Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 16-11-2021 12:42
in Scuola | Visto 2.774 volte

Vivaldi e le Formiche

Integrazione tra le arti e le discipline scolastiche: in sala DaPonte lezione-concerto per gli alunni dell’IC1 di Bassano con l’ensemble “I Virtuosi della Rotonda” e l’illustratore Fabio Vettori

Vivaldi e le Formiche

Fabio Vettori è un artista e illustratore trentino che si è inventato un “marchio di fabbrica” tutto suo: le formiche antropomorfe. Nei suoi disegni i laboriosi insetti si trasformano in fantasiosi personaggi umanizzati con cui l’autore decora poster, borse, zainetti, calendari, agende, articoli di oggettistica varia e chi più ne ha più ne compri.
Antonio Vivaldi, invece, non ha bisogno di presentazioni. La notizia è che grazie all’IC1 (Istituto Comprensivo 1) di Bassano del Grappa i disegni di Vettori e la musica di Vivaldi hanno dato vita a una “joint venture” unica nel suo genere.
È accaduto lunedì 8 novembre nella sala Jacopo Da Ponte del Centro Giovanile, sede di una lezione-concerto per gli alunni della scuola intitolata “Vivaldi e le Formiche”.
L’evento era già stato programmato per lo scorso anno scolastico e poi inevitabilmente annullato per l’emergenza Covid. Quest’anno è stato finalmente proposto, per un salutare ritorno “in presenza” dei giovani studenti alle manifestazioni dal vivo e all’interno di un teatro. Nell’occasione si è esibito sul palco l’ensemble “I Virtuosi della Rotonda” che ha eseguito le celeberrime note delle Quattro Stagioni di Vivaldi. Contemporaneamente, i ragazzi sono stati accompagnati all’ascolto dai disegni delle formiche antropomorfe realizzati in tempo reale da Vettori e proiettati su un maxischermo.
Le formiche “bassanesi”, in particolare, hanno voluto rappresentare la socialità della scuola e della città: le tavole realizzate dall’illustratore durante il concerto sono state quindi donate all’IC1 e successivamente esposte ad abbellire gli spazi scolastici.
L’evento in sala Da Ponte, che si è avvalso della performance di artisti di fama internazionale, rientra nell’ambito del più ampio progetto “Musical-mente”, sostenuto dal Comune di Bassano del Grappa. Una proposta formativa che intende integrare le arti, la musica, la letteratura, la tecnologia e le scienze. “Musical-mente” nasce proprio dall’esigenza di supportare le attività didattiche e di connetterle a due assi portanti dell’Istituto: la musica e il digitale. A tale scopo il Comune e l’IC1 hanno investito in nuove dotazioni per i laboratori di informatica e in nuovi strumenti musicali.
Alla lezione-concerto “Vivaldi e le Formiche”, proposta dalla prof.ssa Francesca Forner e coordinata dai docenti di musica e strumento musicale, hanno partecipato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria Mazzini e i ragazzi delle scuole secondarie Vittorelli e Generale Basso.
Ma non è tutto: per favorire l’orientamento alla musica e allo studio di uno strumento musicale è stato proposto a partire dal corrente anno scolastico il progetto “Orientamento Musical-mente”, nel quale gli alunni delle classi quinte della primaria, con frequenza totalmente gratuita, partecipano a lezioni collettive dell’indirizzo musicale e a lezioni in piccoli gruppi su strumenti musicali propedeutici (violino, flauto traverso, clarinetto e pianoforte).
“Anche grazie a questo progetto e alla lezione-concerto, la scuola e la città offrono ai giovani l’occasione per gustare la bellezza che nasce dalla creatività, dalla fantasia e dall’impegno ad essere fedeli a sé stessi e a investire sui propri talenti.”
È quanto dichiarano la dirigente scolastica Luisa Caterina Chenet e i docenti referenti del progetto “Musical-mente”: Michela Battocchio, Marta Frigo, Maria Marcella Beato, Alessia Palomba, Serena Lollato, Francesca Forner, Emanuela De Rosso, Rosa Ponso, Alessandra Podda e Matteo Sestito.
Intanto, nel bagaglio di esperienze del presente anno scolastico, gli alunni dell’IC1 hanno potuto assistere a questa interessante integrazione tra le arti e le discipline, raccogliendo “cibo per la mente” da portare con sé, come le formiche raccolgono il cibo per portarlo al loro nido.

Pubblicità

Natale a Bassano

Più visti