Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 14-03-2011 13:20
in Attualità | Visto 2.366 volte
 

Il Popolo Veneto e i 150 anni dell'Italia

Il Comune di Bassano organizza un convegno sul rapporto tra Veneto e celebrazioni ufficiali. Il consigliere delegato Ilaria Brunelli: “Un'iniziativa originale che va a “rubare la scena” alla Lega”

Il Popolo Veneto e i 150 anni dell'Italia

Fonte immagine: "Diario veneto del Risorgimento - 1848-1866" a cura di CISL Veneto

“Rubiamo la scena alla Lega”. E' questa l'estrema sintesi del messaggio lanciato via comunicato stampa da Ilaria Brunelli, consigliere comunale di “Bassano ConGiunta”, nella veste di consigliere delegato all'Identità Veneta.
Il perché è presto detto: l'assessorato alla Cultura del Comune di Bassano ha infatti deciso di inserire, oltre agli eventi tradizionali inseriti nel programma dei festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia, anche un convegno - che si svolgerà in aprile - dedicato al Popolo Veneto e al suo rapporto con la ricorrenza celebrata quest'anno.
“Affrontare il tema dell'unità dell'Italia in una terra dalla storia particolare - sostiene Ilaria Brunelli - implica creare un progetto particolare. E' indiscutibile che la realtà veneta, come alcune altre nello stivale, presenti alcune peculiarità che talvolta sfociano in manifestazioni visibili più o meno polemiche. Fare cultura significa creare le occasioni di confronto che facciano crescere in consapevolezza i cittadini e aiutino a superare le sterili contrapposizioni politiche.
“Un'iniziativa originale - dichiara ancora il consigliere delegato all'Identità Veneta -, in quanto va a “rubare la scena” alla Lega con tematiche generalmente utilizzate dalla sponda verde. Il progetto prende infatti spunto dalla data di annessione del Veneto, avvenuta 5 anni dopo il 1861, per portare alla luce eventi della storia veneta di quegli anni che per molti sono ancora sconosciuti”.
“Temi di questo genere - afferma ancora il consigliere comunale - sono spesso associati a iniziative di mano leghista, ma credo fermamente che riflessioni di questo tipo debbano diventare patrimonio di tutti, indipendentemente dagli schieramenti. Ringrazio l'assessore Ferraro che ha raccolto e sostenuto la mia proposta: è in questa trasversalità il trucco per poter evolvere positivamente e l'amministrazione di Bassano dimostra di saper dare il suo contributo.“
“Ad aprile - prosegue l'esponente di “Bassano ConGiunta” - attendiamo quindi il convegno dal titolo "Il Popolo Veneto e i 150 anni dell’Italia".
 Una tavola rotonda, aperta al pubblico, durante la quale sarà affrontata la storia del Veneto durante gli anni del Risorgimento, l’annessione del 1866, l’identità veneta odierna all’interno della società italiana. Scopo del progetto partire dalla storia per guardare al futuro nel quale Veneto e Italia si confrontano con l'Europa dei popoli, alla ricerca di un equilibrio tra dinamiche di globalizzazione e sentimento identitario.
“Mi piace sottolineare - conclude Ilaria Brunelli - che l'incontro sarà culturale e non politico. Raccontare la storia così com'è accaduta, spogliata delle necessità propagandistiche dell'epoca e arricchita dell'obiettività che nasce dal tempo trascorso, aiuta a non scivolare in sterili polemiche di partito e offre invece un sano spunto di riflessione. Sono certa che bassanesi e non solo apprezzeranno l'occasione di confronto che l'amministrazione Cimatti ha messo loro a disposizione”.