italia.
Tale riconoscimento porterà ad importanti azioni promozionali sostenute dal marchio “Patrimonio d’Italia” soprattutto all’estero. Nell’ambito del riconoscimento sono stati riconosciuti quattro settori: e cioè “Patrimonio d'Italia”, rispettivamente, “per l’arte e la cultura”, “per lo stile e la creatività”, per “l’incanto dei luoghi” e “per la tradizione”.
La Partita a Scacchi a personaggi viventi di Marostica ha avuto il privilegio di rientrare nei 34 riconoscimenti consegnati nell’ambito del premio “Patrimonio d’Italia per la tradizione” quale espressione della capacità di promuovere il turismo e l’immagine nazionale e di valorizzare la storia e la cultura del territorio con un’interpretazione adeguata ai tempi d’oggi.
Il riconoscimento, nell'occasione, è stato ritirato dalla presidente dell'Associazione Pro Marostica Cinzia Battistello, salita sul palco della premiazione assieme all'assessore comunale al Turismo della città degli Scacchi Simone Bucco.
“Il premio - dichiara la presidente Battistello - è un riconoscimento per tutte quelle persone che nel corso degli anni hanno contribuito alla nascita e alla crescita della Partita a Scacchi, un riconoscimento per tutte le istituzioni e le aziende che da sempre sostengono la manifestazione.”
“Un caloroso ringraziamento - conclude la presidente - va a coloro i quali hanno a diverso titolo contribuito alla buona riuscita della Partita a Scacchi: volontari, sponsor istituzionali e sponsor privati sempre vicini e attenti alle esigenze della manifestazione e della nostra città.”

Libertà è Parola

Libertà è Parola: “Scuola: tra passato e futuro” Intervista a Gianni Zen

Nelle emergenze, come nel quotidiano, il tema della #scuola ritorna sempre: infrastrutture, didattica, qualità e molto altro. Col nostro ospite,...

Più visti