Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 18-02-2011 18:03
in Attualità | Visto 2.336 volte

Sempre vigili

Presentato il bilancio dell'attività 2010 della Polizia Locale di Bassano. L'assessore Boesso: “pubblico elogio al Comando”. Nel 2011 l'accesso elettronico alla ZTL e stop a “volantino selvaggio”

Sempre vigili

Il dirigente della Polizia Locale Francesco Benacchio, l'assessore Dino Boesso e il comandante Marialuisa De Togni

Non solo multe. L'attività della Polizia Locale di Bassano richiama spesso la pubblica attenzione, e non certo da oggi, per la mano pesante in materia di sanzioni al codice della strada.
Ma in realtà gli interventi Comando di via Vittorelli spaziano in ambiti ben più vasti e articolati, il più delle volte lontani dalle luci della ribalta.
Al punto che l'assessore comunale Dino Boesso esprime il proprio “elogio pubblico e ufficiale al Comando della Polizia Locale per quanto fatto soprattutto nell'ultimo periodo, venendo incontro alle richieste dell'Amministrazione, che a loro volta sono frutto delle istanze della cittadinanza”.
La circostanza per affermarlo è la conferenza stampa indetta in municipio per la presentazione del bilancio dell'attività 2010 dei vigili urbani.
Che è anche l'occasione per presentare il nuovo dirigente, in carica dal 1 gennaio, della Polizia Locale: il vicesegretario comunale dott. Francesco Benacchio.
Incarico da non confondere con quello - autonomo e operativo - del comandante della Polizia Locale, saldamente in mano del commissario Marialuisa De Togni.
“Nel 2011 - aggiunge l'assessore alla Polizia Locale Boesso - continueremo questo tipo di attività, per monitorare i comportamenti e il rispetto delle regole: rumori, orari, alcool. Particolari controlli saranno effettuati sul volantinaggio, che provoca rifiuti sulle strade.”
“Il Comando - dichiara il dott. Benacchio - ha dimostrato efficienza e capacità di risposte di buona qualità. La prospettiva è di mantenere i livelli dovuti, grazie anche all'apporto delle nuove apparecchiature elettroniche che vanno adeguatamente sfruttate.”
Il riferimento è alla centrale operativa e al futuro sistema di controllo degli accessi ZTL (Zona Traffico Limitato) in centro storico, regolati da varchi elettronici.
“Il sistema è in corso di definizione tecnica, e partirà in tempi relativamente brevi - specifica il dirigente -. Il compito sarò quello di farsi capire e introdurre gli obiettivi lasciando alla città il tempo di adeguarsi.”
Il bilancio 2010 viene reso noto dal comandante De Togni.
Tra i numeri che saltano all'occhio, quelli della voce “polizia di sicurezza”: 76 interventi per servizi di ordine pubblico (in collaborazione con la Polizia di Stato) in manifestazioni sportive e partite di calcio, 45 per cortei e comizi, 2 sgomberi di edifici abusivamente occupati e nessun campo nomadi censito. “Grazie ai controlli degli ultimi anni - sottolinea il comandante - siamo riusciti ad evitare che i nomadi si fermino nel nostro territorio.”
22 le violazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica, 113 i documenti ritirati tra patenti e carte di circolazione. 142 i veicoli rimossi per soste irregolari, 24 i fermi amministrativi (soprattutto di ciclomotori, per guida senza casco), 59 i sequestri amministrativi di veicoli privi di assicurazione, 3 i sequestri penali per guida senza patente.
Una buona percentuale di attività del Comando riguarda l'educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado e i corsi di formazione e aggiornamento riservati ai 42 agenti in organico.
In bacheca anche 35 controlli per aree in stato di degrado e 25 violazioni accertate per inosservanza dei regolamenti comunali, dall'abbandono dei rifiuti urbani al malgoverno degli animali.
Interessante il riscontro sulle violazioni alle ordinanze del sindaco: ben 53 quelle relative all'accattonaggio, con un giro di vite dei controlli verso fine anno nelle giornate di mercato a seguito delle lamentele dei cittadini sull'insistenza di alcuni mendicanti.
4 le violazioni accertate per “degrado” (bisogni fisiologici “en plein air”) e per “lordatura del suolo”. Nessuna sanzione invece alle voci “alcool” e “writers”: consumatori di alcolici negli spazi non permessi e graffitari sono rimasti impuniti.
E a proposito di multe: nel 2010 l'attività sanzionatoria per violazioni al Codice della Strada ha accertato in totale 13.050 illeciti. Un dato riferito alla sola Polizia Locale, che non tiene quindi conto delle multe per i parcheggi nelle strisce blu comminate dagli ausiliari del traffico.
“L'Amministrazione fa cassa con le sanzioni? Non è assolutamente vero - rimarca l'assessore Boesso -. Sono dati in linea con gli anni precedenti. La sanzione non è un intervento punitivo, ma deve essere vista come un fatto preventivo. Se rispetto le regole, questo mi permette una convivenza corretta con gli altri.”

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti