Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 08-10-2010 13:55
in Industria | Visto 4.446 volte

La borgomastra Silvia inaugura la “sua” fiera

Il sindaco di Cassola, in costume bavarese, spilla il primo barile della Maxlrainer Oktoberfest, appuntamento di esordio di “Bassano Fiere” di cui è nel CdA

La borgomastra Silvia inaugura la “sua” fiera

Il sindaco di Cassola Silvia Pasinato e il direttore e mastro birraio della Maxlrainer Roland Braeger aprono il "primo fusto" di birra

In realtà non si è trattato del primo barile di birra della festa, come succede all'Oktoberfest, quando il borgomastro - e cioè il sindaco - di Monaco di Baviera, spillando il primo boccale di birra della manifestazione, pronuncia la tradizionale frase “O’zapft is” (“Il primo barile è spillato”).
Perché quando il sindaco di Cassola Silvia Pasinato - affiancata da Roland Braeger, direttore dell'antica birreria bavarese Maxlrainer - ha dato il colpo di martello sul rubinetto del “primo fusto” della bionda bevanda, erano già le dieci di sera. E di birra - tra le tavolate allestite nel nuovo capannone di “Bassano Fiere”, sulla rotonda del “Grifone” a Cassola - ne era già uscita a fiumi. Ma diciamo che si è trattato del primo barile “istituzionale”.
Proveniente dalla serata inaugurale della “Scuola Veneta di Formazione Politica”, promossa dall'associazione “Veneti per le Libertà” di cui è tra i soci fondatori, il primo cittadino di Cassola ha cambiato veste - e non solo in senso figurato - per dare ufficialmente il via all'attività di Bassano Fiere Srl: la società di gestione del neonato ente fiera di Bassano di cui, assieme ad altri otto soci, è consigliere di amministrazione.
Indossato un costume originale dell'Alta Baviera, la “borgomastra” Pasinato ha alzato quindi ufficialmente il sipario della “Maxlrainer Oktoberfest”: l'appuntamento inaugurale, inventato ed allestito dalla famiglia Poggiana, del cartellone di eventi di Bassano Fiere srl.
Un giro di “prosit”, ritmati dall'orchestra originale bavarese, ha preceduto i due brevi discorsi di saluto sul palco del sindaco e del presidente di Bassano Fiere Srl Efren Merlo.
Alla bionda sindaca - con costume tipico, traversa da birraia e fascia tricolore - gli ospiti tedeschi hanno quindi chiesto di dirigere l'orchestra: compito nel quale fraulein Silvia, seppur con qualche titubanza iniziale, se l'è cavata con disinvoltura.
Presente, tra gli ospiti dell'Alta Baviera, anche la giovanissima Katharina Stadler, “regina del luppolo 2010”, prescelta quest'anno tra le pretendenti al titolo nella festa di fine agosto che il paesino di Maxlrain - un castello, un principe proprietario della birreria e poco più di un centinaio di abitanti - celebra annualmente in onore del suo oro liquido.
E a proposito di crisi: molti comparti economici continuano ad annaspare, ma il problema - a giudicare dalla partecipazione di pubblico alla serata inaugurale della festa - non sembra toccare il settore gastronomico. E per questa sera - tra boccali di birra, stinco di maiale in crosta croccante, salsicce bavaresi con contorno di crauti, bue allo spiedo con sugo speziale o pollo croccante allo spiedo con erbe aromatiche - è annunciato il tutto esaurito.

Più visti