Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 11-09-2015 18:40
in Attualità | Visto 1.616 volte
 

Ditelo con trasporto

Voce del verbo coordinarsi: prima riunione a Bassano del nuovo “Tavolo sul trasporto pubblico locale”, promosso dal Comune e allargato a presidi, genitori e società Ftv

Ditelo con trasporto
Da Homo Pragmaticus qual è, il vicesindaco di Bassano Roberto Campagnolo li ha messi tutti attorno a un tavolo. Evitando in questo modo una sequela di riunioni separate, con dispersione di tempo e di energie.
Si è svolto così, questa mattina, nella sede dell'Ufficio Tecnico al Castello degli Ezzelini, il primo incontro - ovvero l'incontro istitutivo - del nuovo “Tavolo sul trasporto pubblico locale”.
Si tratta di un coordinamento operativo tra tutti gli attori della città e del territorio interessati alla tematica del trasporto pubblico, compreso in primis il trasporto scolastico, promosso dall'Amministrazione comunale - come informa un comunicato del Comune - “per affrontare in maniera ampia e partecipata problematiche e nuove modalità solutive per l’organizzazione della rete dei trasporti locali”.
Campagnolo, che segue i referati dei Servizi d'area e della Mobilità sostenibile, è come noto anche il vice del presidente Variati nell'Ente di governo del servizio di Trasporto Pubblico Locale della Provincia di Vicenza. Mastica quindi trasporti, sia a livello comunale che provinciale, per dovere istituzionale.
Da qui l'iniziativa di istituire un tavolo specifico sul tema, a cui partecipano anche l'assessore alle Giovani generazioni (ovvero alla Scuola) Oscar Mazzocchin, i rappresentanti della società di trasporti Ferrovie e Tramvie Vicentine, i presidi degli istituti cittadini e i rappresentanti dei Comitati genitori.
Tutti insieme appassionatamente per trattare gli argomenti correlati al servizio di trasporto pubblico a cadenza fissa: il Tavolo si riunirà infatti mensilmente, per analizzare eventuali problematiche su orari, coincidenze, sovraffollamenti e quant'altro e valutare le giuste soluzioni.
“Sto pensando - riferisce Campagnolo a Bassanonet - di proporre al presidente Variati di far istituire analoghe esperienze in tutti i principali Comuni della provincia interessati al problema del trasporto pubblico.”
E se lo dice The Vice, state tranquilli che sarà fatto.