Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Luigi MarcadellaLuigi Marcadella
Giornalista
Bassanonet.it

Imprese

Zincatura colombiana

È made in Bordignon Group la zincatura della nuova funivia urbana a Manizales in Colombia

Pubblicato il 09-02-2024
Visto 6.341 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Zincati a Rosà e montati in Colombia. Anche il gruppo Bordignon, di cui fa parte la storica azienda rosatese Zincheria Valbrenta, ha contribuito alla realizzazione della nuova funivia urbana in costruzione a Manizales in Colombia, 400.000 abitanti nel dipartimento di Caldas, a sud di Medellin.

L’azienda veneta che dispone del più grande impianto europeo di zincatura a caldo ha lavorato i 38 fusti necessari per la costruzione metallica del nuovo impianto di trasporto locale colombiano. Dal punto di vista ingegneristico, per garantire la durata nel tempo delle funivie è necessario infatti zincare i grandi piloni su cui si muovono le cabinovie e le seggiovie.

Bordignon Group


Manufatti industriali enormi, con diametri di 2,5 metri e alti 10 metri, il più pesante di circa otto tonnellate, per un peso complessivo di circa 200 tonnellate di materiale. Il nuovo lotto della funivia, che entrerà in funzione a fine 2024, servirà per permettere ai residenti di Manizales di muoversi più velocemente senza dover ricorrere all’uso delle auto, mezzo diventato sempre più impraticabile nel traffico delle grandi città.

Con una lunghezza di 2.300 metri, il nuovo sistema funiviario, composto da quattro stazioni, collegherà il nord della città con il distretto finanziario e commerciale e il centro dei trasporti urbani. La nuova cabinovia, con le sue 60 cabine, si collegherà ai due impianti già esistenti, tutti made in Italy, ampliando così la rete funiviaria di Manizales che sarà così in grado a lavori ultimati di raggiungere un’estensione totale di 4.885 metri.

La commessa di Bordignon Group arriva dall’Alto Adige, da Vipiteno per la precisione, dove la Leitner AG/Spa, che si è aggiudicata il maxi lavoro in Colombia, produce impianti a fune tra i più utilizzati al mondo. «Collaboriamo da oltre 50 anni con la Leitner ed è un motivo di orgoglio vedere le nostre lavorazioni impiegate in giro per il mondo. È un vanto per il Triveneto, visto che una parte della zincatura a caldo è stata eseguita a Rosà e una parte nel nostro stabilimento di Ala, in Trentino Alto Adige», commenta Walter Bordignon, amministratore di Bordignon Group.

Fondato nel 1972, il gruppo Bordignon con 14 mila tonnellate al mese di acciaio zincato a caldo, occupa circa 300 persone, per un fatturato di oltre 56 milioni di euro.

Più visti

1

Attualità

25-02-2024

The Sound of Silence

Visto 9.993 volte

2

Attualità

25-02-2024

Robe di Tappa

Visto 9.919 volte

3

Attualità

24-02-2024

Un anno di Fulvio

Visto 9.841 volte

4

Attualità

23-02-2024

Facciamo sul Serio

Visto 9.816 volte

5

Cronaca

26-02-2024

Centro Schei

Visto 9.783 volte

6

Politica

24-02-2024

I Vernillez

Visto 9.682 volte

7

Attualità

26-02-2024

Eau de Toilette

Visto 9.461 volte

8

Politica

23-02-2024

Lista cinica

Visto 9.366 volte

9

Politica

27-02-2024

Marinweek

Visto 9.197 volte

10

Attualità

26-02-2024

DG La7

Visto 9.193 volte

1

Politica

20-02-2024

Sant’Elena

Visto 20.681 volte

2

Politica

10-02-2024

Il grande momento

Visto 13.621 volte

3

Attualità

03-02-2024

Da Bassano con Furore

Visto 12.868 volte

4

Attualità

06-02-2024

Piani Baxi

Visto 11.676 volte

5

Politica

03-02-2024

Campagnolo elettorale

Visto 11.517 volte

6

Politica

04-02-2024

Giunta comunale

Visto 11.410 volte

7

Attualità

07-02-2024

Sarò lapidario

Visto 11.348 volte

8

Attualità

04-02-2024

Vota Antonio, Vota Antonio bis

Visto 11.118 volte

9

Politica

18-02-2024

A Brunei

Visto 10.914 volte

10

Attualità

02-02-2024

Il sig. Francesco

Visto 10.852 volte