Pubblicato il 24-07-2014 19:31
in Attualità | Visto 2.514 volte

Questione di sovranità alimentare

“Terra Chiama...Movimento 5 Stelle risponde”. Il M5S di Bassano presenta una mozione consiliare che chiede il divieto di coltivazioni OGM in tutto il territorio comunale

Questione di sovranità alimentare

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, trasmesso in redazione dal referente stampa del Movimento 5 Stelle di Bassano Paolo Baggio:

COMUNICATO

TERRA CHIAMA……MOVIMENTO 5 STELLE RISPONDE

Abbiamo sempre sostenuto che alle azioni devono seguire i fatti a difesa del nostro territorio in tutti i suoi ambiti.
Siamo convinti che anche per Bassano è giunto il tempo di prendere decisioni collettive su quale futuro dare alla nostra città e le persone che ci vivono.
Perciò non solo difesa del territorio dalle grandi opere senza senso,costose e di grave impatto ambientale, ma anche qualità della vita di ciò che mangiamo, coltiviamo, alleviamo, respiriamo.
Abbiamo accolto con grande piacere l’iniziativa “Terra Chiama”, manifestazione organizzata da molte associazioni del nostro comprensorio, condividendo e partecipando alle attività proposte.

Per dare concretezza alla nostra partecipazione e coerenti con il nostro programma abbiamo presentato una mozione nella quale si chiede il

“divieto di coltivazione di organismi geneticamente modificati in tutto il comprensorio comunale”

chiedendo al Sindaco, al consiglio comunale ed alla giunta esecutiva:

(cito testualmente i punti richiesti nella mozione)

a salvaguardia della salute umana, dell’ambiente e della biodiversità agraria, cioè delle produzioni agricole peculiari del territorio comunale, di emanare un’ordinanza che, in ottemperanza alle disposizioni nazionali, vieti espressamente la coltivazione di tutti gli organismi geneticamente modificati nell’ambito del comprensorio di riferimento;
se non ritenga di dover introdurre, nei servizi di ristorazione collettiva gestiti dal Comune, un sistema informativo chiaro indicante l’eventuale presenza di OGM negli alimenti somministrati;
se non ritenga opportuno che, nei bandi di gara per gli appalti pubblici di servizi e forniture alimentari destinati alla ristorazione collettiva, emanati dal Comune, costituisca titolo preferenziale per l’aggiudicazione l’utilizzo di prodotti che non contengono OGM.

Confidiamo che oltre alla maggioranza questa diventi una scelta trasversale condivisa anche dalle altre opposizioni per il bene e la salute di tutti i cittadini di Bassano.
Che sia di stimolo nel diffondere la consapevolezza e conoscenza che la qualità del cibo che mangiamo è fonte di benessere.
Che sia l’inizio della ricerca della nostra sovranità alimentare che passa attraverso il blocco di consumo di territorio, il rilancio delle produzioni locali, la possibilità di promuovere nuove opportunità di lavoro nel ritorno dei giovani all’agricoltura.

A riveder le Stelle

Paolo Baggio
Ref.stampa M5S Bassano

LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

Più visti