Pubblicato il 17-09-2014 09:42
in G8 | Visto 3.374 volte

Spuncioto 2.0

Il locale Sotto La Torre di Bassano cambia veste e sostanza. Dopo quasi un ventennio arrivano nuove idee e lo spuncioto vive una vita nuova.

Spuncioto 2.0
Nell’area bassanese c’è molto fermento. I locali cambiano fisionomia, direzione, si trasformano, diventano più eclettici e comunicano la voglia di rinnovamento. E’ una risposta a un mercato che sta cambiando e Bassano entra in gioco con determinazione. Abbiamo già notato alcuni storici locali ripresentarsi in maniera quasi dissacrante ma ridonando alla città luoghi di incontro a passo con i tempi. Il Caffè Danieli, uno su tutti, ha sorpreso per come abbia saputo trasformarsi andando contro uno stile estremamente classico. Tocca oggi al Sotto La Torre storico locale di Tiziano Farronato a trovare una via diversa. Jordy, il figlio, porta nel locale di famiglia, nuove idee e molto entusiasmo. Via le tende, via ogni suppellettile ingombrante dal bancone, arriva uno stile nuovo che riesce a rispettare il precedente senza stravolgere troppo. Più luce e più aria, è un chiaro messaggio di una nuova via da intraprendere. Un locale che propone, tra le altre cose, uno spuncioto rivisitato, uno spuncioto gourmet. Per chi non lo sapesse lo spuncioto in Veneto, è uno stuzzichino da mangiare all’aperitivo. Il termine dialettale racchiude tutto il concetto di questo boccone sfizioso, tipico dei bacàri veneziani. Lo staff dei ragazzi del Sotto La Torre pensa di ridare una nuova vita allo spuncioto. In 4 cm quadrati si condensa l’arte culinaria delle cuoche con abbinamenti di materie prime insolite . Non più la fetta di cotechino con il rafano o il mezzo uovo come da tradizione, ma la frittatina di patate e bacon, il guacamole con mandorle e paprica, morlacco speck e senape, oppure abbinamenti stagionali come crudo fichi e gelatina di aceto balsamico e tutto senza far soffrire troppo il protafoglio, dettaglio da non sottovalutare di questi giorni. Un gioco cromatico meraviglioso ed un’esplosione di sapori davvero sorprendente. Selezione di vini adeguata e il gioco è fatto. Ci ha davvero colpito questo nuovo modo di rispondere alle esigenze di un mercato che cambia volto di continuo. Jordy ci ha messo del suo e il risultato è sorprendente per un ragazzo di poco più di vent’anni. In bocca al lupo! Anzi in bocca lo Spuncioto 2.0.

    LIBERTÀ E' PAROLA - #civediamoasettembre

    #LIBERIDIRACCONTARCI non è solo un titolo, ma una presa di posizione che come Libertà è Parola abbiamo voluto portare avanti, anche durante mesi...

    Più visti