Canova
Canova

Redazione Redazione
Bassanonet.it

Life & Style

A Marostica è “Street Food Mania”

Da domani a domenica in piazza degli Scacchi riflettori puntati sulla “gastronomia da passeggio” col cibo di strada di qualità. L'evento è a scopo benefico: saranno raccolti fondi per la lotta al morbillo, su iniziativa del locale Lions Club

Pubblicato il 19-11-2015
Visto 5.172 volte

Canova

Sarà l’affascinante centro storico della città di Marostica (ad ospitare la prima edizione di “Street Food Mania”, tre giorni (20, 21 e 22 novembre 2015) dedicati al cibo di strada di qualità. Una tradizione ma oggi anche una tendenza che sta conquistando gourmet e semplici appassionati del cibo preparato, venduto e consumato per strada.
Nella famosa piazza degli Scacchi appositamente allestita con tavoli e sedie, saranno una ventina i furgoncini e le “api” (i cosiddetti food truck) che offriranno il meglio della gastronomia italiana pensata per la degustazione da passeggio, accompagnata da animazioni ed eventi di spettacolo.
Specialità dolciarie, panini gourmet, carne alla griglia e affumicata, fritture di ogni tipo, hamburger made in Italy, pizza, panelle e farinate, olive all’ascolana, gnocchi fritti e tigelle, focacce, primi piatti della tradizione espressi, oltre a birra artigianale, vini biologici e centrifughe di frutta e verdura: la regola sono prodotti di qualità e qualche tocco di creatività per un pubblico ormai preparato ed esigente. Un viaggio attraverso i sapori e le eccellenze della tradizione culinaria delle regioni italiane. 

Fra i food truck e gli street chef annunciati ci sono gli hamburger di chianina di BBQ Valdichiana, i pof cakes di Chicco Pezzini Caffè Artigianale; le miasse, antiche piadine medievali di farina di mais, di Farinel on the Road; le golosità di Mitimangio Street Food; il barbecue all’americana di Phil's Slow Smoked American Barbecue; i super-panini di Food Family. L’Agriturismo Viaggiante propone twister dog gluten free, tortellini romagnoli fritti, hot dog con pane di curcuma; Il Basulon delizia con polenta, hamburger, cono pizza, panini gourmet e ottime birre artigianali.
Ci saranno anche Beer Bike Baladin, birreria a pedali e vero pub mobile; e Be Typical, tipicità (dolci e salate) bergamasche in movimento.
Non mancheranno i fritti (di patate, verdura, pesce) di La Frittoria, la farinata della tradizione ligure e piemontese de L’Antica Farinata; le migliori olive all’ascolana dei Migliori di Ascoli; il gnocco fritto di Mr Max on the road. Trofie al pesto e altre specialità genovesi per La Pestolotte; risotto allo zafferano per Zafferanoinstrada.
Lo street chef Antonio Lembo preparerà waffle, kebab dolce, churros e dolci al cioccolato piemontese con ricette spagnole, belga e orientali; e così Tony Marra, di Fuordimente, altre specialità espresse, con il suo catering mobile… Tutti in splendidi furgoncini dal sapore vintage!
Infine, Pedon, l’azienda vicentina di produzione di cereali e legumi, sarà presente con Green Station, street food 100% senza glutine, con due piatti della tradizione rivisitati: pasta e fagioli in versione vegan e gnocchi di fagioli e quinoa al radicchio di Treviso, accompagnati da vino rosso biologico o vin brulé analcolico.
Il ricavato della manifestazione sarà devoluto a scopi benefici.
Organizzato dal Lions Club Marostica con il patrocinio della Fondazione dei club Lions del distretto 108Ta1 e con la collaborazione del Comune di Marostica, di Confcommercio e Associazione Pro Marostica e con il supporto di Banca Popolare Volksbank, l’evento ha come fine una raccolta fondi per finanziare la lotta al morbillo, malattia che ancora oggi uccide 430 persone ogni giorno nel mondo. LCIF (Lions Club International Foundation) è infatti impegnata, con l'aiuto di altre organizzazioni internazionali, a debellare per sempre questa malattia dal pianeta. Vaccinare una persona costa 1 euro, salvandola per sempre dal morbillo.
“Siamo a presentare l’ennesima novità di e per Marostica, un evento che farà molto parlare di sè e che auspichiamo possa diventare un appuntamento fisso prenatalizio anche per i prossimi anni - commenta l’Assessore al Turismo Simone Mattesco -. Lavorare con il Lions Club è stato un impegno intenso e stimolante.” “Man mano che le idee si concretizzavano - prosegue l'assessore -, si cominciava a capire che quello che era nato come progetto del Lions Club per raccogliere fondi, sarebbe potuto diventare un evento nuovo e strepitoso per Marostica. Sono infatti certo che porterà moltissime persone a visitare il nostro centro storico anche da fuori provincia.”
E precisa: “La collaborazione tra Lions Club e la Città non è nuova. Fa piacere ricordare che un contributo importante è già stato offerto alla Città per i lavori finalizzati all’apertura del primo stralcio del camminamento di ronda.”

Più visti

1

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.027 volte

2

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 7.992 volte

3

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 6.956 volte

4

Attualità

29-11-2022

L’industriale e il contadino

Visto 6.724 volte

5

Attualità

01-12-2022

Le due verità

Visto 6.600 volte

6

Attualità

29-11-2022

L’erba del vicino

Visto 6.265 volte

7

Attualità

01-12-2022

L’Isola dei Dubbiosi

Visto 6.229 volte

8

Attualità

02-12-2022

Dynasty

Visto 4.283 volte

9

Magazine

01-12-2022

Una Madonna, un artista e Tre Briganti

Visto 3.731 volte

10

Teatro

29-11-2022

LA stagione teatrale bassanese apre con Servo di scena

Visto 3.270 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.311 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.429 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.166 volte

4

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.027 volte

5

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 7.992 volte

6

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.607 volte

7

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.565 volte

8

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.467 volte

9

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.401 volte

10

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.357 volte