Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 10-07-2016 14:11
in Attualità | Visto 2.368 volte

CR Seven

25mila euro raccolti dalla serata “Gocce di Brenta” 2016, promossa da Seven Cremona Cimatti con 12 club e associazioni di Bassano. Saranno devoluti al Centro Estivo Disabilità Autismo Anffas-Angsa e all'Associazione Oncologica San Bassiano

CR Seven

Da sin.: Seven Cremona Cimatti, il sindaco Riccardo Poletto e l'assessore alla Cultura Giovanna Ciccotti (foto Alessandro Tich)

CR Seven, alias Seven Cremona Cimatti, colpisce ancora. E ancora una volta, grazie a un efficace gioco di squadra, riesce a fare gol.
Anche quest'anno la brillante promotrice del progetto “Gocce di Brenta” ha messo insieme ben dodici club service e associazioni bassanesi (International Inner Wheel Club Bassano, Lions Club Bassano Host, Lions Club Bassano J. Da Ponte, Panathlon Club Bassano, Rotary Club Bassano, Rotary Club Bassano Castelli, Soroptimist International Club, Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti; AIB - Associazione Interprofessionale Bassanese, ANDE - Associazione Nazionale Donne Elettrici, Croce Rossa Italiana e FAI - Fondo Ambiente Italiano) per realizzare un nuovo grande evento congiunto di solidarietà.
L'iniziativa, infatti, ha reso possibile anche quest'anno il Gala di beneficenza “Gocce di Brenta”. La partecipata e riuscita serata si è svolta lo scorso 11 giugno al Museo Civico di Bassano, messo a disposizione dall'Amministrazione comunale.
L'appuntamento conviviale è stato curato da tre ristoranti cittadini (Al Pioppeto, Alla Corte, Al Belvedere) con l'ulteriore supporto di sponsor e fornitori solidali che ha permesso di contenere le spese.
La capacità di fundraising dell'organizzazione è stata davvero notevole.
Alla fine della manifestazione è stata raccolta la bellezza di 31.815 euro: di cui circa la metà derivanti dalla vendita di 300 biglietti della lotteria.
Altri 4515 euro sono entrati in cassa dall'ulteriore vendita di biglietti ai singoli partecipanti alla serata, 6000 dal contributo del main sponsor (ma sì, dai, va là, facciamo anche il nome: Banca Mediolanum Padova-Bassano) e 3000 come contributo complessivo di quattro club service (International Inner Wheel Bassano, Rotary Club Bassano, Lions Club J. Da Ponte e Soroptimist International Club Bassano). Completano il ricavato altri 3300 euro messi a disposizione da altri sponsor e associazioni.
Tolte le uscite per le spese di servizio, pari a 6789 euro (di cui 6360 euro per le spese di ristorazione), fanno un risultato finale di 25.026 euro da devolvere in beneficenza.
Il considerevole esito di “Gocce di Brenta” 2016 è stato reso pubblico in conferenza stampa in municipio dalla promotrice Seven Cremona Cimatti, affiancata dal sindaco Riccardo Poletto, dall'assessore alla Cultura Giovanna Ciccotti e dai rappresentanti dei club e associazioni della nostra città coprotagonisti del progetto.
La somma raccolta sarà devoluta a favore di due importanti realtà del volontariato sociale cittadino: il Centro Estivo Disabilità e Autismo (Anffas-Angsa) e l'Associazione Oncologica San Bassiano Onlus.
Nel primo caso si tratta di un Centro estivo aperto tutta l'estate per bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico e disturbi generalizzati dello sviluppo, attualmente ospitato nella sala polivalente della parrocchia della Ss. Trinità a Bassano. Grazie al contributo di “Gocce di Brenta” le associazioni Anffas-Angsa possono ora ambire alla ricerca e alla locazione di una sede strutturata e adeguata alle esigenze dei giovanissimi ospiti.
L'Associazione Oncologica San Bassiano Onlus, di cui abbiamo più volte scritto in questo portale, si occupa invece di assistenza e formazione a favore del paziente oncologico e della sua famiglia, con interventi anche di concreto sostegno ai pazienti in difficoltà economica. La cifra devoluta sarà utilizzata, in particolare, a copertura dell'attività della psicologa dell'associazione, che la San Bassiano ha messo a disposizione dell'Ulss 3 per i percorsi di supporto psicologico dei pazienti oncologici seguiti dall'Azienda Socio Sanitaria.
Come suggerisce lo stesso nome “Gocce di Brenta”, lo spirito dell'iniziativa è quello di fare in modo che singole gocce di solidarietà, messe assieme, possano raggiungere grandi obiettivi.
Non c'è che dire: anche per quest'anno, missione compiuta.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti