Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 28-05-2021 17:00
in Attualità | Visto 6.942 volte

Tutto d'un tratto

Importante passo in avanti per la PedemonZaia: inaugurato oggi il nuovo tratto Bassano Ovest-Montebelluna della SPV

Tutto d'un tratto

Un passaggio della nuova tratta Bassano Ovest-Montebelluna della SPV (fermo-immagine da un video della Regione Veneto)

Gaudeamus Igitur: oggi è stato inaugurato e aperto al traffico il nuovo tratto Bassano Ovest-Montebelluna della Superstrada Pedemontana Veneta. Io personalmente non sono andato alla cerimonia di inaugurazione. Innanzitutto alle 11, ora annunciata dell'arrivo del governatore Luca Zaia per il fatidico momento, c'erano altre concomitanze di eventi in città. Ma soprattutto, per chi della stampa voleva intervenire all'inagurazione, c'era l'obbligo di presentarsi al casello di Bassano Ovest ben due ore prima - e cioè alle 9 - per sottoporsi a un test antigenico in loco per il Covid-19. Robe da matti. E per fortuna che siamo vicini alla “zona bianca”.
Per questa volta, quindi, niente foto del taglio del nastro con Zaia, il sindaco Pavan, gli altri sindaci del tratto interessato, l'assessore regionale ai Trasporti De Berti, il vicepresidente del consiglio regionale Nicola Finco, persino il ministro Erika Stefani e altri ancora. Pregasi consultare, a tale riguardo, la pagina Facebook del Comune di Bassano del Grappa.
Vi do comunque le informazioni essenziali. Il nuovo tratto - o per scriverlo più precisamente, la nuova tratta - in esercizio da oggi ha una lunghezza di 35 chilometri.
Con questo sono dunque completati circa 60 dei 94,5 chilometri, pari al 70%, del percorso complessivo della superstrada a pedaggio che, una volta finita, collegherà la A27 a Spresiano con la A4 a Montecchio Maggiore. Si va dunque dritti e diretti da Bassano Ovest a Montebelluna, passando per gli altri quattro caselli di Bassano Est, Mussolente-Loria, Riese Pio X e Altivole. Si prevede adesso l'apertura entro novembre dell'altro tratto vicentino Castelgomberto-Montecchio Maggiore e del rimanente tratto trevigiano da Montebelluna a Spresiano-Villorba. La conclusione della SPV è fissata all'anno prossimo: da giugno 2022 è in calendario l'apertura del raccordo di collegamento da Spresiano-Villorba alla A27 e - in autunno, come tratto finale - della galleria di Malo che ancora interrompe la continuità del traffico sulla superstrada in provincia di Vicenza. Dopodiché, finalmente, traffico libero e senza più interruzioni sui 94,5 chilometri della PedemonZaia.

Pubblicità

Mostra

Più visti