Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Politica

Fuga da Alcatraz

Malumore in centrodestra a Bassano. Il Circolo cittadino di Fratelli d’Italia attacca la candidatura a sindaco di Mariano Scotton per Forza Italia e disapprova le “fughe in avanti”. E il mittente del messaggio è…

Pubblicato il 18-02-2024
Visto 10.306 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Guardate bene la fotografia pubblicata qui sotto. L’ho recuperata dal sempre preziosissimo archivio degli articoli di Bassanonet. C’era una volta in città.
L’immagine ritrae, tutti insieme appassionatamente, i rappresentanti dei tre partiti alleati della attuale maggioranza di centrodestra a Bassano, con le rispettive bandiere: Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia. Ovvero, da sinistra verso destra nella foto: Mariano Scotton (Forza Italia), Elena Pavan e Andrea Viero (Lega), Nicola Giangregorio (Fratelli d’Italia).
Non è una foto d’epoca: risale infatti ad appena dieci mesi fa, ovvero al 6 aprile 2023.

Foto Alessandro Tich - archivio Bassanonet

L’avevo scattata nel cortile esterno alla sala Tolio in occasione di una conferenza stampa indetta dai tre partiti cittadini pochi giorni dopo la notizia del passaggio del vicesindaco Andrea Zonta e del consigliere comunale leghista Mauro Zen nelle file di Fratelli d’Italia.
Oggetto dell’incontro con i giornalisti: l’unanime conferma dell’alleanza di centrodestra e l'altrettanto compatta rassicurazione delle tre componenti politiche di rimanere “uniti in questo ultimo anno di amministrazione e per l’appuntamento elettorale del 2024”.
“Questo incontro - aveva dichiarato in quella occasione il sindaco Pavan, supportata dagli interventi degli altri tre esponenti del cdx cittadino - nasce dalla conferenza stampa della settimana scorsa nella quale Fratelli d’Italia ha voluto annunciare l’ingresso del vicesindaco Zonta e del consigliere Zen all’interno di quel partito.”
“Oggi vogliamo lanciare il messaggio forte di essere favorevoli a questo ingresso, perché crediamo che il centrodestra unito sia un valore imprescindibile - aveva sottolineato la prima cittadina -. Lavoriamo insieme in questo ultimo anno di amministrazione e ci prepariamo insieme all’appuntamento elettorale, uniti.”
Un’affermazione talmente forte e convinta sulla consonanza d’intenti nel centrodestra bassanese che avevo ironicamente intitolato quell’articolo “Festa dell’Unità”.
Così, per l’appunto, nell’aprile dell’anno scorso, con tanto di Sorrisi e Bandiere TV.
Oggi quel “centrodestra unito” è più disunito che mai, Lega e Fratelli d’Italia stanno questionando a livello regionale per imporre a Bassano il proprio candidato sindaco di coalizione, Forza Italia si è chiamata fuori e ha candidato autonomamente a sindaco Mariano Scotton e il sindaco uscente Elena Pavan è uscita dai radar delle trattative, scaricata senza troppi complimenti dal suo stesso partito.
Certamente, la sortita di Forza Italia pro Scotton ha scompaginato le carte di una coalizione che aveva già difficoltà a trovare il bandolo della matassa.
La conferma arriva da un comunicato stampa del Circolo di Bassano del Grappa di Fratelli d’Italia trasmesso oggi in redazione.
Nella nota, FdI richiama “alla responsabilità” tutto il centrodestra e dichiara di guardare “con preoccupazione a queste fughe in avanti e a questa mancanza di chiarezza rispetto alle scelte che si devono fare per la città, che non devono essere dettate da protagonismo”.
Il comunicato stampa non fa il nome di Forza Italia e di Mariano Scotton, ma il riferimento è chiarissimo.
Da qui il monito ad accantonare le “troppe fibrillazioni interne che ora si palesano con candidature che appaiono scomposte rispetto all’esigenza primaria di rispondere ad una città che merita rispetto e la cui sensibilità è certamente di centrodestra”. Un centrodestra che, secondo FdI, “deve essere certamente rinnovato nelle persone e nelle progettualità”.
Traduzione politica: #SiCambia.
Ciò che traspare con evidenza dall’intervento dei meloniani bassanesi è la forte irritazione per la scelta di Forza Italia di correre in autonomia.
Una decisione che, rivolgendosi primariamente all’area del centro moderato, ha tutti i connotati di una fuga da Alcatraz.
Ora vi lascio al testo del comunicato, ma non prima di segnalarvi un dettaglio interessante.
Come ho già scritto, la nota stampa sulle amministrative nella nostra città riporta la posizione del Circolo di Bassano del Grappa di Fratelli d’Italia.
Ma il mittente del messaggio non è Nicola Giangregorio, referente e portavoce del Circolo medesimo.
L’email alle redazioni è stata infatti trasmessa dall’ufficio stampa di Elena Donazzan.
E il ruolo dell’assessore regionale (nonché prossima candidata di FdI alle elezioni europee) nei giochi in corso per le amministrative bassanesi sarà oggetto di un ulteriore approfondimento del vostro umile cronista.

