Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 07-02-2018 17:15
in Attualità | Visto 2.657 volte
 

La carica dei 110

A giorni un nuovo parcheggio pubblico in largo Parolini. Sarà dotato di almeno 110 posti auto a strisce bianche. Un'autentica pacchia per la sosta gratuita illimitata in città, finché non sarà costruita la strada del Piano Mar

La carica dei 110

L'area di largo Parolini che sarà adibita a parcheggio pubblico gratuito (foto Alessandro Tich)

A volte le buone idee nascono tra una fetta di Asiago e una di Grana Padano.
Come riferisce il vicesindaco e assessore alla Cura urbana (Lavori pubblici) Roberto Campagnolo, la proposta è stata infatti lanciata da Fabio Dalle Nogare, titolare del noto negozio di formaggi di largo Parolini a Bassano, assieme ad altri commercianti della zona. Il proposito è semplice ma concreto: perché non utilizzare la superficie attualmente lasciata a se stessa a sud di largo Parolini come area di parcheggio libero provvisorio?
Si tratta del fazzolettone di asfalto, già adibito in passato a parcheggio a pagamento, ubicato a ridosso del parcheggio gratuito Metropark e proprio di fronte al negozio di Dalle Nogare. L'area è di proprietà privata, ovvero della società Numeria Sgr, una delle controparti che hanno sottoscritto col Comune l'accordo pubblico-privato PPE n.4 “Area Parolini”. E corrisponde al primo lotto della futura strada da costruire a carico dei privati, da largo Parolini a via Ca' Baroncello lungo la ferrovia, inserita nell'accordo urbanistico e meglio nota al pubblico come strada del Piano Mar. Un progetto di cui si parla già da anni e che dovrà attendere ancora, tra una carta bollata e l'altra, prima che le ruspe entrino finalmente in azione.
Perché dunque - come proposto dagli operatori del largo - non approfittare di questo indefinito periodo di stallo per adibire provvisoriamente l'area a parcheggio gratuito, invece che trovarsi davanti agli occhi un grande e inutile rettangolo vuoto?
È risaputo che la zona vicina alla stazione dei treni è particolarmente ambita dai cercatori del parcheggio gratis, ovvero primariamente da coloro che per un motivo o per l'altro devono lasciare l'auto in sosta per diverse ore se non per l'intera giornata. Ci riferiamo soprattutto ai pendolari ferroviari e a chi lavora nei negozi e negli uffici non solo degli immediati dintorni ma anche del centro storico.
Prova ne sia l'assalto alla diligenza rappresentata dall'area di sosta gratuita del Metropark: trovare un buco libero dopo l'orario di inizio delle scuole è praticamente impossibile.
Va da sé che poter disporre di un ulteriore parcheggio libero in zona rappresenterebbe una valvola di sfogo non indifferente.
Detto, fatto. “Ci siamo mossi su sollecitazione di Dalle Nogare e degli altri commercianti - conferma il vicesindaco Campagnolo -. Ho fatto un giro di telefonate e abbiamo raggiunto un accordo con Numeria, con cui è stata sottoscritta una apposita convenzione, per trasformare l'area in parcheggio sul modello di quanto già avviene sull'area ex Enel di viale Vicenza dove la società proprietaria ha firmato un accordo con cui l'area è stata data in concessione d'uso al Comune che vi ha realizzato un parcheggio pubblico.”
“Anche l'area di largo Parolini - continua l'assessore - diventa così un parcheggio comunale. Nei due giorni scorsi la Sis ha provveduto a ripulire la superficie e non appena le condizioni del tempo ce lo consentiranno gli addetti del magazzino comunale sistemeranno le buche sull'asfalto e tireranno le strisce.”
“Sarà un parcheggio gratuito, a strisce bianche, con almeno 110 posti auto - anticipa The Vice -. Contiamo comunque di ricavarne fino ad una cinquantina in più, utilizzando anche lo spazio laterale allo slargo. Condizioni meteo permettendo, il parcheggio sarà aperto al pubblico nel giro di due settimane.”
È in arrivo dunque quella che si preannuncia come una nuova e autentica pacchia per la sosta gratuita illimitata a Bassano. Anche se si tratta di una pacchia provvisoria, per quanto presumibilmente non di breve durata, di cui si potrà approfittare fino a che non partirà la fatidica costruzione della strada del Piano Mar.
E con la fame di parcheggi liberi che c'è in città, meglio ancora se in prossimità della stazione ferroviaria, prepariamoci ad assistere al nuovo film di animazione della Campagnolo-Disney: La carica dei 110.

Più visti