Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 15-09-2011 13:19
in Altri sport | Visto 2.856 volte

Rally Città di Bassano: nuove disposizioni per la sicurezza

Cartelli di divieto e bandelle verdi per indicare le zone escluse e quelle riservate al pubblico. Allestite le prove speciali con la consulenza di Tiziano Siviero

Rally Città di Bassano: nuove disposizioni per la sicurezza

Un'immagine della passata edizione del Rally Città di Bassano (foto Felzi)

Ha girato per anni il mondo con tuta, casco, quaderni delle note e cronometri in valigia e in coppia con Miki Biasion si è aggiudicato per ben due volte il campionato mondiale rally.
Ma una volta smessi i panni del navigatore, Tiziano Siviero, bassanese doc, ha deciso di mettere al servizio di alcuni organizzatori la sua esperienza ultradecennale nelle competizioni su strada.
Sempre legato alla sua terra, Siviero ha accettato di buon grado la richiesta della Bassano Rally Racing di affiancare e dare una consulenza a Paolo Grandesso, responsabile della sicurezza del 28° Rally Internazionale Città di Bassano in programma il 23 e 24 settembre prossimi.
Insieme hanno visionato più volte il percorso di gara cercando le soluzioni più adatte a rendere il tracciato più sicuro per il pubblico. Da questi sopralluoghi è scaturita la scelta, peraltro ampiamente collaudata al rally di Italia Sardegna, appuntamento valido per il campionato mondiale rally, di adottare le bandelle verdi a delimitare le zone riservate al pubblico.
Le stesse quindi non saranno più indicate con la tradizionale bandella rossa. Al loro posto ci saranno cartelli di divieto che renderanno semplice e intuitivo capire dove è vietato stazionare. Le zone adatte e sicure per il pubblico saranno delimitate da bandelle verdi. Gli spettatori dovranno stare dietro queste bandelle di colore verde e non tra le bandelle e la strada. Tutto quanto nei pressi della sede stradale non delimitato da bandella verde sarà vietato agli spettatori. Nelle zone ritenute invece pericolose ci saranno i cartelli di divieto che indicheranno “zona pericolosa” in maniera da avvisare, anche visivamente, che in quel punto non è proprio il caso di mettersi. Questo sistema renderà più chiara la comprensione di quello che si può fare e di quello che non si deve fare e aiuterà i commissari di percorso che devono poi far rispettare le regole agli spettatori.
Consultando il sito www.bassanorally.it nella sezione “Spettatori”, scaricando il pdf “Guida per gli spettatori” è possibile visionare le zone riservate al pubblico su ogni singola prova speciale, nonché leggere importanti avvertenze sull’atteggiamento da tenere per godere dello spettacolo offerto dalla manifestazione senza causare spiacevoli intoppi allo svolgimento della stessa. Va rammentato infatti che lo stazionamento in zone vietate potrà comportare l’annullamento della prova speciale: gli organizzatori raccomandano quindi di seguire scrupolosamente le disposizioni dei commissari di percorso e delle forze dell'ordine presenti sul percorso.

Pubblicità

Canova

Più visti