Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Teatro

Cos'è casa?

Mercoledì 10 agosto, Operaestate Festival ospiterà al teatro del Castello degli Ezzelini il nuovo spettacolo di Babilonia Teatri

Pubblicato il 09-08-2022
Visto 4.042 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Mercoledì 10 agosto, Operaestate Festival ospiterà in città, al Teatro al Castello “Tito Gobbi”, lo spettacolo Pietre nere.
Nuovo progetto di Babilonia Teatri, frutto di un’indagine condotta sul concetto di casa, guardando anche a luoghi come case di riposo, case famiglia, il carcere, la strada, l’ospedale, i dormitori e i centri d'accoglienza, lo spettacolo vedrà in scena Enrico Castellani e Valeria Raimondi, fondatori della compagnia e ideatori del progetto, con Francesco Alberici e Orlando Castellani.
Il lavoro nasce dalla ricerca condotta sul territorio di Asti all’interno di Casa Mondo, dove la compagnia veronese ha invitato cinque artisti alla creazione di un’opera. A ciascuno è stato chiesto di scegliere uno dei luoghi di indagine, per restituirne, sulla base della conoscenza e dell'incontro, un'opera artistica. Da questi contributi nasce uno spettacolo teatrale fatto di voci, suoni, immagini, composizioni inedite e riflessioni, linguaggi che si intersecano, si contraddicono e permettono di raccontare in modo articolato una realtà sfaccettata, per raccontare le case che spesso restano nell'angolo, al buio, qualcosa che vive lontano e con cui non si hanno punti di incontro e di contatto. «Qualsiasi sia il nostro lavoro» dicono le note di regia «qualsiasi sia la nostra indole, prima o poi, ogni giorno, tutti noi rientriamo a casa. È dall’interno di una casa che abitiamo il mondo. La casa è una mediazione tra noi e il mondo. Non importa che foggia o che valore abbia. Dove sia situata, quali siano le sue caratteristiche, con che criteri sia stata costruita. Gli equilibri sui quali si fonda l’armonia di una casa possono essere profondamente differenti a seconda di chi la abita, della sua cultura, età, estrazione sociale. La casa però resta sempre il tentativo di costruire e creare uno spazio intimo. Di adibire un luogo ad accogliere una porzione di mondo fatto di cose e persone e piante e animali e atmosfere e abitudini ed eventi con cui instaurare uno stretto legame e in grado di farci stare bene, di farci sentire a nostro agio, di renderci felici».

Babilonia Teatri (foto di Franco Rabino)

L’appuntamento è fissato per ore 21, in caso di pioggia l'evento si terrà al Teatro Remondini.
Per informazioni e l’acquisto dei biglietti: biglietteria Operaestate Festival, tel. 0424524214 – www.operaestate.it.

Più visti

1

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.527 volte

2

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 9.998 volte

3

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.766 volte

4

Politica

21-04-2024

Fort Zen

Visto 8.074 volte

5

Attualità

21-04-2024

Norwegian Wood

Visto 7.725 volte

6

Lavoro

20-04-2024

Cottarelli in cattedra allo Scotton

Visto 6.112 volte

7

Attualità

22-04-2024

La storia siamo noi

Visto 5.506 volte

8

Politica

22-04-2024

Euroberto

Visto 5.170 volte

9

Scrittori

21-04-2024

Modalità lettura 3 - n.14

Visto 2.933 volte

10

Scuola

20-04-2024

Giovani scacchisti crescono

Visto 2.581 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.170 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.963 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.384 volte

4

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.537 volte

5

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.429 volte

6

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.427 volte

7

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.410 volte

8

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.052 volte

9

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.936 volte

10

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.781 volte