Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Attualità

ITS a Wonderful World

Nasce il Polo ITS Veneto Bassano: cinque corsi di alta specializzazione tecnologica post diploma proposti da ITS Academy Veneto per rispondere alle richieste delle aziende del territorio

Pubblicato il 03-03-2023
Visto 9.323 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Cominciamo intanto dalla sigla, perché la ripeterò tante volte in questo articolo e bisogna capirla subito.
La sigla è ITS ed è l’acronimo di Istituto Tecnico Superiore. Gli ITS - come da definizione del Ministero dell’Istruzione e del Merito, come si chiama oggi - sono scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma di scuola superiore che permettono di conseguire il titolo di tecnico superiore.
Sono pertanto - come si legge ancora nel sito miur.gov.it - espressione di una strategia fondata sulla connessione delle politiche d'istruzione, formazione e lavoro con le politiche industriali.

Foto di gruppo dei partecipanti alla conferenza stampa (foto Alessandro Tich)

In altre parole, sono scuole di alta formazione tecnologica che offrono agli studenti una specializzazione su misura per le esigenze delle aziende del territorio.
I corsi, rivolti a tutti gli studenti e studentesse con diploma superiore quinquennale (istituti tecnici, professionali, licei), sono realizzati sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione e cofinanziati con il programma comunitario FSE+Coesione Italia 21-27 Veneto.
Nel nostro comprensorio gli ITS non sono una novità, dal momento che sono stati avviati già tre percorsi di alta specializzazione, ospitati - ma come strutture autonome - presso istituti scolastici superiori. L’ITS Academy Veneto, la rete delle 8 Fondazioni che organizza e gestisce i corsi nella nostra Regione, infatti non dispone ancora di una propria sede fissa a Bassano.
Fino adesso i tre ITS attivati nella nostra zona sono i seguenti: ITS Agroalimentare Veneto per la formazione di Agrobusiness Manager per le produzioni locali (sede a Bassano del Grappa), ITS COSMO Fashion Academy per la specializzazione di Sportswear Product Manager (Bassano del Grappa) e ITS Academy Turismo Veneto per la formazione di specialisti in Tourism Destination, Marketing & Communication (Asiago).
Le sostanziali e importanti novità, presentate oggi in conferenza stampa nella sala consiliare del municipio di Bassano, sono due.
La prima è che si aggiungono due nuovi ITS per venire incontro alle richieste di altri settori d’impresa del nostro comprensorio. Ovvero l’ITS Academy Meccatronico Veneto per il titolo di Tecnico Superiore per l’Automazione e Sistemi Meccatronici e l’ITS Academy per la specializzazione in Tecnico Superiore per le produzioni di articoli tecnici in elastomeri e termoplastici. Una nuova figura, quest’ultima, fortemente richiesta dalle aziende del territorio del settore materie plastiche.
La seconda novità, conseguenza della prima, è che con l’ampliamento dell’offerta formativa che porta a cinque i corsi ITS Academy Veneto nella nostra zona nasce ufficialmente il Polo ITS Veneto Bassano. E cioè il nuovo Polo per l’alta formazione tecnologica post diploma ubicato nel territorio bassanese.
Tutto chiaro fin qui? Sì? Perfetto, allora ITS clear.

“La città di Bassano ha tutti i requisiti e i numeri per avere un Polo ITS e quindi una formazione terziaria di qualità.”
Chi lo afferma, in conferenza stampa, è Giorgio Spanevello, direttore generale della Fondazione ITS Academy Meccatronico Veneto, che ha coordinato il tavolo tecnico che in pochi mesi, dallo scorso novembre ad oggi, ha partorito la nascita del Polo ITS bassanese. “C’è assoluta necessità di tecnici preparati - aggiunge - e noi siamo qui per questo.”
“I corsi durano due anni, metà a scuola e metà in azienda - spiega -. Il tavolo tecnico ha riunito tutti gli stakeholders (rieccola qua, la mia parola preferita! NdR) e cioè le associazioni di categoria, le scuole superiori e le istituzioni. Dalle richieste delle aziende del territorio è emersa la necessità di di sviluppare i due nuovi segmenti delle materie plastiche e della meccatronica.”
“Adesso gli ITS del Polo di Bassano sono cinque, ma con prospettive di sviluppo - continua Spanevello -. In prospettiva per l’ITS Academy rimane ancora aperta la questione del reperimento di una sede fissa.”
“Oggi è una giornata importante per la nostra città - dichiara il sindaco Elena Pavan -. Di ITS si parlava già da tempo, ma ancora in maniera frammentaria. Se ne sentiva l’esigenza. Bassano è una città che con 8500 studenti rappresenta un polo scolastico superiore importante.” “Il tavolo tecnico è partito a novembre e tutto si è svolto in tempi molto veloci - sottolinea il sindaco -. È stato il risultato di un metodo da replicare anche in altre parti del Veneto.”
“Il messaggio che lancia l’ITS - rileva l’assessore regionale all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro Elena Donazzan - è che si tratta di un percorso di alta formazione superiore che ha la sua forza nel rapporto con le imprese e la sua differenza nel rapporto con la scuola.”
“Il coordinamento nell’orientamento diventa fondamentale”, rimarca Donazzan nell’affermare quanto sia importante far conoscere le opportunità offerte dagli ITS nell’ambito delle attività di orientamento post diploma degli istituti superiori.
“Il buon orientamento aiuta a fare una buona selezione - continua l’assessore regionale -. Nell’ultimo biennio gli ITS del Veneto hanno diplomato oltre 1500 ragazzi, ma non abbiamo raggiunto ancora l’acme.” “Noi non vogliamo il raddoppio delle Fondazioni che restano 8, né dei corsi, ma dei giovani - prosegue Donazzan -. Gli studenti che escono da questi corsi per il 95 98% e in alcuni casi per il 100% sono tutti occupati.”

