Sant'Eusebio
Sant'Eusebio

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Enogastronomia

Sua Maestà, l'olio

Visita alla Cooperativa agricola Pedemontana del Grappa in occasione della manifestazione “Frantoi Aperti”. “L'olio della nostra terra non ha nulla da invidiare agli altri oli d'Italia”

Pubblicato il 29-11-2009
Visto 4.307 volte

Sant'Eusebio

Curiosità e acquolina in bocca. Obiettivi puntati sull'olio d'oliva del nostro territorio grazie all'iniziativa “Frantoi Aperti”, che domenica 29 novembre ha spalancato le porte delle aziende agricole per meglio conoscere la realtà del prezioso prodotto.
Alla manifestazione ha aderito anche la Cooperativa agricola Pedemontana del Grappa di Bassano, che vanta 427 soci sparsi su tutta la fascia collinare pedemontana da Schio a Maser, in provincia di Treviso.
“Quest'anno - afferma Eugenio Vitacchio, consigliere di amministrazione della cooperativa - sono stati conferiti 4500 quintali di olive, da cui vengono prodotti 650 quintali d'olio. La nostra cooperativa produce e imbottiglia 15 quintali d'olio, il resto della produzione è suddiviso tra i diversi soci che ne curano per conto proprio la commercializzazione. Gran parte della produzione riguarda l'olio di due aziende, la Diesel Farm e il Vigneto Due Santi, e un altro buon quantitativo è dell'azienda agricola Colline di Marostica.”

Frantoi Aperti: alla scoperta dell'olio d'oliva dell'area pedemontana

“Il nostro frantoio - sottolinea Vitacchio - è all'avanguardia in Italia. L'impianto è stato rinnovato nel 2006 ed è adeguato anche per l'olio da olive da coltivazione biologica. Viene imbottigliato solo l'olio superiore ai parametri di qualità imposti dall'Istituto Fitopatologico di Lonigo, che sul prodotto effettua dei test di valutazione.”
“Abbiamo aderito all'iniziativa dei “Frantoi Aperti” - aggiunge Carlo Vivian, consigliere della cooperativa - perché tra i nostri scopi c'è anche quello di fare cultura sulla produzione dell'olio. E vogliamo far conoscere un olio che non ha nulla da invidiare, ed è in molti casi anche migliore, ai più noti oli d'Italia, come il Garda o la Toscana. Questo è merito dei nostri bravi contadini, della posizione geografica e del terreno, che dai piedi delle colline va in su.”
“Il nostro - spiega Raffaele Zilio, responsabile del frantoio - è un impianto moderno a ciclo continuo. Non ha nulla a che vedere con gli impianti classici, che sono presenti immaginario della gente, con le “molazze” e cioè le ruote di pietra e il torchio, che esistono ancora ma solamente per i prodotti di nicchia. Al posto delle molazze abbiamo un frangitore e il torchio è stato sostituito da un decanter che serve all'operazione di decantazione, per la separazione dell'acqua dall'olio.”
“Puntiamo sull'ottimizzazione dei tempi di produzione e del livello qualitativo - continua Zilio -. Col vecchio sistema, il prodotto veniva troppo a contatto con l'aria provocando ossidazione. Il frangitore ci garantisce una resa molto migliore e riduce i tempi di contatto con l'aria e quindi con l'ossigeno. La qualità dell'olio è data per il 100% dalla produzione in campo (coltivazione, raccolta e conferimento), per il 100% dal frantoio e per il 100% dalla conservazione. Qui deve arrivare un prodotto sano da danni fitopatologici, soprattutto dalla mosca dell'olivo, e il frantoio dà il giusto mix tra sistema di frangitura, temperatura e tempi di lavoro che ci permette di produrre un olio di alta qualità”.
“E' infine molto importante la conservazione - conclude il responsabile della produzione -. Temperatura, luce e acqua vanno ad incidere sulla qualità del prodotto. La spremitura viene fatta a freddo, con pasta a 27°, e la conservazione si fa al buio, a temperatura tra i 15 e i 18° e possibilmente via dall'aria.”
Sua Maestà, l'olio d'oliva della Pedemontana, nasce così.

Più visti

1

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 11.159 volte

2

Attualità

28-06-2022

Battaglione Sammarco

Visto 6.293 volte

3

Cronaca

27-06-2022

Concerto Elisa, ecco la nuova data

Visto 6.254 volte

4

Cronaca

27-06-2022

In punta di penna

Visto 6.220 volte

5

Attualità

29-06-2022

Campione d’Europa

Visto 6.186 volte

6

Politica

29-06-2022

El mondo roverso

Visto 6.003 volte

7

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 5.846 volte

8

Attualità

30-06-2022

Bollettino di guerra

Visto 5.036 volte

9

Attualità

01-07-2022

Il Ponte dei Pugni

Visto 3.470 volte

10

Attualità

01-07-2022

110 e lode

Visto 2.898 volte

1

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 11.159 volte

2

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.170 volte

3

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.532 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 8.150 volte

5

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.721 volte

6

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.336 volte

7

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.290 volte

8

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.262 volte

9

Cronaca

15-06-2022

Notte di fuoco

Visto 7.104 volte

10

Attualità

18-06-2022

La resurrezione di San Lazzaro

Visto 7.091 volte