ELEZIONI
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 20-05-2013 18:59
in Politica | Visto 2.440 volte
 

Marostica: economia a 5 Stelle

Gedorem Andreatta, candidato sindaco della lista Movimento 5 Stelle, lancia due proposte a sostegno delle attività economiche: un piano marketing/commerciale per Marostica e un progetto di formazione di nuove aziende

Marostica: economia a 5 Stelle

Il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle elezioni amministrative di Marostica, Gedorem Andreatta

“In questi mesi di preparazione del nostro programma il primo incontro è stato con il Presidente della locale Confcommercio. La ragione è che riteniamo importante, anche in termini occupazionali, rilanciare l’attività turistico/culturale in modo molto più commerciale di quanto finora fatto.”
Lo dichiara Gedorem Andreatta, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle elezioni comunali di Marostica del 26 e 27 maggio prossimi.
“Marostica - afferma una nota trasmessa in redazione dal M5S di Marostica - ha indubbiamente delle importanti valenze turistico/culturali, ma manca di una visione complessiva per incrementare e valorizzare il flusso turistico sia dal circondario durante la settimana che da più lontano durante il fine settimana. E’ da considerare anche l’inserimento della città in viaggi organizzati. Su questo problema abbiamo cominciato a ragionare anche grazie alla presenza nel gruppo di consolidate esperienze marketing/commerciali.”
“E’ evidente - prosegue il candidato sindaco Andreatta - che il primo punto è il target che si vuole attrarre a Marostica. Cioè che tipo di visitatori? Definiti uno o più target andrebbe esaminata se l’offerta culturale/commerciale è in linea con le richieste del target. Andrebbe successivamente esaminata l’immagine che ha Marostica e se questa immagine è coerente con gli scopi dell’offerta. A questo punto abbiamo un così detto “posizionamento” dell’offerta che andrebbe confrontato con quello fornito dall’offerta di altre città concorrenti, perché non siamo soli sul mercato ed è importante capire se il nostro posizionamento rispetto agli altri è competitivo o meno. Definito il tutto va trovata una comunicazione coerente, anche attraverso un uso mirato di internet.”
“Teniamo conto che Marostica già offre moltissimo sia sotto l’aspetto culturale che commerciale (bar, ristoranti, negozi, alberghi) - afferma ancora il comunicato -. Pensiamo per l’aspetto culturale le numerosissime iniziative proposte dalla Biblioteca e che si svolgono internamente o alla ex Chiesetta San Marco, quando invece potrebbero trovare ospitalità in ristoranti e bar sia del centro che della periferia, anche caratterizzando i vari locali per tematica. Per rendere meglio la situazione, immaginiamo di avere una botte piena di un sacco di oggetti singolarmente interessanti, ma posti confusamente. Occorre mettere ordine a questi oggetti, costruire un filo conduttore, magari togliendone alcuni e aggiungendone degli altri. Su questa idea di reale concretizzazione di un piano marketing/commerciale ci impegneremmo subito, se i cittadini ci daranno il loro consenso. Ed il primo passo sarà un “focus group” merceologico con gli addetti ai lavori, magari impegnando degli studenti universitari su un lavoro di tesi, come fatto in altre occasioni.”
Sempre in campo economico, la lista del Movimento 5 Stelle di Marostica lancia anche una proposta a sostegno della formazione di nuove aziende.
“Si discute - sottolinea un secondo comunicato del M5S marosticense - di come riavviare un processo di sviluppo di nuove aziende indispensabile per tenere il passo all’evoluzione del sistema economico globale che vede sempre più emergere nuovi soggetti in Paesi una volta considerati in via di sviluppo, ma che oggi sono spesso protagonisti nell’offrire prodotti e servizi a prezzi molto competitivi. Paesi come l’Italia o regioni come il Veneto rischiano di essere emarginati.”
“Un progetto di formazione di nuove aziende - prosegue la nota firmata sempre dal candidato sindaco Andreatta - deve tener conto delle risorse umane e tecnologiche presenti sul territorio inteso non solo come Comune di Marostica. Una volta le nuove aziende sorgevano per germinazione da altre aziende. Lavoratori che uscivano dall’impresa dove lavoravano per fondare una nuova azienda. Oggi questo sistema di fare nuove aziende è molto più raro data l’evoluzione delle tecnologie e la complessità dei mercati. Se ci guardiamo intorno nei paesi più avanzati le nuove aziende partono spesso come spin off dall’Università. Noi ad Altavilla Vicentina abbiamo il Cuoa una scuola di management che organizza anche un Master dell’innovazione orientato anche a sviluppare le capacità alla realizzazione di nuovi prodotti, servizi e nuovi mercati. Noi proponiamo di valutare un accordo con il Cuoa (anche attraverso una borsa di studio da assegnare ad uno studente della zona) per fare attraverso lavori di tesi degli studenti un esame attento delle tecnologie presenti nelle aziende sul nostro territorio. Da questa base potrebbe partire un progetto di start up di nuove aziende che veda coinvolto le aziende già presenti ed il sistema bancario. E’ una proposta/sfida difficile, ma senza il coraggio di intraprendere strade nuove non ridaremo mai spinta al nostro sistema produttivo.”
“Il Movimento 5 Stelle di Marostica - conclude il comunicato - è portatore di un modo moderno ed attuale di operare, chiediamo la fiducia dei cittadini ed in particolare di chi con il suo lavoro ha costruito opportunità di sviluppo della nostra comunità.”