Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 18-02-2016 20:34
in Attualità | Visto 3.034 volte

L'incubatore di talenti

Sabato pomeriggio festa inaugurale per l'apertura di START, nuovo “spazio culturale polifunzionale libero e indipendente” a Bassano del Grappa

L'incubatore di talenti
A Bassano, la nascita un centro culturale e espositivo aperto ai talenti del territorio è sempre un lieto evento, e in quanto tale va opportunamente segnalato. Soprattutto per quella carenza di “luoghi deputati” che siano in grado - al di là dei circuiti ufficiali - di orientare le antenne per captare i fermenti creativi della città.
E' quanto si propone di fare START: il nuovo spazio culturale polifunzionale “libero e indipendente” situato in via Zaccaria Bricito 32 - con quattro sale al piano terra di un antico palazzo del 1200, noto per la scoperta al suo interno di un importante affresco - e la cui inaugurazione è in programma sabato prossimo, 20 febbraio, con una festa aperta a tutti dalle 16.30 alle 20.30.
“Un luogo di eventi e uno spazio social - informa un nota di presentazione dell'iniziativa - aperto al dialogo e al confronto, dove il pensiero scorre, dove si incontrano e si ascoltano le idee. Un generatore di bellezza, un incubatore di talenti, un diffusore di cultura e un divulgatore di conoscenza; è anche un “non luogo” esperienziale ed emozionale, incontaminato, libero e aperto a tutti: dai creativi, agli artisti, agli artigiani, alle associazioni, gruppi e realtà culturali, ad ogni cittadino.”
“Un cuore pulsante e una mente pensante - prosegue il comunicato - a sostegno della ricerca, del fermento creativo, una risposta alla necessità di disporre di occasioni e spazi di espressione, un’opportunità concreta per valorizzare le potenzialità inespresse e per promuovere le eccellenze del territorio.” “Uno spazio - aggiunge il testo - in cui curiosità e creatività finalmente riescono a incontrarsi e dialogare insieme, un luogo dove sentirsi liberi di scambiare le proprie conoscenze e competenze, dove la contemporaneità si abbevera dal passato e dalla tradizione che a loro volta trovano nuova linfa nella modernità.”
Sono plurime e articolate le attività previste da START. In primis esposizioni di artisti emergenti, allestimento di mostre tematiche, grandi mostre di artisti storicizzati e performance singole e collettive di tutte le forme di creatività ed espressione estetica: visiva, uditiva e audiovisiva.
E ancora: rubriche ed incontri culturali a cadenza fissa (letterari, cinematografici e quant'altro); esposizioni e dimostrazioni di creazioni artigianali del territorio; presentazioni, conferenze, incontri dibattito e workshop.
In più sarà dato spazio a laboratori creativi e di mestiere per ogni età; corsi di formazione; corsi di avvicinamento alle arti e scuole di musica; sviluppo piattaforme di promozione attiva del territorio e delle sue eccellenze.
Infine sarà dato sostegno agli scrittori nella pubblicazione e divulgazione di manoscritti, tesi e ricerche; verranno promossi incontri scientifici e specialistici con la popolazione e sarà inoltre messo in cantiere - come promettono i promotori del centro culturale polifunzionale - “molto, molto altro ancora”.
Insomma: un contenitore di molteplici e variegati contenuti, coordinati dal direttore artistico Mauro Spigarolo.
“In un’epoca dissociante, in una società distratta che soffoca l’istinto alla curiosità, in cui di cultura si parla ma si è letargici verso la conservazione e la produzione di nuova cultura - è ancora la mission del nuovo spazio di via Zaccaria Bricito -, START propone una visione alternativa non individualistica ma fondata sul coinvolgimento incondizionato. Tutto questo partendo dalla consapevolezza che l’essere umano è capace di produrre bellezza, è nella sua natura ed è una delle doti che più lo nobilitano.”
Durante la festa inaugurale si alterneranno diverse performance artistiche e musicali: l'artista marosticense Marco Chiurato presenterà “IO SO' IO”, una intensa installazione che affronta la tematica della violenza sui bambini. La pittrice Beata Kozak proporrà un connubio tra pittura e poesia, dipingendo in diretta una tela di 2x3 metri in omaggio al fiume Brenta.
Club des poétes coinvolgeranno il pubblico con classici della poesia in un dialogo ideale con i grandi poeti del passato.
In scaletta anche la performance dell'associazione bassanese Sconfusion, tra video, teatro e brani recitati, il pianista Luigi Ferro, e infine il concerto live dei Modigliani e a finire djset Giacky dj Vs Lorybee “I Guardiani della musica”, con aperitivo artistico all’insegna della migliore musica di ieri e di oggi.
Di tutto, di più: come si propone di fare START dal giorno dell'inaugurazione in poi.

Più visti