“L’ITS nasce per risolvere problemi industriali, con l’esigenza di trovare delle figure specifiche”, conferma il presidente della Rete ITS Academy Veneto Cristiano Perale.
“Abbiamo 12.500 diplomati in Italia di cui 1500 nel Veneto - aggiunge -. Ma in Germania sono 800.000, in Francia e in Inghilterra 400.000. C’è una capacità di crescita ancora notevolissima.”
“Come Rete ITS abbiamo bisogno di un’identità - incalza Perale -. Il Polo di riferimento bassanese dovrà avere una identità fisica. Dal PNRR sono disponibili 48 milioni di euro per avere delle sedi, di cui 14 milioni per la riqualificazione di edifici che ci vengono messi a disposizione. Abbiamo risorse per le sedi e abbiamo risorse per i laboratori.”
“Un problema dell’ITS - conclude il presidente - è la comunicazione della sua esistenza.”
Per questo la Rete dell’ITS Academy Veneto ha approntato un piano di comunicazione rivolto a far conoscere questa realtà dall’opportunità formativa così importante ma così ancora insufficientemente “assimilata” dagli studenti delle superiori e dalle loro famiglie.
Dal mondo della dirigenza scolastica e da quello delle categorie economiche è unanime il coro di apprezzamenti per il neonato Polo ITS Veneto Bassano.
Espressioni di approvazione sull’utilità dell’iniziativa giungono per voce del consigliere provinciale con delega all’Edilizia Scolastica Davide Berton, della vice direttrice generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Veneto Mirella Nappa e dei rappresentanti delle categorie economiche.
“È la partenza di un progetto di avanguardia, non è un semplice polo aggregativo di corsi ITS ma qualcosa di più”, osserva Lara Bisin, vicepresidente di Confindustria Vicenza con delega al Capitale Umano. Che aggiunge: “Come i ragazzi hanno bisogno di certezze sul loro futuro, ne hanno bisogno anche le aziende.”
Un percorso che si inserisce positivamente “in un momento storico che ha difficoltà nell’incontro tra domanda e offerta di lavoro”, specifica il delegato all’Orientamento e ai Rapporti con la Scuola di Confartigianato Imprese Vicenza Riccardo Barbato.
“Come aziende, necessitiamo di figure preparate, che oggi sono difficili da reperire”, testimonia la presidente del Mandamento di Bassano del Grappa di Apindustria Confimi Vicenza Lorena Piazza.
“Abbiamo bisogno di formare una nuova classe di tecnici per le nostre aziende perché abbiamo noi bisogno di loro per restare nel mercato”, invoca la presidente di CNA Veneto Ovest Cinzia Fabris.
Gran finale di conferenza stampa con la maxi foto di gruppo davanti al manifesto di ITS Academy Veneto, con gioia manifesta di tutti i presenti per la partenza verso il Polo.
Il tutto prima che la delegazione degli ospiti, su invito del sindaco Elena Pavan, si trasferisca al Museo Civico per visitare la mostra di Canova, introdotta dall’assessore sempre più alla (s)Cultura Giovannella Cabion.
Non c’è che dire: ITS a Wonderful World.

Più visti

1

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.283 volte

2

Politica

15-04-2024

La sCampagnata

Visto 10.054 volte

3

Attualità

15-04-2024

Tenente Colombo

Visto 10.013 volte

4

Attualità

15-04-2024

A Cortese richiesta

Visto 9.727 volte

5

Politica

16-04-2024

Ex Polo, ex voto

Visto 9.673 volte

6

Il "Tich" nervoso

16-04-2024

Smarrimento Nazionale

Visto 9.624 volte

7

Attualità

14-04-2024

Sul Ponte sventola bandiera bianca

Visto 9.515 volte

8

Attualità

14-04-2024

Genius Guastatori

Visto 9.385 volte

9

Attualità

16-04-2024

Marinweek Senior

Visto 9.109 volte

10

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 7.876 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.093 volte

2

Politica

22-03-2024

Cuando Calenda el sol

Visto 13.771 volte

3

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.871 volte

4

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.306 volte

5

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.431 volte

6

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.367 volte

7

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.344 volte

8

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.283 volte

9

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 10.917 volte

10

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.833 volte