Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 09-08-2021 17:57
in Attualità | Visto 9.502 volte

Questo sì che è uno stop

L'incredibile visione nel nuovo parcheggio realizzato dal Comune a Fellette di Romano d'Ezzelino

Questo sì che è uno stop

Foto Alessandro Tich

Questo sì, che è uno stop! C'è la linea di arresto per le auto, c'è il segnale triangolare di dare la precedenza e soprattutto ci sono tre totem verticali che bloccano il passaggio.
Più che uno stop, è un muro invalicabile. È l'incredibile visione che si presenta ai nostri occhi nel nuovo parcheggio realizzato dall'amministrazione comunale a Fellette di Romano d'Ezzelino, a ridosso della chiesa e della palestra comunale. L'insolita “compresenza di elementi” interessa la corsia di uscita dal parcheggio su via Pietro Gheno.
I tre totem in questione sono le preesistenti cabine della Telecom, una delle quali, la più alta, è il cosiddetto “cabinet” per la fibra ottica della Tim. Il nuovo parcheggio, fresco di asfalto e di nuova segnaletica orizzontale, rientra nel progetto di riqualificazione che l'amministrazione Bontorin ha voluto realizzare per quest'area della frazione. Ma evidentemente la dislocazione delle corsie di accesso e di uscita non ha fatto i conti con la presenza dei tre ingombranti e a quanto pare inamovibili bussolotti della società telefonica.
Morale della favola: chi esce con l'auto dal parcheggio deve farlo per forza contromano, impegnando la corsia di entrata. Non è dato al momento sapere se il problema sarà risolto in tempi ragionevolmente brevi. Ma la cosa è troppo forte e il vostro umile e curioso cronista, che oggi è andato a sincerarsi della situazione personalmente sul posto, non poteva non raccontarvela.
La palese assurdità è stata segnalata da un video postato ieri nella pagina Facebook del gruppo di opposizione Romano per Tutti, intitolato “Ancora lavori frettolosi e fatti male”, nel quale il consigliere Dimitri Anolfi, nel mostrare le tre cabine che spuntano come tre grandi funghi dalla superficie carrabile del parcheggio, afferma rivolgendosi ai cittadini che “il problema è che i lavori vengono fatti senza pensarci” e che “per fare questi lavori l'amministrazione i soldini vostri li ha usati”. C'è dunque nuovo materiale per un po' di kermesse politica nell'estate romanese. Comunque sia, le tre cabine in mezzo alla corsia di uscita per le auto prima della confluenza con la strada esterna sono un autentico capolavoro: l'Italia resta saldamente al primo posto tra i Paesi dotati di fantasia.

Pubblicità

Natale a Bassano

Più visti