Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 22-01-2016 20:13
in Cronaca | Visto 2.590 volte
 

Caccia all’Audi gialla

Tre banditi armati in fuga su un'Audi RS4 gialla con targa svizzera. Il bolide la scorsa notte ha imboccato contromano il Passante di Mestre, dove si è verificato un mortale. Mercoledì la vettura notata a Cassola e San Giacomo di Romano

Caccia all’Audi gialla

L'Audi RS4 gialla, con targa svizzera del Canton Ticino, utilizzata dai criminali (fonte immagine: nuovavenezia.geolocal.it)

E’ caccia anche nel Vicentino, come nel resto di tutto il Nordest, ai tre pericolosi banditi armati (quasi sicuramente dell’Est) in fuga a folle velocità sulle strade di Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Il pericolo pubblico è una potente Audi RS4 di colore giallo, con targa svizzera del Canton Ticino, 560 cavalli, velocità 270 chilometri all’ora, rubata in settembre all’aeroporto milanese di Malpensa e a bordo della quale i banditi stanno seminando il terrore.
Il bolide è in fuga da domenica scorsa, quando i malviventi hanno tentato un furto in un condominio di Abano Terme andato a vuoto. Inseguiti dai Carabinieri con tanto di sparatoria - con gli occupanti dell’Audi a fare fuoco dei primi -, sono riusciti a dileguarsi. Da allora la vettura sportiva gialla è stata avvistata in più posti, ma è sempre riuscita a fuggire.
Mercoledì sera l’auto svizzera è stata notata a Cassola e a San Giacomo di Romano d’Ezzelino e quindi nel Trevigiano tra Riese Pio X, Bessica e Loria. Ieri alle 16 è stata vista al casello di Padova Est e quindi intercettata a Redipuglia con direzione Trieste. Alle 18 nel Carso, a Prosecco, nuova sparatoria con la polizia e nuova fuga.
Rientro dei banditi verso il Veneto: avvistati al casello di San Donà di Piave, hanno seminato la Polizia correndo a più di 260 all’ora.
Alle 20.30 circa l’Audi Gialla è stata notata in uscita a Vicenza Est.
Le forze dell’ordine l’hanno quindi intercettata ancora a Bolzano Vicentino, Cittadella, Fontaniva e Castelfranco Veneto. Poco dopo l’una la folle fuga è proseguita di nuovo sulla A4 con direzione Venezia.
A causa di un tappo autostradale provocato da un incidente, i banditi hanno improvvisamente invertito la marcia impegnando contromano, sempre a velocità spericolata, il Passante di Mestre in direzione Trieste, ma nella carreggiata per Padova.
Verso l’una e 30, la tragedia: una donna 58enne russa, Elena Alexandrova Belova, che procedeva sul Passante in direzione Padova alla guida di un’Opel Astra, con un carico di cuccioli, circa un minuto dopo essersi vista passare di fianco contromano e nella corsia di emergenza l’Audi gialla, forse spaventata, ha perso il controllo della vettura, tamponando una Mercedes Sprinter e morendo sul colpo.
L’auto dei banditi è stata quindi avvistata, tra le 2 e le 3 di mattina, nella zona di Padova. Posti di blocco sono stati approntati ovunque, ma la caccia è ancora aperta.