Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 16-02-2012 17:26
in Politica | Visto 2.369 volte

“A Romano l'IDV ha aperto la caccia alle streghe”

Dura replica del coordinatore per Romano d'Ezzelino di Futuro e Libertà per l'Italia Salvatore Rizzello al coordinatore bassanese dell'Italia dei Valori Nicola Canilli, interessatosi ai recenti accadimenti del partito finiano a Romano

“A Romano l'IDV ha aperto la caccia alle streghe”

Salvatore Rizzello, coordinatore FLI per Romano d'Ezzelino: "Siamo pronti a scendere in campo sotto le insegne di FLI se si tratta di contribuire al progetto Romano d'Ezzelino"

Se in politica il contrasto e la polemica fanno parte del gioco delle parti, a Romano d'Ezzelino - soprattutto in vista delle elezioni amministrative - qualsiasi divergenza subisce tradizionalmente un effetto moltiplicatore.
Non fa eccezione il confronto a distanza scoppiato nelle ultime settimane, nel nostro territorio, tra IDV-Italia dei Valori e FLI-Futuro e Libertà per l'Italia.
Lo scorso 2 febbraio, in un articolo affidato ad un altro portale, il coordinatore bassanese di IDV Nicola Canilli era intervenuto sugli ultimi accadimenti che hanno riguardato FLI nel Comune di Romano d'Ezzelino.
Con un lungo e denso intervento, intitolato “Scoppia a Romano il caso Fli tra condanne e indagini che toccano Olivo e Giunta”, Canilli aveva esposto la sua analisi sulla situazione locale del partito finiano dopo le dimissioni dei tre “dissidenti” del Circolo FLI di Romano-Mussolente: Gaetano Coppeta, Angelo Accalai e Giampaolo Lorenzato.
Un excursus di considerazioni nel quale - tra le numerose altre cose - l'esponente IDV si era chiesto se la decisione dei tre dimissionari “sta ad indicare che il Fli locale ha deciso di appoggiare il Sindaco Olivo”.
Riguardo alle argomentazioni di Canilli (per il testo completo si legga www.bassanopiu.com/leggi/scoppia-a-romano-il-caso-fli-tra-condanne-e-indagini-che-toccano-olivo-e-giunta) è stata trasmessa oggi alle redazioni la replica del coordinatore FLI per Romano d'Ezzelino Salvatore Rizzello, che accusa il coordinatore IDV di avere “aperto la caccia alle streghe” e lancia a sua volta un duro attacco politico nei confronti del partito dipietrista.
Qui sotto riportiamo integralmente il testo della replica del coordinatore FLI:

COMUNICATO

A Romano D'Ezzelino con l'avvicinarsi alle elezioni amministrative è iniziata la caccia alle streghe, e come in tutte le storie legate da tinte noir, c'è sempre l'inquisitore di turno che parte alla ricerca spasmodica di complotti, congiure e disegni spettrali.
E chi meglio dell'Italia dei Valori rappresentata dal coordinatore bassanese Canilli può interpretare tale ruolo? Grazie ad un puntuale copia incolla, ha cercato di dirimere dubbi, porre domande e dare risposte a teoriche conclusioni.
Ma, in questo mondo occulto, dove le domande sugli altri si accavallano impetuosamente, si rileva il silenzio assordante sulla questione rimborsi elettorali all'Italia dei Valori, chissà quali valori, e la presunta duplicazione del soggetto politico in due soggetti distinti, il partito Idv (che si presenta alle elezioni ed elegge parlamentari e consiglieri) e l’associazione Italia dei Valori, gestita da soli tre soci (Di Pietro, sua moglie e la tesoriera dell’Idv), e che, secondo il ricorso proposto dai suoi stessi ex colleghi, si sarebbe sostituita al partito stesso acquisendone i rimborsi.
Forse distratto da movimenti inesistenti e del tutto fantasiosi in quel di Romano, non si è accorto che in questi giorni la Corte di Cassazione ha dichiarato ammissibile il ricorso contro Di Pietro ravvedendo elementi sufficienti per non archiviarlo.
Allora quale migliore occasione di dare sfogo alla propria curiosità, se non quella di chiedere chiarezza su questi argomenti, che a quanto ci risulta, sono gli stessi che hanno agitato l'IDV Veneto con conseguenti dimissioni?
Ma se proprio di incubi vogliamo parlare perché non citare i 520,000 euro appena incassati dai referendum del 2011, pregustando un’altra abbuffata andata male, evidenziando l'incoerenza di chi propone qualche leggina, per ingraziarsi l'onda di sdegno, ma non si sogna minimamente di restituire un euro dei rimborsi che ha incamerato.
E' forse questa ipocrisia politica che si propone per Romano d'Ezzelino?
E' la stessa ipocrisia che si alimenta dei mal di pancia del popolo e dimentica che sulle infrastrutture nel 2007, per chi non ha memoria corta, il partito rappresentato dal Sig.Canilli con Di Pietro ministro alle infrastrutture prometteva le stesse opere infrastrutturali che oggi osteggiano.
E' questo il cambiamento prospettato? Prima di qualsiasi altra demagogia, ci spiegasse con chiarezza qual è il programma per un comune che si accinge ad affrontare periodi di vacche magre e con sempre più pressanti richieste di aiuto, e noi saremo disponibili ad ascoltarvi per il bene di Romano a differenza di chi la politica la intende come sterile contrapposizione.
Il Sig. Canilli dorma sonni tranquilli, perché è questo che intendiamo ed intendevamo fare, stare dalla parte dei cittadini con obbiettività e senza pregiudizi, perché a Romano la gente ha bisogno di risposte e non di conflitti.
A tal riguardo si comunica che non c'è alcun accordo con la Olivo e con nessun altro pretendente alla poltrona di Sindaco, ma siamo pronti a scendere in campo sotto le insegne di FLI, brutta notizia per qualcuno, e, ribadisco, aperti a tutti se si tratta di contribuire in maniera costruttiva, al progetto Romano d'Ezzelino.

Salvatore Rizzello
Coordinatore FLI per Romano d'Ezzelino

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti