Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 11-04-2012 19:34
in Attualità | Visto 2.317 volte

Rotatoria Giardino: le “grandi perplessità” del Pdl di Bassano

Per il Pdl bassanese “gli attuali lavori in corso sembrano fatti apposta per complicare la vita dei cittadini e le normali attività commerciali”. Il capogruppo Monegato: “L'iter dei lavori è stato gestito in modo completamente sbagliato”

Rotatoria Giardino: le “grandi perplessità” del Pdl di Bassano

Foto Alessandro Tich

Il Pdl bassanese “esprime grandi perplessità” in merito alle ultime scelte in tema di viabilità dell’amministrazione guidata da Stefano Cimatti.
Lo afferma un comunicato trasmesso in redazione dall'ufficio stampa del Popolo delle Libertà cittadino.
“Gli attuali lavori in corso - dichiara la nota - sembrano fatti apposta per complicare la vita dei cittadini e le normali attività degli esercizi commerciali. Nell’occhio del ciclone c’è l’asfaltatura della rotatoria di Piazzale Giardino, che sta creando non pochi disguidi alla viabilità del centro storico, del quartiere San Vito e di viale Venezia.”
“Il Pdl - prosegue il comunicato - contesta dunque all’amministrazione di centrosinistra le modalità operative dei lavori e del blocco della viabilità: perché non farli durante la notte per evitare disagi in una zona già congestionata dal traffico? E farli immediatamente a ridosso delle festività pasquali, a scuole aperte, è stata una scelta azzeccata?”
Come sostiene Stefano Monegato, capogruppo del Pdl a Palazzo Matteotti, “l’iter dei lavori è stato gestito in modo completamente sbagliato”.
“Capiamo che i lavori vanno fatti - puntualizza Monegato -, ma non si poteva concludere l’asfaltatura contestualmente alla costruzione della tanto contrastata rotatoria? Si poteva evitare di bloccare nuovamente la città per un’altra settimana. Anche la tempistica non è stata accuratamente azzeccata: con una grossa perturbazione annunciata da tempo, non sarebbe stato meglio spostare tutto a metà giugno? Il tempo sarebbe stato sicuramente migliore e la chiusura delle scuole avrebbe diminuito i disagi.”
“E perché - conclude il capogruppo del Popolo delle Libertà - non si vuole far lavorare di notte le imprese? In tutta Europa è la norma, è così difficile adeguarsi agli standard europei? Come opposizione diamo spesso consigli per migliorare la vita in città, ma nella maggior parte dei casi non troviamo nessun riscontro da parte dell’amministrazione.”

LIBERTÀ È PAROLA #LIVE - Speciale natalizio: “Una poltrona per due”

Ebbene sì, è il Direttore di Bassanonet.it Alessandro Tich a condurre quest’anno lo #specialenatalizio di Libertà è Parola. Anche quest’anno...

Più visti