Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 18-02-2012 19:04
in Ambiente | Visto 2.473 volte

Guida elettrizzante

Anche Bassano del Grappa tra le tappe della “Staffetta Verde”, la maratona ecologica inserita nella giornata "M'illumino di meno": sindaci e assessori hanno percorso il Nordest “green” dandosi il cambio alla guida di auto elettriche

Guida elettrizzante

L'assessore Andrea Zonta coi rappresentanti di Confartigianato e dell'organizzazione a fianco della Renault Fluence ad alimentazione elettrica (foto Jacopo J. Tich)

Altro che "staccare la spina": l'assessore comunale bassanese all'ecologia Andrea Zonta la ha attaccata per davvero, diventando “testimonial per un giorno” della mobilità elettrica.
L'occasione è stata fornita da “M'illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, che ieri nella nostra regione ha messo in campo - anzi, per meglio dire, in strada - la “Staffetta Verde”: maratona di 12 ore tra le città del Triveneto, per un percorso complessivo di quasi 800 km, a bordo di auto elettriche.
L'iniziativa di sensibilizzazione ecologica ha coinvolto le città, tra cui Bassano del Grappa, che hanno aderito alla “Notte Verde del Nordest”: l'evento diffuso che il prossimo 5 maggio, come annunciato in anteprima da Bassanonet (notizie.bassanonet.it/ambiente/10187.html), punterà i riflettori sui temi della sostenibilità ambientale, dello sviluppo sostenibile e della green economy.
Per promuovere i nuovi comportamenti votati al risparmio delle risorse, dunque, gli amministratori delle città “green” delle Tre Venezie - da Udine a Gorizia, da Adria a Camposampiero, da Padova a Mestre, da Schio a Valdagno, da Pieve di Soligo alla Riviera del Brenta - sono saliti in macchina: nella fattispecie cinque auto elettriche o ibride alla cui guida, su cinque diversi itinerari percorsi in contemporanea, sindaci e assessori si sono dati il cambio per confluire in serata a Vicenza, destinazione finale della maratona verde.
La singolare staffetta, alle 15 in punto, ha fatto tappa a Bassano.
Una Fluence ZE, berlina elettrica della Renault, ha fatto il suo ingresso in Piazza Libertà proveniente da Borgo Valsugana. A bordo della vettura c'era il sindaco del Comune trentino Fabio Dalledonne che ha quindi ceduto il posto di guida all'assessore Zonta, che è ripartito col veicolo ecologico alla volta di Schio per dare a sua volta il cambio al volante al sindaco Luigi Dalla Via.
A fare da apripista agli eco-conducenti lungo l'itinerario, una vettura di Confartigianato Vicenza: l'associazione di categoria che ha promosso l'ambizioso progetto “Futuro Elettrizzante”, iniziativa di punta in campo europeo per la diffusione della mobilità elettrica il cui logo è stato sulla portiera della vettura ecologica.
Al termine del tragitto, l'assessore Andrea Zonta si è detto estremamente soddisfatto dell'esperienza di guida, auspicando la progressiva adozione, nel parco macchine di servizio del Comune di Bassano, delle vetture ecologiche.
Dalle auto blu alle auto verdi: visti anche i prezzi folli del carburante, quella che fino a pochi anni fa sembrava ancora fanta-ecologia oggi sta diventando una prospettiva reale.

Più visti