Festa della ciliegiaFesta della ciliegia

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Illustri

Cena...a due ruote

“Storie di ciclismo a cena”. Al Mozart Bistrò di Bassano serata conviviale dedicata alla memoria di Alfredo Dinale, ciclista di Vallonara vincitore della medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre alle Olimpiadi di Parigi del 1924

Pubblicato il 28-01-2016
Visto 3.550 volte

Festa della ciliegia

Mangiare un boccone parlando di ciclismo. E' stato questo l’obiettivo della cena organizzata ieri da Mozart Bistrò a Bassano, in collaborazione con i Ciclisti Storici Bassanesi e Gran Corsa Retrò Cycling Events.
Una serata conviviale nella quale è stata raccontata la vita di Alfredo Dinale, “ciclista d'altri tempi” fino a qualche tempo fa dimenticato, ma che grazie un intreccio di ricerche condotto da Loris Giuriatti e da Luca Maria Chenet è risorto all'attenzione della memoria contemporanea.
Nato a Vallonara l'11 marzo 1900, Dinale ebbe la “fissa” del ciclismo sin da piccolo. A soli 8 anni, costretto ad abbandonare la scuola per andare a fare il panettiere a Lusiana, si recava al lavoro salendo e scendendo le strade dell'Altipiano con una vecchia bicicletta. Una dimestichezza coi pedali, unita alla passione e dedizione per le due ruote, che lo portarono ad essere notato nell’ambiente, prima come dilettante e dal 1924 come professionista dopo aver vinto medaglia d’oro alle Olimpiadi di Parigi, sempre del 1924, nell’inseguimento a squadre assieme ad Angelo De Martino e Aurelio Menegazzi e Francesco Zucchetti. Fu compagno di squadra di Alfredo Binda, per il quale tirava il “treno” per le volate, in particolare nel giro del 1929. La sua grande specialità era la pista, dove ebbe modo di vincere molte “6 giorni” in tutta Europa.

Alfredo Dinale morì nel 1976, dimenticato. Ne hanno raccontato la vita l’avv. Bortolo Brogliato di Vicenza e Loris Giuriatti, con due diversi libri: “Alfredo Dinale campione degli anni ‘30” e “La Perla del Brenta”.
La memoria di questo uomo, definito “eccezionale” dall’avv. Brogliato, non poteva andare dimenticata, tanto che l’Amministrazione comunale di Marostica per il prossimo 10 marzo ha deciso di dedicargli la pista ciclabile che collega proprio Marostica a Vallonara.
La serata - dal titolo “Storie di ciclismo a cena” - è stata un mix di storia, biciclette, territorio e chiacchiere tutti ben dosati, che hanno creato una sorta di passeggiata nella storia, non solo parlando di ciclismo ma anche gustando piatti tipici dei primi del ‘900.

Più visti

1

Politica

24-05-2022

Hubba Bubba

Visto 8.781 volte

2

Politica

22-05-2022

In Cuor proprio

Visto 6.980 volte

3

Attualità

22-05-2022

Lourdes 7

Visto 6.931 volte

4

Cronaca

24-05-2022

Dei delitti e delle pene

Visto 6.726 volte

5

Attualità

22-05-2022

Il gol del Rivellino

Visto 6.394 volte

6

Attualità

24-05-2022

Affare fatto

Visto 6.247 volte

7

Attualità

24-05-2022

I Have a Dream

Visto 5.823 volte

8

Attualità

25-05-2022

Cchiú Pilo pe' tutti

Visto 5.048 volte

9

Attualità

26-05-2022

L’Innominato

Visto 4.026 volte

10

Arte

24-05-2022

Le quattro stagioni della Collezione Costenaro

Visto 3.548 volte

1

Politica

13-05-2022

Area qua

Visto 12.651 volte

2

Attualità

10-05-2022

Maria che Biosfera

Visto 11.835 volte

3

Cronaca

11-05-2022

Il fumo fa male

Visto 11.671 volte

4

Attualità

11-05-2022

Salute!

Visto 11.475 volte

5

Politica

15-05-2022

“Doc” Paolo

Visto 10.769 volte

6

Politica

15-05-2022

Essere o non essere

Visto 10.741 volte

7

Attualità

11-05-2022

Tanta Rob

Visto 10.661 volte

8

Attualità

12-05-2022

Caesars Palace

Visto 10.593 volte

9

Attualità

09-05-2022

La Cosa

Visto 10.516 volte

10

Attualità

12-05-2022

Cosa dolce Cosa

Visto 10.476 volte