Redazione
bassanonet.it
Pubblicato il 11-10-2012 18:31
in Attualità | Visto 1.787 volte
 

Romano d'Ezzelino: nuovo bando per il “Bonus Istruzione”

Il Comune di Romano d'Ezzelino ha pubblicato il bando per l’assegnazione del Bonus Istruzione, riservato ai ragazzi distintisi negli studi nell’anno scolastico 2011/2012.
Possono partecipare al bando gli studenti che hanno frequentato la classe terza della scuola media e che sono stati promossi con una valutazione pari o superiore a 9; gli alunni dalla prima alla quarta superiore che sono stati promossi con un minimo di 8/10 con un giudizio in condotta non inferiore a 9 e ovviamente l’assenza di insufficienze. Possono partecipare anche gli studenti che a giugno hanno conseguito il diploma di maturità con una valutazione di 100/100. Bando aperto anche agli universitari che negli anni accademici 2010/2011 e 2011/2012 si sono diplomati con una valutazione di 110 su 110.
Gli studenti interessati - che dovranno avere la cittadinanza italiana ed essere residenti da almeno tre anni nel Comune di Romano - dovranno presentare la domanda nell’apposito modulo entro le ore 12 del 25 ottobre.
Il modulo è disponibile al servizio cultura e sport del Comune, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 12.45, il lunedì dalle 16 alle 18, il martedì e giovedì dalle 16 alle 18.30. Il modulo si potrà anche scaricare dal sito comunale www.comune.romano.vi.it nella pagina “uffici”, “p.i. cultura”.
L'iniziativa dell'Amministrazione Olivo, come afferma una nota stampa del Comune, “punta a valorizzare l'eccellenza e ad aiutare i giovani”.
L’anno scorso sono stati premiati 77 ragazzi con Bonus per 15mila 780 euro complessivi.
Pubblicato da biancaneve il 13 ott 2012 12:06 | Segnala abuso
"Gli studenti interessati - che dovranno avere la cittadinanza italiana [...]" Ma lo sapete che i ragazzi nati qui - e che in molti casi parlano in veneto - ma non hanno i genitori italiani, non possono acquisire la cittadinanza italiana fino al compimento dei 18 anni? Impedire loro di ricevere quel bonus serve solo a farli sentire diversi dai coetanei, a discriminarli. Una pubblica amministrazione dovrebbe fare il contrario. Tutto ciò è scandaloso.
Pubblicato da fulmine il 19 ott 2012 18:04 | Segnala abuso
Biancaneve, guarda che loro hanno già milti privilegi che i nostri italiani non hanno e non avranno mai grazie e voi di sinistra.
Pubblicato da biancaneve il 26 ott 2012 23:20 | Segnala abuso
Ma che razza di stupidaggine è mai questa??? Qui non si parla di destra/sinistra, tanto meno di privilegi, ma di garantire parità di trattamento a due coetanei che frequentano la stessa scuola con gli stessi risultati. Punto. L'integrazione passa per queste piccole cose; inoltre, saranno stati sì e no due o tre i ragazzini senza cittadinanza italiana che avrebbero avuto diritto alla borsa, quindi non mi sembra nemmeno ci si possa agrappare ad altri discorsi tanto in voga ultimamente. E poi spiegami: quali sarebbero questi privilegi?

Più visti