Gianpaolo Giacobbo
bassanonet.it
Pubblicato il 25-06-2018 10:01
in Musica | Visto 3.968 volte
 

Eddie Vedder saluta Bassano

Tutto esaurito all’Euganeo di Padova per il concerto dei Pearl Jam il gruppo di Seattle che ancora tiene viva l’anima Rock. Il leader della band Eddie Vedder nell’intro saluta Bassano

Eddie Vedder saluta Bassano

Pearl Jam Foto di Claudio Francavilla

Finchè ci sono i Pearl Jam in giro il Rock è salvo ve lo garantiamo! I Pearl Jam sono approdati per la prima volta in Veneto allo stadio Euganeo di Padova, che negli ultimi anni, si sta rendendo protagonista di eventi live di altissimo livello. Il prato patavino è stato calpestato da migliaia di fan corsi ad assistere al concerto dal vivo della band di Seattle che sta incantando il mondo. In realtà le premesse non erano delle più incoraggianti dal momento che Eddie Vedder, cantante del gruppo, è stato costretto ad annullare due date in terra londinese a causa di una laringite che gli impediva di cantare. Evidentemente l’aria italiana gli ha fatto bene, garantendo le date italiane prima all’area Expo di Milano e domenica 24 proprio in terra veneta.
Eddie Vedder è un cantante che si dona fino al midollo, riesce ad incantare e a creare una sintonia con il suo pubblico come pochi. Chiunque torni a casa dal concerto dei Pearl Jam si sente in qualche modo protagonista. Così come protagonista si è sentito sicuramente ogni bassanese presente al concerto, e anche quelli non presenti, nel momento in cui il cantante sul palco accenna con la chitarra “Padova feels like home” e poi saluta altre città venete come Venezia, Abano, Verona, Cittadella e Bassano. La bassanese Doris Soldo ci racconta di aver vissuto un sogno quando Eddie è sceso dal palco per stringerle la mano, per poi esaudire il suo desiderio di cantare la cover “Crazy Mary” di Victoria Williams pezzo rarissimo e intenso dedicato alla cantautrice colpita da sclerosi. Chissà mai cosa lega Eddie Vedder a Bassano ma siccome sognare è gratis, sogniamo i Pearl Jam al prossimo festival alle pendici del Grappa.

Più visti