Pubblicato il 28-08-2020 19:32
in Calcio | Visto 543 volte

Di Bassano ce n'è una...

L’evento nato da un’intuizione del presidentissimo Fabio Campagnolo si conferma impregnato da un’incredibile atmosfera di condivisione nel cuore pulsante della nostra tanto amata città

Di Bassano ce n'è una...

Il presidente Campagnolo, il sindaco Pavan e la presentatrice Todesco (foto FC Bassano)

L’occasione è propizia per togliere il velo dal nuovo Bassano Calcio. Per i tanti nuovi giocatori si è trattato di un’esperienza da ricordare perché in queste categorie – ma anche molto più su – non c’è nulla di simile. Anche qualora ci fosse stata qualche piccola incertezza da parte dei nuovi acquisti sul significato di vestire la casacca giallorossa, dopo una serata simile ogni dubbio è stato spazzato via. “Ai giocatori che portano in campo lo stemma del Bassano chiedo di dare il massimo e salvaguardare in ogni circostanza l'onore della città – li sprona il presidente –. Non è da tutti poter difendere questi colori. Bassano è una città importante, se il Bassano è rinato è perché in questo territorio prolifera un virus molto più potente del Covid: il virus del lavoro. Questa mentalità ha portato il nostro comprensorio a rialzarsi di fronte a molteplici difficoltà, anche durissime. Amo condividere con voi tutti alcune perle di saggezza che rendono l’idea e spiegano molto bene quali siano le radici che ci hanno portati ad essere qui oggi. Mia nonna nella conduzione della neonata azienda aveva tre priorità e le poneva alla sera sottoforma di domande: Si è fatto male nessuno? Abbiamo lavoro per tutti? Abbiamo pagato tutti?”. “È poi un onore – continua Campagnolo – avere qui con noi dei rappresentanti delle forze dell’ordine e dei medici, gente che è stata messa a dura prova in questi mesi e che non ha mai mollato nonostante le difficoltà. Questi sono gli esempi a cui la squadra deve guardare, poi vincere non è mai né semplice né scontato lo sappiamo bene”. La serata è stata caratterizzata dal’intervento del sindaco Elena Pavan (“Il Bassano Calcio è qualcosa di estremamente rilevante per tutta la città perché possiede dei valori davvero importanti”) e dalla presentazione di tutta la squadra e dello staff tecnico capitanato da Francesco Maino. Sono stati presentati inoltre il capitano e i due vice: Alex Pellizzer e rispettivamente Matteo Vigo e Giovanni Guccione.

La cena è stata curata dal Gruppo Ristoratori Bassanesi con l’aiuto degli allievi di Enaip e la serata è allietata dalle voci della Bassano Bluespiritual Band diretta dal maestro Lorenzo Fattambrini grazie alla collaborazione di Banco Desio della Brianza e Autosile srl. Sulle tavole i vini proposti sono stati proposti della Cantina Maculan e Azienda Agricola Dal Bello, oltre al Mezzoemezzo, le grappe e i liquori proposti dalla Distilleria Nardini e al caffè di Bsn Group. A firmare il dolce è stata la pasticceria Dolce Bassano mentre gli allestimenti floreali sono stati curati da Filosofia del Verde. In chiusura lotteria e asta con premi messi in palio da: ASS.PE.R.ER, Aquapolis Piscine e Palestre, Centro Medico Fisiopolis Bassano, Crysos, Fragrance Designer sas di Claudia Scattolini &co., Costenaro Assicurazioni, Azienda Agricola Dal Bello.

    Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

    Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

    Più visti