Pubblicato il 12-08-2015 18:14
in Attualità | Visto 1.789 volte

Misure straordinarie

Emergenza idrica causa siccità: esaurito il volume d'acqua per usi irrigui del bacino del Corlo di competenza del Consorzio di bonifica Brenta. Da venerdì scatta nel territorio il Piano Irriguo Straordinario di Emergenza

Misure straordinarie

Foto: archivio Bassanonet

Il Consorzio di bonifica Brenta, “stante il persistere dello stato di siccità”, informa di “avere esaurito il volume d'acqua, di propria competenza, del bacino del Corlo ad Arsiè per usi irrigui”. Di conseguenza, a partire da venerdì, scatta il Piano Irriguo Straordinario di Emergenza, predisposto “per distribuire la poca risorsa idrica disponibile”.
E' quanto annuncia una comunicazione trasmessa dal Consorzio agli enti competenti e ai 54 Comuni del comprensorio di riferimento, e per conoscenza agli organi di informazione locali, che pubblichiamo di seguito:

Emergenza Idrica: provvedimenti conseguenti allo stato di siccità

Comunichiamo che, stante il persistere dello stato di siccità, il Consorzio ha esaurito il volume d’acqua, di propria competenza, del bacino del Corlo ad Arsiè (BL) per gli usi irrigui.
Pertanto, a partire da venerdì 14 agosto 2015 ore 8.00, verrà a mancare nel fiume Brenta la portata d’acqua di integrazione, che già dal 1° luglio ha compensato il deficit idrico del fiume.
Ciò comporta inevitabilmente l’attivazione del Piano Irriguo Straordinario di Emergenza, predisposto dal Consorzio per distribuire la poca risorsa idrica disponibile. Le misure straordinarie previste consistono nel sospendere alternativamente l’irrigazione per un turno ogni due, secondo quanto dettagliatamente riportato nell’allegato “Avviso agli utenti irrigui” predisposto dall’ufficio.
Con detta turnazione esiste l’elevata probabilità che numerosi canali di irrigazione vengano a trovarsi privi d’acqua, con le inevitabili conseguenze ambientali, per la fauna ittica e per gli usi di opificianti.
Quanto sopra fa desumere la gravità della situazione; peraltro il Consorzio ha più volte denunciato lo stato di progressivo depauperamento delle risorse idriche e quanto paventato si sta purtroppo ancora una volta verificando.
Si chiede la collaborazione di tutti, sicuri che vorrete comprendere la situazione, certamente non dipendente dalla nostra volontà.
Si pregano le Istituzioni in indirizzo di mettere a pubblica conoscenza lo stato di emergenza idrica, onde evitare problemi e contrasti sul territorio, difficoltà igienico-sanitarie e ambientali in genere.

Il presidente
Rag. Enzo Sonza


AVVISO AGLI UTENTI IRRIGUI

MISURE CONSEGUENTI ALL’ECCEZIONALE PERIODO SICCITOSO

Per fronteggiare la limitatezza delle disponibilità della risorsa idrica per gli usi irrigui, causata dal proseguire dell’eccezionale andamento siccitoso di questa stagione, il Consorzio ha dovuto programmare misure straordinarie in deroga ai turni orari consegnati all’Utenza.
A partire, da venerdì 14 agosto 2015 dalle ore 8.00 in poi i turni orari irrigui per scorrimento delle rogge sotto elencate subiranno le seguenti variazioni:

IN SINISTRA FIUME BRENTA
L’irrigazione verrà sospesa per un turno completo nei canali:
Sollevamento Boschi - Canale Orientale e derivate - Canale Ramo Unito e derivate - Canale Centrale e derivate - Canale Occidentale di Levante e di Ponente e derivate - Rosà e derivate - Balbi e derivate - Munara e derivate - Moranda e derivate.
L’irrigazione continuerà normalmente per un turno, nei seguenti canali e sarà invece sospesa per il turno successivo:
Bernarda e derivate - Dolfina e derivate - Remondina + Morosina e derivate - Trona e derivate - Michela e derivate - Michiela e derivate - Civrana e derivate - Vica e derivate - Molina Vica - Cappella Brentellona e derivate.
I Pluvirrigui di Spin, Sacro Cuore, Cassola, Castion, Ramon, Rossano, Loria e Motte saranno regolarmente in funzione.

IN DESTRA FIUME BRENTA
L’irrigazione verrà sospesa per un turno completo nei canali:
Bocchetti derivati dal Canale Unico - Contessa e derivate - Uselin e derivate - Isacchina Inferiore e derivate e Tre Rami - Grimana Vecchia e derivate - Monte dei Pegni e derivate.
L’irrigazione continuerà normalmente per un turno, nei seguenti canali e sarà invece sospesa per il turno successivo:
Canale Unico e derivate - Grimana Nuova e derivate - Rezzonico e derivate - Molina Contarina e derivate.
I Pluvirrigui di Marchesane, Nove, Marostica, collinare di Pianezze, Breganze, Mirabella, Canola, Presina e Camisano/Rampazzo saranno regolarmente in funzione.

Se nel frattempo la situazione meteorologica dovesse cambiare, Vi comunicheremo il rientro alla normalità.
Certi della scrupolosa osservanza del programma stabilito per l’interesse di tutta l’Utenza, si porgono distinti saluti.

Cittadella, lì 12 agosto 2015

IL PRESIDENTE
Rag. Enzo Sonda

IL DIRETTORE
Dr. ing. Umberto Niceforo


Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti