Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 18-06-2013 21:42
in Attualità | Visto 4.893 volte

Bassano Calcio, finisce l'era Rosso

Il presidente Stefano Rosso annuncia “il disimpegno da parte della proprietà nei confronti del club a partire dal 30 giugno 2014”. Si cerca ora qualcuno che rilevi la società. “Se ciò non avverrà, la chiuderemo e la regaleremo alla città"

Bassano Calcio, finisce l'era Rosso

Il presidente Stefano Rosso con Werner Seeber, confermato direttore generale del Bassano Virtus (foto Roberto Bosca)

Il Presidente del Bassano Virtus Stefano Rosso ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa convocata oggi, il disimpegno da parte della proprietà nei confronti del club a partire dal 30 giugno 2014. Una sofferta decisione, riportata anche in un comunicato stampa pubblicato nel sito internet della società giallorossa.
“E' la conferenza stampa più difficile della mia vita - ha ammesso il presidente - e dopo attente riflessioni assieme a mio padre, Renzo Rosso, ed al vice presidente Roberto Masiero abbiamo deciso di lasciare il Bassano al termine della prossima stagione.”
“Questo pensiero - ha proseguito Rosso - nasce da tanti motivi, primo fra tutti l'entusiasmo che ci è venuto a mancare dopo tanti anni e tanti sforzi, vissuti tra promozioni storiche ed annate difficili. La nostra visione dello sport non va di pari passo con la realtà di questo mondo e dopo 17 anni in giallorosso è giusto che la nostra famiglia tiri i remi in barca per cedere il passo a chi ha più entusiasmo e più risorse e fino a questo momento non ci sono state persone serie intenzionate ad acquisire la società. Il prossimo sarà un anno di transizione e la nostra speranza è quella di trovare qualcuno disposto a portare avanti il club. Se ciò non avverrà, a fine giugno 2014 chiuderemo la società e la regaleremo alla città.”
“Volevamo accelerare questo processo - ha detto ancora il presidente del 55 Soccer Team -, ma abbiamo ritenuto giusto aspettare un anno per permettere a chi ha lavorato con tanta passione ed impegno per questo club di mettersi in mostra e costruirsi un futuro. Il budget per la prossima stagione verrà ridotto, daremo spazio ai giovani e a chi ha voglia di dimostrare il proprio valore. Sarà per tutti una opportunità e lavoreremo con la serietà e la dignità che ci ha sempre contraddistinto. Il direttore generale Werner Seeber resterà al timone del club, si è preso un grosso impegno perchè dovrà fare un campionato con un budget diverso dal precedente mentre per quanto riguarda l'allenatore valuteremo le proposte che lo stesso Dg ci presenterà.”
“E' stato un bel sogno quello del Bassano Virtus - ha concluso Stefano Rosso -, ma nel calcio come nelle imprese è fondamentale una programmazione che in questo ambito è sempre più complicata, con regolamenti che variano di stagione in stagione e senza una prospettiva reale di cambiamento. Per quanto riguarda il Settore Giovanile, uno dei motivi per cui ci siamo avvicinati al calcio, ne parleremo con il responsabile Michele Nicolin, sapendo comunque che è difficile scindere la Prima Squadra dal vivaio.”

LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

Più visti