Pubblicato il 07-10-2020 23:06
in Calcio | Visto 446 volte

Schio eliminato! Avanti tutta!

Il Bassano supera lo Schio nell'ultimo appuntamento dei gironi di Coppa Veneto grazie ad un gol di Equizi. La formazione del pres Campagnolo e degli altri soci supera il turno vincendo il proprio girone ed accede ai quarti di finale.

Schio eliminato! Avanti tutta!

Il Bassano, in maglia verde, esulta al gol vittoria

Francesco Maino ottiene i classici due piccioni con una fava. Innanzitutto la squadra che allena passa il turno garantendosi anche ulteriori occasioni per allargare le rotazioni. In secondo luogo partono dall’inizio tanti ragazzi finora poco impiegati, disputando una partita più che discreta specie sul piano della personalità e mettendo preziosi minuti nella gambe. Infatti, è bene ricordarlo, c'è un Bassano costruito da zero in estate, ma che ha già giocato alcune partite per amalgamarsi. E poi c'è un Bassano costruito da zero, ma nel quale i suoi elementi hanno visto pochissimo il campo, se non addirittura nulla. E di sicuro tanti di questi calciatori hanno le potenzialità per mettere in difficoltà il mister nel momento di assegnare una casacca da titolare o nel momento in cui bisognerà sopperire a qualche infortunio. Con lo Schio la dimostrazione è lampante. La prestazione dei singoli è dunque la nota migliore della serata e sugli scudi mettiamo la personalità da veterano del difensore centrale Gaborin e la lucida caparbietà del terzino sinistro Rossi. I giallorossi peccano invece sul piano della gestione: negli ultimi dieci minuti di una partita condotta in vantaggio vanno evitate le verticalizzazioni sfrenate e va gestito di più il pallone per far scorrere la sabbia nella clessidra.

La formazione 4-3-3. Gottin; Bortot, Equizi, Gaborin, Rossi; Popovic, Vigo, Ceccato; Montagnani, Guccione, Marinello.

La partita. Dopo un avvio più promettente da parte degli ospiti, ormai ci stupiremmo del contrario, culminato con due conclusioni mortifere di Giacomelli, i giallorossi iniziano a guadagnare metri e campo. La palla gol più clamorosa capita sui piedi di Guccione alla mezz'ora. Anche l'avvio di ripresa è di marca bassanese Maino effettua due cambi escono Popovic e Marinello ed entrano Munarini e Passerin. Al 5’ Munarini, ex di turno, viene lanciato verso la porta avversaria da Guccione, ma il centravanti si fa murare la conclusione a botta sicura.
La partita è sempre più intensa ed emozionante, le due squadre ci tengono a far bella figura e sono soprattutto i padroni di casa a condurre le danze. A cercare con più insistenza il gol che romperebbe l'equilibrio è il Bassano ma pecca di lucidità nel concludere l'azione, sia essa con l'ultimo passaggio o con un tiro. Al 24' gran colpo di testa di Bortot sventato da drago dal portiere Bortignon. Poi è Guccione a non concretizzare una splendida giocata di Munarini. Il gol è nell'aria e arriva al 27' sugli sviluppi di calcio d'angolo. Il gol che fa esplodere il Mercante nasce dal piede di Xamin e si sviluppa sulla testa di Equizi. È la rete che vale la qualificazione ai quarti di finale.

    LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

    Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

    Più visti