Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Pubblicato il 30-06-2021 16:52
in Cinema | Visto 3.760 volte

Al parco, L'Inferno

Giovedì 1 luglio, a Villa Ca’ Erizzo Luca, apertura della mini-rassegna di cinema di Operaestate Festival dedicata all’anniversario dei settecento anni dalla morte di Dante

Al parco, L'Inferno

dal film muto L'Inferno, 1911

Giovedì 1 luglio, a Villa Ca’ Erizzo Luca, sede del Museo Hemingway e della Grande Guerra, apertura della mini-rassegna di cinema di Operaestate Festival dedicata all’anniversario dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri con un film muto italiano di inizio Novecento: L’Inferno.
La direzione artistica a cura di Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovan, ispirato alle celebri illustrazioni della Commedia dantesca di Gustave Doré, il film propone un adattamento per il grande schermo della prima cantica dell’Inferno, con alcune misurate licenze artistiche. Fu frutto del lavoro della Milano Films, fondata due anni prima e attiva fino al 1926, gruppo che diede il suo fondamentale contributo alla corsa per la legittimazione culturale e la nobilitazione artistica del cinema rappresentando in 54 quadri uno dei massimi capolavori della letteratura italiana.
Primo lungometraggio della storia cinematografica nazionale e del calibro di un kolossal per l’impegno di uomini e mezzi profuso, il film è stato a lungo disponibile solo in copie danneggiate o censurate, ed è stato di recente restituito alla sua edizione originale, alla corretta successione delle inquadrature, alla pienezza della sua luce e dei suoi colori da un lungo lavoro di restauro curato dalla Cineteca di Bologna.
La proiezione-concerto con la formula che sarà proposta a Bassano ha debuttato a New York nel 2016 ed è stata inserita dal Ministero Affari Esteri nelle proposte del 2021 per le Celebrazioni Dantesche. La visione sarà accompagnata dalla speciale colonna sonora dal vivo composta ed eseguita da Marco Castelli, compositore e produttore musicale molto apprezzato a livello internazionale attivo da anni non solo nel mondo del jazz e della performance contemporanea, ma anche nell’ambito della danza e del teatro.
La proiezione, che avrà inizio alle ore 21.30, sarà introdotta dal giornalista Alessandro Comin.
La rassegna proseguirà venerdì 2 luglio con Scala al Paradiso, di Michael Powell e Emeric Pressburger; sabato 3 luglio è in programma Onirica-Field of Dogs, del polacco Lech Majewski; chiuderà la programmazione domenica 4 luglio Arca Russa, di Alexander Sokurov. La prenotazione è obbligatoria al tel. 0424529035 o alla mail: info@villacaerizzoluca.it

Pubblicità

Celebrazioni PonteMostraOpera Estate

Più visti