Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 09-03-2012 18:08
in Attualità | Visto 2.619 volte

Il “front office” della salute

Grazie a una sinergia pubblico-privato, apre a Romano d'Ezzelino il nuovo Punto Salute gestito dalla Croce Verde e promosso dal Comune. L'assessore regionale Sernagiotto: “Romano anticipa i tempi mettendo in pratica la territorialità”

Il “front office” della salute

Il taglio del nastro del nuovo Punto Salute alla Colombara Correr di Romano d'Ezzelino

Dalla misurazione della pressione ai prelievi, dagli stick glicemici alle vaccinazioni e medicazioni.
Il nuovo Punto Salute, inaugurato questa mattina alla Colombara Correr di Romano d’Ezzelino di fronte ad un pubblico di rappresentanti di tutte le associazioni di volontariato, diventerà il nuovo punto di riferimento per la sanità ezzelina.
Si aprono così le porte del nuovo “front office” che un comunicato del Comune definisce “un centro per i tanti anziani e bisognosi che ogni giorno per piccole necessità perdono tante ore”.
Voluto dall’Amministrazione comunale, il Punto Salute sarà gestito dalla Croce Verde ed è stato realizzato grazie al contributo dell’azienda Akzo Nobel Coatings Spa diretta a Romano da Alberto Lumachi.
“Oggi per Romano è un giorno importante - ha dichiarato il sindaco Rossella Olivo-. Non solo perché consegniamo al nostro paese una struttura significativa, ma anche per il segno tangibile della collaborazione con le aziende private del nostro territorio che questo centro incarna. E’ stata la ditta Akzo Nobel a mettere a disposizione i fondi per ristrutturare lo stabile e renderlo agibile. Spesso le aziende arrivano in un Comune, prendono tutto ciò che si può e se ne vanno. Queste invece sono aziende che lavorano con l’Amministrazione. E questi sono gli ottimi risultati che vanno incontro alle esigenze dei cittadini.”
All’inaugurazione ha voluto essere presente anche l’assessore regionale al Sociale Remo Sernagiotto.
“Mi fa molto piacere - ha commentato Sernagiotto - che una multinazionale abbia creduto in questo progetto. In futuro saremo una popolazione sempre più anziana, ci sarà sempre più bisogno di servizi di questo tipo. Per un qualsiasi bisogno in pronto soccorso si aspettano anche 9 ore. Il Veneto è stato la Regione che è riuscita a passare dalla pellagra al colesterolo e questo perché non ci siamo mai divisi. Ancora una volta Romano anticipa i tempi e ricalca ciò che anche la Regione intende fare: mettere in pratica la territorialità.”
Nel nuovo Punto Salute - come ha spiegato la presidente della Croce Verde, Alessandra Cordella - sarà presente personale infermieristico per dare informazioni e per gestire e far autogestire da casa persone in difficoltà. Presto un incontro con tutti i medici di base coordinerà gli orari di apertura e i tipi di servizi da erogare.

Più visti