Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 24-11-2009 22:29
in Attualità | Visto 2.721 volte

2009, odissea col telefono

Vodafone e Telecom si “rimbalzano” il cliente e la linea fissa non funziona. La disavventura di un pizzaiolo di Bassano. “Per colpa loro sto perdendo lavoro”

2009, odissea col telefono

Luigi Petrucci, pizzaiolo a Bassano, "vittima" del telefono fisso

“E' una vergogna. Sono incazzato nero”. Non usa mezzi termini Luigi Petrucci, residente a Rosà, titolare della pizzeria da asporto “Planet Pizza” in zona Centro Studi a Bassano. Il motivo di tanta rabbia è il servizio di telefonia fissa del suo negozio.
Per Petrucci il telefono è uno strumento fondamentale di lavoro, soprattutto nei week-end quando si moltiplicano le telefonate per gli ordinativi delle pizze a domicilio.
Ma da alcuni mesi, per un “braccio di ferro” tra gestori telefonici, è diventato solo fonte di continue tribolazioni.
“Lo scorso febbraio - racconta Petrucci - sono passato, per il telefono fisso, da Telecom a Vodafone. La Vodafone mi ha portato l'impianto, che si chiama “Station”, e da quel momento è cominciato l'incubo. Molte volte non c'era il segnale e non c'era la linea. Abbiamo avuto almeno 40 giorni di disservizio, con la linea che andava e veniva. Un calvario, soprattutto il sabato e la domenica. La gente chiamava per ordinare la pizza, e noi non potevamo rispondere.”
Scornato da Vodafone, il pizzaiolo ha quindi pensato di tornare al gestore originale.
“Lo scorso agosto - ci dice - ho rifatto un contratto con Telecom. Ma da quando Telecom ha comunicato la mia intenzione a Vodafone per definire la pratica di passaggio di cliente, non ho avuto più linea, come se avessero staccato la spina. Chiamavo Vodafone per avere chiarimenti e mi rispondevano: sei un cliente Telecom e devi arrangiarti con loro. Chiamavo Telecom e mi dicevano: tu non sei ancora nostro cliente e non possiamo intervenire.”
L'odissea col telefono è proseguita fino adesso. “Da dieci giorni - sbotta Petrucci - il telefono si è bloccato definitivamente. Posso fare chiamate, se inserisco la chiavetta di Vodafone, ma non riceverne: fatta eccezione, da due giorni a questa parte, per le telefonate da numeri Vodafone. Ma se una persona chiama con un altro gestore, trova la linea morta.”
Il titolare di “Planet Pizza”, di fronte al calo di ordinativi, ha chiesto ora alla Vodafone un risarcimento danni motivato dal mancato guadagno, dal disagio e dalla perdita di clienti.
Si è rivolto anche a “Striscia”, segnalando la sua disavventura, e ha preso contatti con l'Unione Nazionale Consumatori di Cassola per passare a ulteriori azioni legali.
“Ma l'Unione Consumatori - conclude - mi ha detto che come il mio ci sono tantissimi altri casi, con un mare di pratiche in giro per l'Italia. E allora campa cavallo che l'erba cresce...”.

Più visti