Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 18-05-2014 18:13
in Politica | Visto 3.494 volte

Ditelo con un sandwich

Le due civiche “Bassano con Giunta” e “Breda per Bassano” pro candidato sindaco Andrea Zonta inaugurano in città la tendenza dell'“uomo sandwich tecnologico”: due monitor led con programma e candidati al posto dei soliti cartelloni

Ditelo con un sandwich

Il capolista di "Bassano ConGiunta" Stefano Giunta, il candidato sindaco Andrea Zonta e la capolista di "Breda per Bassano" Lorenza Breda con l'"uomo sandwich 2.0" (foto: Alessandro Tich)

I manifesti cartacei da affiggere vicino ai gazebo elettorali? I camion vela che girano per la città con l'immagine da propagandare? Robe del secolo scorso.
E le due liste “Bassano conGiunta” e “Breda per Bassano”, in corsa alle amministrative bassanesi a sostegno del candidato sindaco Andrea Zonta, inaugurano in città la tendenza del video-sandwich 2.0.
In occasione del mercato settimanale e degli altri momenti topici dell'ultima settimana di campagna elettorale, le due civiche utilizzano infatti un nuovo mezzo di “propaganda mobile”: due uomini sandwich, uno per lista, che girano il centro storico mostrando ai passanti i punti cardine del programma e i volti e i nomi dei candidati delle rispettive formazioni propagandate.
Solo che, al posto del doppio cartellone sul petto e sulla schiena, gli uomini sandwich tecnologici portano addosso un doppio monitor led da cui escono le schermate in loop, e cioè a ciclo continuo. “La gente si ferma incuriosita - ci dice uno dei due addetti alla pubblicità elettorale semovente - e sono loro a chiederci di avere i volantini e il materiale della lista, e non il contrario.”
“L'idea - ci spiega il capolista di Bassano conGiunta Stefano Giunta - è in piena sintonia con il programma delle due liste e del candidato sindaco Andrea Zonta, che pone l'innovazione tecnologica al servizio della città tra i punti qualificanti, per un progetto che amministrando il presente guarda anche al futuro.”
Il video-sandwich 2.0 (non è il suo nome ufficiale, ma la “definizione” che viene coniata sul posto per spiegarcene le caratteristiche) è un'invenzione del padovano Stefano Tassinari, giovane professionista della comunicazione, che con la sua società ha sviluppato nuovi sistemi di marketing diretto veicolati dalla struttura mobile che, per l'occasione, è stata “fatta propria” dalle due liste bassanesi. Il medesimo sistema è utilizzato anche per la propaganda on the road di un candidato sindaco di Padova e prossimamente - ci viene anticipato - arriverà anche la versione “touch screen”.
Insomma: cambiano i tempi e le tecnologie, e la comunicazione elettorale non può non tenerne conto. E anche a Bassano, oltre agli immortali volantini di carta onnipresenti nei gazebo e nelle cassette della posta, si sta sperimentando l'era del video-santino.

LIBERTÀ È PAROLA #LIVE: “VIAGGIO AL CENTRO DEL PARLAMENTO” - Ospite: Vittoria Gheno

Seconda puntata di #libertàèparolalive. Direttamente da #Roma, questa settimana torna a trovarci Vittoria Gheno, la nostra giovane concittadina,...

Più visti