COMUNICATO

AMMINISTRATIVE A BASSANO, CIRCOLO FDI: “CI ASPETTIAMO RESPONSABILITÀ DA PARTE DI TUTTO IL CENTRODESTRA”

“Ci aspettiamo responsabilità da parte di tutto il centrodestra. Fratelli d’Italia sta guardando con preoccupazione a queste fughe in avanti e a questa mancanza di chiarezza rispetto alle scelte che si devono fare per la città, che non devono essere dettate da protagonismo”.

È la posizione del Circolo di Fratelli d’Italia di Bassano del Grappa sulla situazione in vista delle prossime amministrative: “Questa è un’Amministrazione che è ancora in carica, che ha affrontato periodi difficili come quello del Covid e ha dovuto governare con troppe fibrillazioni interne che ora si palesano con candidature che appaiono scomposte rispetto all’esigenza primaria di rispondere ad una città che merita rispetto e la cui sensibilità è certamente di centrodestra. La città chiede coesione, chiarezza nelle proposte che devono essere di rilancio, di rigenerazione, ma che non possono tradursi in protagonismi personali”.

Il Circolo bassanese di Fratelli d’Italia lo sottolinea: “Fratelli d’Italia, nonostante sia oggi il partito che più rappresenta la sensibilità dei bassanesi, sta tenendo un atteggiamento responsabile e rispettoso prediligendo la coesione del centrodestra ad una propria proposta pura. Il centrodestra deve essere certamente rinnovato nelle persone e nelle progettualità per dare a Bassano del Grappa la centralità e il ruolo che meritano in un asse, quello della Pedemontana, che vedrà molti cambiamenti giungere nel nostro tessuto economico e sociale”.

L’obiettivo è chiaro: “Vorremmo parlare di continuità nel rinnovamento, vorremmo parlare di temi e non di persone, non vorremmo assistere ad una corsa al primo turno giusto per strappare qualche spazio in più. La città e i cittadini meritano tutto il nostro rispetto”.

Più visti

1

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.375 volte

2

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.190 volte

3

Politica

15-04-2024

La sCampagnata

Visto 10.173 volte

4

Attualità

15-04-2024

Tenente Colombo

Visto 10.094 volte

5

Attualità

15-04-2024

A Cortese richiesta

Visto 9.819 volte

6

Politica

16-04-2024

Ex Polo, ex voto

Visto 9.752 volte

7

Il "Tich" nervoso

16-04-2024

Smarrimento Nazionale

Visto 9.723 volte

8

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.708 volte

9

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 9.666 volte

10

Attualità

16-04-2024

Marinweek Senior

Visto 9.188 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.135 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.922 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.355 volte

4

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.498 volte

5

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.401 volte

6

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.397 volte

7

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.375 volte

8

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.012 volte

9

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.898 volte

10

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.746 volte