Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-12-2020 19:54
in Politica | Visto 1.337 volte

Il passo indietro?

L'ingegnere e assessore Andrea Zonta avrebbe rinunciato all'incarico professionale affidatogli dal Comune di Solagna per il ponte sul canale Enel diviso a metà tra Solagna e Bassano

L'ingegner Andrea Zonta, assessore ai Lavori Pubblici di Bassano del Grappa, avrebbe rinunciato all'incarico professionale, affidatogli dal Comune di Solagna, di direzione dei lavori di miglioramento della passerella ciclo-pedonale sul ponte canale Enel, struttura “divisa a metà” tra i Comuni di Solagna e Bassano del Grappa.
La notizia è stata anticipata a Bassanonet dall'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Solagna arch. Adriano Ferraro, che in qualità di dirigente Area Tecnica dello stesso Comune aveva firmato la determina di incarico professionale, da noi contattato sulla vicenda nel tardo pomeriggio di oggi e le cui dichiarazioni - che riguardano le osservazioni mosse nei suoi confronti dalle minoranze di Bassano - saranno oggetto di un prossimo articolo.
Usiamo tuttavia ancora i verbi al condizionale perché manca ancora la conferma del diretto interessato. Contattato questa sera da Bassanonet, Zonta non ha risposto al telefono.
Ferraro - che rimane al momento la nostra unica fonte - si è comunque detto “dispiaciuto per la rinuncia” e ha affermato che dovrà adesso provvedere a un nuovo affidamento.
Il caso-Zonta era improvvisamente scoppiato nella giornata di ieri, con la conferenza stampa delle minoranze consiliari bassanesi che hanno denunciato quella che sarebbe un'evidente incompatibilità tra il doppio ruolo di “controllore politico” e di “direttore dei lavori tecnico” dell'ingegnere-assessore bassanese nei riguardi di un'opera pubblica che insiste per metà sul territorio del Comune di Bassano del Grappa. Le stesse opposizioni hanno annunciato un'interrogazione sulla questione al sindaco Pavan per il prossimo consiglio comunale.

Più visti