Canova
Canova

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Magazine

PFL: Palomar dà appuntamento all’edizione 2011

Conclusi gli appuntamenti con gli autori al Piccolo Festival della Letteratura. Il dialogo con i protagonisti prosegue nella nostra TOP SIX

Pubblicato il 22-06-2010
Visto 3.142 volte

Canova

Terminata l’intensa tre giorni del Piccolo Festival, Palomar ha dato appuntamento a tutti all’anno prossimo per l’ottava edizione consapevole nei toni che la rassegna è cresciuta ed è diventata nel tempo un evento atteso a carattere nazionale. Dopo l’apertura affidata a Vitaliano Trevisan e Luigi Romolo Carrino dal pomeriggio di sabato in poi, causa maltempo, tutti gli incontri della manifestazione bassanese dedicata alla letteratura sono proseguiti all’interno del Museo di Bassano, nell'atrio principale reso scenografico con alcuni accorgimenti pieni di cura, uno spazio che Palomar ha usato per la prima volta per un avvenimento pubblico. Gli appuntamenti con gli autori sono stati seguiti e graditi dal pubblico ospitato nella nuova location, piogge solo di applausi: Pietro Grossi e Marco Missiroli sabato hanno parlato dei loro excursus narrativi, e in particolare si sono soffermati sui loro ultimi libri, rispettivamente “Martini” e “Bianco”. Conversando a ruota libera con gli intervistatori di Palomar e con il pubblico hanno approfondito alcune tematiche legate al processo della scrittura, al rapporto complesso tra autore/ lettori/case editrici/, e alle considerazioni su ciò che muove ad addentrare i propri passi nell’universo letterario. Domenica il festival è proseguito con una formula innovativa rispetto al passato, proponendo un vero e proprio happening dialogato organizzato di concerto con il blog Sul Romanzo: l’incontro ha visto protagonisti i ragazzi del lit blog, Morgan Palmas e Stefano Verziaggi, quelli di Palomar e i temi del male e della paura. Gli autori Demetrio Paolin e Emanuele Tonon, entrambi al loro esordio narrativo rispettivamente con “Il mio nome è legione” e “Il nemico”, hanno poi fornito il loro contributo all’indagine delle costanti e del meccanismo dei vasi comunicanti di una nuova e attuale «grammatica della paura». L’ultimo appuntamento serale in chiusura della rassegna è stato affidato a Davide Longo, autore che tra le altre cose è anche docente da molti anni alla scuola Holden di Torino. Longo ha parlato del suo romanzo, “L’uomo verticale”, in cui ha raccontato un ambiente sociale esploso dove sembra non trovare più spazio l’umanità, ed ha proposto, tenendola agganciata alla sua narrazione, un’interessante lettura del male annidato nell’animo e nella quotidianità.

Morgan Palmas, Stefano Verziaggi, Mattia Pontarollo e Dario Lunardon

Più visti

1

Attualità

01-12-2022

Le due verità

Visto 6.877 volte

2

Attualità

01-12-2022

L’Isola dei Dubbiosi

Visto 6.470 volte

3

Attualità

02-12-2022

Dynasty

Visto 6.346 volte

4

Magazine

01-12-2022

Una Madonna, un artista e Tre Briganti

Visto 3.903 volte

5

Musica

03-12-2022

Three Men Apart al Remondini

Visto 3.445 volte

6

Manifestazioni

01-12-2022

Xmas time

Visto 2.208 volte

7

Calcio

04-12-2022

Bassano bum bum

Visto 2.078 volte

8

Magazine

07-12-2022

Bassano che legge

Visto 1.196 volte

9

Calcio

08-12-2022

Vittoria fondamentale

Visto 99 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.361 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.976 volte

3

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 8.245 volte

4

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.188 volte

5

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.111 volte

6

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.632 volte

7

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.586 volte

8

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.486 volte

9

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.437 volte

10

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.387 volte