Redazione
bassanonet.it
Pubblicato il 06-12-2014 17:43
in Economia | Visto 3.164 volte
 

Campagnolo Commercio: proteste sindacali e sciopero il 9 dicembre

Comunicato stampa trasmesso in redazione dalle segreterie vicentine dei sindacati di categoria CGIL, CISL e UIL in merito alla situazione dell'azienda Campagnolo Commercio di Romano d'Ezzelino:

ROMANO D'EZZELINO - CAMPAGNOLO COMMERCIO: SU 131 OCCUPATI PRONTI 76 LICENZIAMENTI! - PROTESTE SINDACALI E SCIOPERO IL 9 DICEMBRE!

Le segreterie vicentine della Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil rendono nota la grave situazione che versa la Campagnolo Commercio di Romano d'Ezzelino, che ha avviato la procedura di licenziamento per 76 dipendenti su 131 occupati.

Una difficile trattativa che va avanti dal mese di ottobre ad oggi non ancora conclusa. Da subito le OOSS hanno chiesto alla direzione aziendale una atto di responsabilità verso le famiglie dei dipendenti. I rappresentanti sindacali hanno proposto il pieno utilizzo degli ammortizzatori sociali, anche favorendo percorsi di uscita verso la pensione, rendendo la riorganizzazione aziendale meno drammatica possibile. Filcams, Fisascat e Uiltucs ricordano che il territorio del Bassanese vive un pesante impatto sul piano occupazionale dovuto alla forte crisi che investe la provincia ed il Paese.

Le tre sigle sindacali confermano la decisione presa dall'assemblea dei lavoratori, di proseguire la trattativa con l'impresa, e ribadiscono che un'alternativa è possibile e confermano la giornata di sciopero prevista per il giorno 9 dicembre con presidio davanti alla sede dell'Amministrazione provinciale in concomitanza con l'incontro fissato in sede istituzionale tra le parti sociali, l'azienda e il responsabile del lavoro della Giunta di palazzo Nievo.

Le OOSS ribadendo la contrarietà agli esuberi comunicati dalla Campagnolo Commercio, confermano la piena disponibilità a trovare una soluzione alternativa per la salvaguardia dei posti di lavoro e preoccupati per l'impatto sociale chiedono a gran voce che gli amministratori e politici dei territori interessati diano il proprio contributo per la soluzione di questa vertenza rimanendo a fianco dei lavoratori.

Filcams CGIL
Luca Cislaghi

Fisascat CISL
Nicola Pegoraro

Uiltucs UIL
Luca Marino
Pubblicato da giulio il 07 dic 2014 09:15 | Segnala abuso
L'inutilità e l'incapacità dei sindacati italiani si vede sempre nei momenti del bisogno !!! C'è poco da fare, restano sempre dei demagogici dilettanti allo sbaraglio. La grave situazione nelle quale si trova l'azienda deriva proprio dall'avere aspettato troppo a fare questo drastico ma necessario ridimensionamento, per salvare e mettere in sicurezza il posto di almeno 55 lavoratori. Nessuno pensa mai che il ridimensionamento di una attività imprenditoriale viene attuato solo dopo sofferte ma improrogabili decisioni? Solo in questo modo sarà possibile tentare di ritornare competitivi e rilanciarla su un mercato sempre più difficile, e il successo dell'operazione potrebbe riaprire a nuove assunzioni. Anche in questo caso specifico, le decisioni non sono state prese dalla sera alla mattina, ma solo dopo un lento stillicidio perché nessuno avrebbe mai permesso fossero attuate immediatamente alle prime avvisaglie di "cambio del mercato"! Chi viene colpito da queste gravissime situazioni dovrebbe ricevere l'immediato sostegno dall'Inps, se i politici non l'avessero spolpata fino all'osso con le loro mangerie e incapacità, e dallo stato italiano, se avesse ai suoi vertici gente capace ed esperta, e non "sbarbatelli o dilettanti imprenditoriali".
Pubblicato da giulio il 07 dic 2014 09:16 | Segnala abuso
...Cercare di scaricare tutto sugli imprenditori che pur in difficoltà cercano di salvare il salvabile è da perfetti incompetenti, a volte da criminali. In tutti i paesi del mondo Civile è in questi momenti che lo Stato offre il suo appoggio e contributo.... Ma lo capiranno mai dei dilettanti allo sbaraglio??????? E rispondendo subito con scioperi e altre azioni intimidatorie ne sarà la perfetta dimostrazione.
Pubblicato da ottanta1983 il 08 dic 2014 21:55 | Segnala abuso
Ciao Giulio, scusa una domanda sei mai stato licenziato?
Pubblicato da giulio il 08 dic 2014 22:26 | Segnala abuso
Una volta, in modo drammatico e in un periodo difficile! Questo mi ha fatto "tirar su le maniche" e...diventare la mia fortuna. Da allora non ho più temuto nessun "licenziamento", anzi, quando capitava era l'occasione per nuovi e migliori affari. Questo non vuol dire che non capisca i problemi, che ora tanti nostri concittadini stanno passando, derivati anche da troppi anni nei quali molti erano convinti che "il posto è mio e lo gestisco io". La crisi di tutto il mondo occidentale e la globalizzazione che sembrava una cosa astratta solo fino a pochi anni fa hanno scombussolato tutte le vecchie certezze. Gli Stati che hanno avuto politici con le palle ora hanno i mezzi per aiutare i loro lavoratori, noi, popolo di votanti incapaci di intendere e volere ora ne paghiamo le conseguenze! Siamo la causa dl nostro male. Stiamo accettando supinamente tre governi anticostituzionali, nominati da un presidente che ha prevaricato i suoi compiti nominando tre incapaci che in tre anni hanno fatto più danni di tutti i predecessori messi assieme. Distruggendo il ceto medio stanno mettendo sul lastrico milioni di lavoratori. Guarda che la stessa, se non peggiore, situazione la stanno vivendo da anni migliaia di negozianti che chiudono le saracinesche o artigiani che chiudono le fabbriche ....nessuno ha mai speso una parola per la loro disperazione? ...ah, ma questi ultimi non votano a sinistra....
Pubblicato da stratos58 il 09 dic 2014 21:44 | Segnala abuso
Domanda a Giulio .... perché anticostituzionali i 3 governi ? E quali sono per la precisione, se a questo paese appartiene da qualche decennio ?
Pubblicato da giulio il 10 dic 2014 11:38 | Segnala abuso
incostituzionali perché la costituzione prevede che il presidente della repubblica abbia solo il potere di sciogliere le camere e indire nuove elezioni se il governo in carica viene messo in minoranza. Qui invece siamo di fronte a un presidente "rieletto" che per sottostare ai desideri di Merkel e Co. ha inventato procedure fuori dal mondo, propinandoci una chiaccheratissimo professor Monti che ha assestato al Paese un colpo così basso, da incompetente emerito (forse l'hanno fatto senatore a vita per questo, assieme ai quattro nominati tutt'insieme per avere cinque voti in più al senato !!!) che l'ha messo in ginocchio, per manifesta imbecillità ha passatoio il testimone a un dilettante allo sbaraglio e infine a un simpatico parolaio, perché gli spettava di diritto sveno vinto dl primarie del PD !!??!! In tre anni questi tre moschettieri + il capo in testa hanno inchiappettato il Paese riducendolo a "spazzatura" (opinione degli osservatori economici stranieri). Probabilmente non dovrebbero mai fare Presidente della Repubblica un ex comunista, non si può vivere una vita intera da prevaricatori e alla fine diventare "democratici", per quanto uno si sforzi resta quello che è.
Pubblicato da stratos58 il 11 dic 2014 15:45 | Segnala abuso
Ristudiati la COSTITUZIONE, magari la versione accompagnata dalle spiegazioni dei costituzionalisti già elaborate 30-40 anni addietro. E soprattutto rimetti a posto la cronologia degli eventi, non inventartela all'uopo ricorrendo ogni tanto ai ricordi che governano le sedi dei tuoi ragionamenti. Perché, e non lo dico io che sono "supponente", così non è ..... I'm sorry, back to september ....
Pubblicato da giulio il 11 dic 2014 18:50 | Segnala abuso
Ok @ stratos, allora Napolitano ha avuto un comportamento ineccepibile, esattamente quanto previsto dalla costituzione vigente....allora si può dire che Mussolini è stato l'uomo di stato più democratico che l'Italia abbia mai avuto! (Che fosse dato uno dei più in gamba si sapeva già, ora però diventa anche il più democratico. Cose che possono capitare quando si paragonano ai "compagni"). La cronologia ti sembra sbagliata? Non c'è stato il susseguirsi di Monti, Letta, Renzi? Perché le elezioni, per uno strastriminzito 0,2% le aveva vinte Bersani, ma poi ha avuto una trombata interna. Monti non l'aveva eletto nessuno e alla prima prova è stato IMMEDIATAMNTE cacciato dai cittadini italiani. Letta e Renzi sono capitati per caso? Certamente non votati né da me, né da te, né da nessuno. E comunque nulla da dire sul risultato finale, Italia = spazzatura ? (NESSUN GOVERNO ERA MAI ARRIVATO A TANTA MISERIA !!!)

Più visti